Regolamento   ●   Registrati al forum   ●   Non riesci ad accedere ad alcune sezioni?   ●   Funicard la carta per gli appassionati   ●   Sostieni Funivie.org   ●   Pubblicità   ●   Assistenza
Pagina 1 di 6 12345 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 30 di 153
  1. Top | #1
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito PONTEBBA SAN LEOPOLDO Vecchia funivia Agudio Ex base Monte Scinauz

    Qualcuno ha notizie sulla funivia militare di Pontebba (UD) che si vede anche dall'autostrada (sulla sinistra salendo verso l'Austria)? E' ancora in funzione?

  2. Top | #2
    * Utente PLATINUM *
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    781
    Mentioned
    4 Post(s)

    Predefinito

    La funivia è di proprietà dell'areonautica ed è ancora in funzione. So che circa 10 anni fa ha subito dei rinnovamenti.

    E' particolarmente ardita: se non sbaglio ha una campata di 2400 m che in alcuni punti passa a 800 m dal terreno.

    E' al servizio di un importante radar militare che, si dice, nel 1968 abbia rilevato per primo l'invasione della Cecoslovacchia da parte della Russia.

  3. Top | #3
    * Utente PLATINUM *
    Data Registrazione
    Aug 2003
    Messaggi
    781
    Mentioned
    4 Post(s)

    Predefinito

    La funivia è stata costruita dall'Agudio negli anni 1972-74; è stata rimodernata alla scadenza della revisione ventennale, verso il 1992.

  4. Top | #4
    Utente
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    Udine/Pontebba
    Messaggi
    208
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    sono di pontebba e ho fatto delle foto alcuni anni fa e nessuno mi ha mai detto qualcosa, se non ricordo male alcuni anni fa il cai di pontebba ha fatto una escursione sul monte scinauz salendo con la funivia.
    Io ci sono arrivato a piedi da dietro partendo da passo pramollo, se trovo e riesco a caricare con lo scanner vi mando una foto.
    Cmq la base militare è stata dismessa da alcuni anni e di conseguenza i ripetitori gsm e televisivi posti nelle vicinanze della base sono stati spenti perchè alimentati con energia fornita dalla base....

    la base dovrebbe essere chiusa, gli addetti civili alla funivia sono stati licenziati, raramente vedo personale militare, non saprei cosa dire perchè molte volte non c'è anima vivente e mi verrebe voglia di scavalcere la recinzione mentre alcune volte vedo qualcuno all'interno......cmq questa estate se non vedo nessuno scavalco e faccio qualche foto.............

    paolo ti ho mandato il link dove ho messo le foto, guardale e valuta.
    Cmq l'impianto uno volta ogni tanto viene usato per salire a monte alla base.

    Questa foto ritrae la prima campata del impianto, se viola qualche legge cancellatela ( questa foto cmq ritrae un tralicio che è posto fuori dalla recinzione della base)
    Max

  5. Top | #5
    New entry
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    27
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Io ho fatto il militare in quella base... se avete foto, e se volete qualche informazione... non tecnica, ma solo nostalgica... a vostra disposizione.
    Confermo che c'erano solo due piloni, poi una lunga campata, fino alla cima.

    Comincio col dire che la funivia aveva una sola cabina. Dall'altra parte era montato un carrello aperto che serviva per il trasporto del materiale.
    La salita durava non più di dieci, quindici minuti, in base alle condizioni atmosferiche. Infatti, soprattutto nella seconda parte, una volta sperati i piloni, il vento era piuttosto forte.

  6. Top | #6

  7. Top | #7
    New entry
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    27
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Esattamente. La sala controllo (così la chiamavamo, non so quanto a ragione) era a valle. A monte solo due grosse ruote di rinvio.
    Assomigliava molto a, ricordate? Quella di Dove osano le aquile...

    Le due pulegge erano coperte, e c'era anche una sorta di sala d'aspetto non riscaldata in legno.
    Inoltre, per raggiungere la stazione radar era stato costruito un tunnel in legno che congiungeva l'arrivo funivia con il bunker. Quando nevicava davvero forte, si rimaneva isolati a monte... io, ci sono rimasto per 15 giorni, finchè, per precauzione, non ci sono venuti a dare il cambio con l'elicottero.
    E si è ballato anche con quello...

  8. Top | #8
    Utente
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Glemone - Friûl
    Messaggi
    279
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    la base comunque non è più presidiata dal 2004, la regione friuli voleva riutilizzarla per farci un radar meteo per le previsioni, ma non so com'è finita la storia..

  9. Top | #9
    New entry
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    27
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    un po' di tristezza a pensare a quella bella base non più presidiata... in fondo non ci si stava affatto male

  10. Top | #10
    Utente
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Glemone - Friûl
    Messaggi
    279
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Teo86
    ci sn foto o qualche dato tecnico tipo altezza staz a monte ecc...
    altezza a valle sui 600mt slm, la cima dello Scinauz è a quota 2000m slm, per farti un'idea... :wink:

    le foto da quel che ho capito ci sono ma non sono pubblicabili, credo te le mandino privatamente... :wink:

    Citazione Originariamente Scritto da Paolo
    Quindi l'impianto è abbandonato?
    si...

    non è più in uso da anni e dal 2004 non è più presidiato.

    http://www.regione.fvg.it/asp/comuni...1044011349.htm

    04 NOV 03 Margh: radar della Protezione civile nazionale

    (ACON) Trieste, 04 nov - COM/AB - A seguito dell'intervento del vicepresidente della Giunta regionale Gianfranco Moretton - scrive in un'interrogazione il consigliere della Margherita Virgilio Disetti - è stata archiviata la scelta del monte Matajur quale sito per la realizzazione, da parte della Protezione civile nazionale, di un radar per prevedere in anticipo l'arrivo di perturbazioni atmosferiche particolarmente intense, e quindi pericolose per la popolazione e dannose per i beni, ed è stato contestualmente preso l'impegno per il reperimento di un sito alternativo (che sarebbe stato individuato, in via ipotetica, nella vallata del But, in Carnia).

    Disetti vuol sapere se è stato già definito il sito alternativo e se è stata presa in considerazione anche l'opportunità offerta dal monte Scinauz (a nord di Pontebba, vicino a San Leopoldo, adiacente alla strada statale che conduce a Malborghetto), sulla cui sommità è localizzato un radar dell'Aeronautica militare, ora dismesso, collegato al fondo valle da una comoda e moderna seggiovia, vigilata da un presidio militare che dovrebbe chiudere i battenti il 31 dicembre prossimo.

  11. Top | #11
    Utente
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    Udine/Pontebba
    Messaggi
    208
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    stazione a monte della funivia militare di pontebba, zoomata al massimo ( foto fatta da casa dei nonni)


    giusto, la partenza è a quasi 570 metri mentre l'arrivo è a quasi 2000 metri, 2 sole campate di cui la seconda si mormorava che detenesse un record in fatto di dislivello per un unica campata ( voci di paese)

    Max

  12. Top | #12
    Curioso
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    6
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Ciao a tutti!
    Mi presento: sono Roby ed ho lavorato diversi anni al 17^ Gr.R.A.M. di Monte Scinauz. (cedrone)
    Non potete immaginare che emozione ho provato nel vedere le vostre foto.
    Se volete qualche notizia scrivetemi pure... sono a vostra disposizione.
    Grazie mille.
    Roby.

  13. Top | #13
    MODERATORE L'avatar di andre72
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,400
    Mentioned
    48 Post(s)

    Predefinito

    Ho trovato queste interessanti immagini relative all'istallazione militare del Monte Scianuz.
    in questo sito http://www.lagenevoise.com/opere_r.html#
    Qui si vede parzialmente la stazione di monte della funivia



    e la sala dei gruppi elettrogeni



    Poi ci sono le foto dell'esterno e dei trasporti dei materiali con l'elicottero



  14. Top | #14
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito

    L'impianto è un normale va e vieni con argano a valle e contrappesatura di funi portanti e traenti a monte.

    Lunghezza 2861 metri
    Dislivello 1340 metri

    Prima campata 519 metri per 300 di dislivello
    Seconda campata 88 metri per 45 di dislivello
    Terza campata 1920 metri per 995 di dislivello

    Viaggia a 4,5 con azionamento principale e 2,5 con recupero
    La vettura porta solo 6 persone
    Potenza del motore elettrico principale 60 kW
    Funi portanti da 34 mm e traente da 19

  15. Top | #15
    MODERATORE L'avatar di andre72
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,400
    Mentioned
    48 Post(s)

    Predefinito

    C'è qualcuno che sa dirmi se la stazione di monte è facilmente raggiungibile attraverso sentieri più o meno impegnativi? Vorrei andare su a fare una gita in vista della stagione estiva, dato che secondo la cartografia qualche sentiero dovrebbe esserci (anche se non segnalato) :wink:



    Terza campata 1920 metri per 995 di dislivello
    Da brivido!
    Sarebbe interessante sapere se a monte hanno smantellato tutti gli impianti radar e la sala dei gruppi elettrogeni o se li hanno solo disattivati.

  16. Top | #16
    MODERATORE JUNIOR L'avatar di franz85
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Friuli
    Messaggi
    24
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    andre 72 ti do conferma che a monte da quanto so sono stati smantellati tutti gli impianti radar....
    Per i sentieri mi organizzo e ti faccio avere la cartografia...

  17. Top | #17
    Curioso
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    1
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ciao ragazzi, quanti ricordi mi avete fatto tornare in mente, anche io sono uno dei pochi felici che hanno fatto il servizio militare presso il 17° Gram, corso vam 236.

    Leggere che la base è stata dismessa è stato un colpo al cuore .

    Se a qualcuno può interessare dovrei avere delle foto fatte da dentro la cabine durante uno dei tanti trasferimenti a monte, confermo che nel momento del passaggio sull'ultimo pilastro, prima della campata nel vuoto, nella cambina piombava il silenzio + assoulto.

  18. Top | #18
    MODERATORE L'avatar di andre72
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,400
    Mentioned
    48 Post(s)

    Predefinito

    C'è qualcuno che sa indicarmi il percorso più breve per raggiungere il monte Scinauz? E' finalmente arrivato il momento dell' escursione, e anche se sono dotato di ottime cartine militari, benvengano i suggerimenti.

  19. Top | #19
    Utente
    Data Registrazione
    Nov 2004
    Località
    Udine/Pontebba
    Messaggi
    208
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    se vuoi andare sul monte scinauz hai da fare una bella passeggiata di qualche ora, i miei nonni mi hanno sempre suggerito di partire da pramollo dalla strada bianca che parte dietro l'albergo Al Forcello e seguirla fino alla fine dove dovresti trovare un bivio e prendere un sentiero che sale verso il monte cerchio e proseguire fino alla malga Biffil poi da li dovresti prendere un sentiero non segnato che ti porta al monte scinauz.
    Ti conviene prendere la cartina della Tabacco n 18 (se non sbaglio)
    Tieni presente che dai racconti di mia nonna il tempo stimato per percorrere il tragitto che va da pramollo alla malga biffil è di quasi 4 ore.
    Max

  20. Top | #20
    MODERATORE L'avatar di andre72
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,400
    Mentioned
    48 Post(s)

    Predefinito

    Se ho capito bene il percorso dovrebbe essere questo:




    Arrivati alla malga Biffil spero che si capisca il sentiero da prendere per il monte Scinauz (non dovrebbe essere un sentiero molto battuto).
    Ho esminato le curve di livello e ho visto che praticamente da passo Pramollo alla malga le pendenze sono minime o nulle (1500-1600m costanti), poi dalla malga al la cima del monte Scinauz ci sono 350m di dislivello in 2 Km circa di sentiero.
    Penso che in giornata sia fattibile. In totale ho misurato circa 18-20 Km per il percorso competo (andata e ritorno).

    Citazione Originariamente Scritto da andre72
    Arrivati alla malga Biffil spero che si capisca il sentiero da prendere per il monte Scinauz (non dovrebbe essere un sentiero molto battuto).
    Ho esminato le curve di livello e ho visto che praticamente da passo Pramollo alla malga le pendenze sono minime o nulle (1500-1600m costanti), poi dalla malga al la cima del monte Scinauz ci sono 350m di dislivello in 2 Km circa di sentiero.
    Penso che in giornata sia fattibile. In totale ho misurato circa 18-20 Km per il percorso competo (andata e ritorno).
    Beh, ragazzi, finalmente ci sono andato! E' stata un escursione veramente massacrante, pur non avendo un fisico proprio a zero. Quasi 30Km.
    Diciamo che la situazione che mi sono trovato davanti era mooolto diversa da quella che mi aspettavo; il sentiero segnato, quello fino alla malga Biffil, nei primi Km non presenta forti pendenze ed è facilmente percorribile, anche vista la discreta larghezza. Ben diversa la sua conformazione arrivati nei pressi del monte Cerchio, dove diventa una mulattiera con pietroni e pendenze considerevoli. Proseguendo, in sentiero si restringe ulteriormente, a tal punto da renderne difficile in certi punti il riconoscimento. Dopo quasi 3 ore si arriva finalmente alla malga Biffil, e da li si può ammirare in tutta la sua imponenza il monte Scinauz.





    Purtroppo ci si rende subito conto che raggiungere la cima di quel monte da li non è una cosa facile, in quanto il sentiero che dovrebbe esistere e che non sarebbe segnalato, in realtà non c'è proprio, quasi invisibile.
    Ci ho provato, ma mi sono dovuto arrendere. Contro la montagna non si può andare, vince sempre lei.
    In pratica tra il colle dove sorge la malga e il monte Scinauz, c'è un canalone profondo un centinaio di metri, e in fondo al quale scorre un torrente. Il pendio che da su questo canalone presenta pendenze considerevoli ed è ricoperto da una fitta boscaglia con a terra un tappeto di foglie secche. Le pendenze rendono molto pericolosa la discesa, a faticosissima la salita. All'interno di questa boscaglia non si vede l'esterno ed è facile perdere l'orientamento. Una volta in fondo al canalone, ci si trova alla base del monte Scinauz, per salire il quale... beh, ci vuole una certa preparazione. Roba da scalatori, insomma.



    L'hanno proprio studiata bene, i militari; la base è una fortezza arroccata, praticamente inespugnabile. Ci si può arrivare solo in funivia o in elicottero, anche se qualche sentiero arditissimo ci deve essere.
    Ecco le immagini che sono riuscito a portar via della base militare



    Qui si vede meglio (60x)







    Esattamente, dalla parte opposta a quella che si vede dalle foto. Neanche lateralmente al monte si vede la linea. Comunque da Pontebba, a 60x la foto dovrebbe permettere di vedere bene la stazione di monte (che si vede anche ad occhio nudo), è che non sono riuscito al livello di tempi, stava già facendo buio. Non è ancora detta l'ultima parola, sto già pensando ad un' altra spedizione su un diverso percorso...

    Chi si occupa della manutenzione di queste funivie, che vengono usate occasionalmente? Ci sono gare d'appalto, o se ne occupa il costruttore? Possono esserci dei pericoli per la sicurezza al primo avvio dell'impianto dopo una lunga inattività dal momento che non si possono verificare le condizioni degli organi meccanici e delle funi a monte? In cosa consiste la manutenzione periodica "standard" di un impianto del genere?

  21. Top | #21
    Utente
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Glemone - Friûl
    Messaggi
    279
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    sinceramente non so neanche se viene fatta la manutenzione... anzi, sapendo che la base è dismessa non mi stupirei se smantellassero tutto prossimamente o ancora peggio, lasciassero tutto li a se stesso come succede già per molte caserme..

  22. Top | #22
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito

    Pochi anni fa Doppelmayr/Hoelzl ha effettuato la revisione ventennale dell'impianto sostituendo le cabine; gli interventi avvengono con gara d'appalto come per gli impianti ENEL; l'impianto funiviario di per se è in buono stato, ci vorrebbero degli interventi di ristrutturazione delle stazioni (intonacatura ecc); la motrice è a valle e a monte ci sono telecamere che riprendono gli organi meccanici (contrappesi e pulegge, non c'è altro).

    Il futuro è difficile da prevedere, una conversione ad uso civile sarebbe sicuramente costosa e una portata di sole sei persone a cabina su una lunghezza di quasi 3km non giustificherebbe i costi...

  23. Top | #23
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito

    Da una trascrizione di un processo relativo alla strage di Ustica:
    ...ah beh, c’è Portogruaro, ha una slave station, cioè una stazione dipendente a Monte Scinauz (come da pronuncia), a duemila e ducento metri vicino al
    confine con l’Austria, vicino a Tarvisio, che è una stazione, è una stazione radar
    Quindi dipendeva dal gruppo radar di Concordia Sagittaria?

  24. Top | #24
    MODERATORE L'avatar di andre72
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Trieste
    Messaggi
    1,400
    Mentioned
    48 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Paolo
    ...a monte ci sono telecamere che riprendono gli organi meccanici (contrappesi e pulegge, non c'è altro).
    Come vengono trasmessi i segnali video a valle? Onde radio?
    In questo impianto è necessario un addetto al pulpito o la marcia si può comandare anche dalla cabina?

  25. Top | #25
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito

    Solitamente via radio o via teichmann dato che non credo proprio che ci sia la traccia con cavi fino a monte; con questi sistemi in alcuni casi è anche possibile avviare da remoto i gruppi elettrogeni e relativi compressori per il funzionamento della stazione di monte (cancelli ad esempio anche se credo che qui non ci siano e armadiature di sicurezze stazione rinvio).

  26. Top | #26
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito

    Ecco una spettacolare vista dal piano imbarco di monte inviata da un visitatore


  27. Top | #27
    New entry
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    27
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Paolo Visualizza Messaggio
    Quindi dipendeva dal gruppo radar di Concordia Sagittaria?
    Sì, confermo, almeno fino alla fine del 1990

  28. Top | #28
    New entry
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    14
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Ciao a tutti,
    sono di Pontebba ed ho lavorato per diversi anni come adetto civile in quella funivia.
    Sono rimasto molto sorpreso quando per caso ho trovato questo argomento di discussione ed è con emozione e nostalgia che scrivo quello che so al riguardo.

    La funivia era una bifune a va e vieni con argano di soccorso;
    Aveva la particolarità di avere l'argano a valle ed i contrappesi a monte (per ovvie ragioni la stazione a monte non era raggiungibile prima della prima corsa della funivia).
    La sala controllo era a valle, le cabine erano due: una per il trasporto di persone (portava 12 persone compreso l'agente di vettura), l'altra materiale vario, ma tipicamente trasportava una cisterna con 600l di gasolio. La corsa normale durava 12 minuti.

    Innanzitutto rettifico alcuni dati tecnici (ne ho appena discusso con il Caposervizio):

    lunghezza totale tratta: 2861m
    1° campata: 600m
    2° campata: 100m
    3° campata: 2161m
    (questi dati sono ricavati da ciò che visualizzava il contametri del pulpito di comando!!).

    Il motore principale era in corrente continua ed aveva 60KW;
    Il motore di riserva era un asincrono trifase da 44 HP;
    Il motore di soccorso era asincrono trifase... non mi riccordo di che potenza.

    velocità con motore principale: 4.5 m/s,
    velocità con motore di riserva: 2.25 m/s,
    velocità argano di soccorso (recupero): 2.00 m/s.

    funi portanti: ercole da 38mm (sostituite a pochi anni dalla chiusura con liscie da 34mm);
    funi traenti: 19mm;
    funi soccorso:15mm;

    A monte non c'erano telecamere a servizio della funivia ma c'era... l'agente a monte che presidiava gli organi meccanici (era uno dei miei compiti, l'altro era l'agente di vettura).
    C'erano (come in tutte le funivie) i trasmettitori dei segnali delle sicurezze di linea (accavallamento traente, fonia, ecc) che non sono segnali radio ma vengono trasmessi attraverso le funi.
    La funivia non era in nessun caso telecomandata: per il regolare servizio erano necessari un macchinista, un agente di vettura ed un agente di stazione (a monte): dunque la prima corsa della mattina e l'ultima della sera erano necessarie per portare a monte l'agente e per recuperarlo.


    Ora poche notizie della base militare (non mi fido troppo a diffonderne altre).
    Confermo che a monte c'era un radar dell'areonautica militare alimentato da gruppi elettrogeni a gasolio (che sono quelli che si vedono nelle foto postate da andre72).
    Poi c'erano dei ponti radio dell'areonautica, ma anche di altri corpi e c'era un ripetitore televisivo.

    La funivia (e di conseguenza la base a monte!) è stata chiusa l'8 ottobre 2003, la base a valle è stata presidiata ancora per qualche mese.

    Le attrezzature che c'erano a monte (quelle trasportabili) sono state portate via: l'antenna del Radar era posta su quella costruzione che si vede su una foto postata da andre72 l'8/9/2006 e come si vede... non c'è piu.
    La funivia di per sè non è stata smantellata, ma direi piuttosto... abbandonata: come è facile intuire dopo 4 anni senza nessuna manutenzione è ormai è inutilizzabile.

  29. Top | #29
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,084
    Mentioned
    77 Post(s)

    Predefinito

    Finalmente siamo giunti alla fonte ufficiale, grazie! :-)
    Funi portanti ancorate o contrappesate a valle?
    Azionamento BMB?

  30. Top | #30
    New entry
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    14
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Ciao,
    funi portanti ancorate a valle e contrappesate a monte (ripeto che il pozzo contrappesi era a monte).
    Azionamento EEI installato negli anni ottanta dalla Hoelz. In precedenza anche il motore principale era asincrono trifase.

Pagina 1 di 6 12345 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi della community su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported. E' vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta.La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita. Qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile. Non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer. Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
SITO MOBILE - SITO CLASSICO