annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CAMPIONE D'ITALIA Funivia mai terminata Lanzo d'Intelvi Sighignola

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi
  • Mario Realini
    Curioso
    • Jan 2008
    • 15
    • CH 6932 BREGANZONA / Svizzera

    Sono invitato a dare qualche spiegazione visto che, come giornalista della Televisione svizzera avevo seguito...ormai decenni fa, l'idea, il progetto, i lavori non terminati di questo impianto. Se avete pazienza posso vedere negli archivi della TSI i particolari di questo insuccesso. Per ora posso dirvi che: 1. Il progetto era totalmente svizzero 2. Il difetto principale (e fatale) era quello di un'impianto binazionale (con direttive di legge riguardanti gli impianti a fune assai diverse), 3. L'iniziativa proveniva da persone con scarse competenze in materia...Poi: dopo il primo fallimento ero stato a Torino a intervistare il conte LORA-TOTINO che era interessato all'acquisto (parlava di 4 milioni di CHF / anni 70) e in seguito , a Lugano, ho intervistato il signor SENCLE MORANZONI, presidente dell'associazione impianti a fune de canton Ticino che mi disse che..."con impianti a fune che fanno fatica a tirare avanti sarebbe proprio il caso di evitare di aggiungerne un'altro....". In pratica: nella regione del Lago di Lugano esistono già 1. la ferrovia del Generoso, 2. la funicolare del monte Brè, 3.la funicolare del san Salvatore, 4. la funivia del monte Lema...5. la navigazione del Lago di Lugano.... tutti impianti/linee in mediocri o disastrose situazioni finanziarie. I problemi tecnici sono stati solo un dettaglio della saga "Sighignola", impianto che ha causato perdite di miglioni di franchi....

    Commenta

    • madmax
      * Utente GOLD *
      • Sep 2007
      • 847
      • lugano-rovio

      Rigrazio fin d'ora Mario Realini, che ha risposto prontamente all'appello e, come sperato, conosce l'argomento
      Grazie :-)
      ...e proprio oggi ho potuto avere altre informazioni direttamente da ...mio papà che conferma il nome di Lora Totino di Torino. Quest'ultimo si è prodigato negli anni compresi tra il '76 e l'80 per rivedere il progetto, abbandonato per i motivi esposti da Realini (soldi e problemi all'interno della società di gestione....). Da qui sono poi sorti dei problemi "tecnici" sollevati da Lora Totino.

      La corrente elettrica per il funzionamento sarebbe stata fornita dalle Aziende Idustriali di Lugano (AIL). Si vedono ancora almeno due piloni per la corrente elettrica tra l'arrivo in vetta e Arogno.

      Per Paolo, magari sapremo se effetivamente sono state posizionate le funi e provato l'impianto, funi che (pare) erano anch'esse presenti in (gran) parte su bobine e in parte stese lungo il percorso.
      ....altra foto del pilone in acciaio

      Commenta

      • massimo grecchi
        Curioso
        • Sep 2008
        • 1507
        • Piani Resinelli (LC)
        • DATEMI 2 PUNTI D'APPOGGIO E VI TIRERO' UNA FUNE
          DATEMENE 3 E SARA' ALTAVIA

        Nelle condizioni attuali "... gli é tutto da rifare..."
        Anzi, da riprogettare. Nel senso dello sviluppo e del target, pure.
        Dammi retta, Mick: lascia pendere la torre di Pisa e pensa di più ad una stazione a lago verso l'esterno dell'imbarcadero. E' troppo ingrugnato questo.
        Salviamo la stazione attuale riutilizzandola e invece diamo spazio mondano all'altra.
        Ultima modifica di massimo grecchi; 21-01-2011, 17:25.

        Commenta

        • edelweiss
          Curioso
          • Dec 2008
          • 90
          • Lombardia-Provincia di Como.

          Stavo riflettendo proprio oggi sulla possibilità di trovare notizie utili presso l'archivio di qualche quotidiano locale. Ringrazio anch'io anticipatamente Mario Realini per il tempo che dedicherà alla ricerca d'informazioni.

          Commenta

          • bifune67
            * Utente GOLD *
            • Dec 2003
            • 1074
            • Milano

            Quando sono stato sulla Sighignola (molti anni fa, quindi ricordo sbiadito), mi ricordo abbastanza bene di aver pensato: ma come, con la struttura così incompleta l'hanno già fatta andare?

            Se non sbaglio infatti c'erano spezzoni di fune traente nel carrello della cabina (mi ricordo una sopensione appoggiata al pavimento) e spezzoni di portante ancorate ai contrappesi, nonché tutte le pulegge ben ingrassate e i motori cablati.

            Potrebbero dunque "averla provata" per verificare i franchi e il rischio di toccare la roccia (a monte la via vicina alla roccia era moolto vicina), e visto che in caso di vento avrebbe potuto toccare?

            L'altra questione (sentita dal barista, e che ricordo benissimo) era che con entrambe le stazioni in territorio italiano sarebbe stato possibile entrare in Campione senza passare i controlli doganali (ossia avrebbe smesso di essere un enclave), e questo era il grosso problema.

            Io in effetti non mi ricordo la stele di confine che si vede nella foto citata, e visto che il vialetto per raggiungere la stazione e perlusrarla era perfettamente praticabile e non cintato (altri tempi...), credo che me la ricorderei, ma ovviamente non posso esserne sicuro.

            Non vorrei che il confine sia cambiato, magari solo di quei pochi metri, in seguito a revisioni e controlli in corso d'opera, e che la stazione a monte sia finita (anche non casualmente...) in Svizzera per scongiurare il collegamento diretto senza controlli, come da pettegolezzo del barista.

            Chissà...

            Commenta

            • Umbri
              Utente Sapiens
              • Nov 2005
              • 844
              • Ayas - Cernobbio
              • Cernobbio - Ayas dal 1979

              Da tutte le ipotesi pare poco attendibile "l'errore" di misurazione confini...anche eprchè sarebbe stato superabile.

              Quale sarà la tara tecnica dell'impianto?

              Commenta

              • madmax
                * Utente GOLD *
                • Sep 2007
                • 847
                • lugano-rovio

                ciao a tutti!

                @ bifune67: grazie per la testimonianza riguardo alle funi ;-) , confermano alcune mie notizie!

                Ho guardato su una cartina topografica dell'epoca (1965): i confini sono gli stessi. Ma è notizia confermata, secondo i progetti iniziali, che la stazione a monte doveva essere in Svizzera, come lo era l'approvvigionamento elettrico.
                In ogni caso non è che con una funivia Campione smetta di essere un'enclave... è un enclave perchè isolato totalmente dal resto dell'Italia, nel senso che tutto attorno a Campione vi è terra (e ... acqua...) "Svizzera". Come, d'altra parte, per il resto delle eclavi. Ripeto che pur non essendoci una "ramina" attorno a Campione, rispettivamente non essendoci dogana alla strada ed hai porti di accesso, questo non vuol dire che non vi siano o vi siano stati in passato controlli doganali. Le enclavi sono particolari... aggiungo una foto che proprio testimonia questa particolarità


                per concludere mi permetto una domanda a chi di voi è stato ultimamente sul Sighignola: è ancora possibile entrare nella costruzione? sulle macchine nessuno ha visto le targhe dei costruttori! Ciaooo!

                Commenta

                • Coccodrillo
                  MODERATORE
                  • Aug 2003
                  • 520
                  • Lugano, Svizzera
                  • http://www.milanotrasporti.org/
                    http://funivie.fotopic.net/

                  Originariamente inviato da madmax Visualizza il messaggio
                  In ogni caso non è che con una funivia Campione smetta di essere un'enclave... è un enclave perchè isolato totalmente dal resto dell'Italia, nel senso che tutto attorno a Campione vi è terra (e ... acqua...) "Svizzera".
                  [delirio serale]Se si collegasse con una galleria stradale (quindi utilizzabile da chiunque con qualsiasi mezzo) Campione e Lanzo che problemi giuridici ci sarebbero?[/delirio serale]

                  Commenta

                  • edelweiss
                    Curioso
                    • Dec 2008
                    • 90
                    • Lombardia-Provincia di Como.

                    (continuo con il delirio serale)... Campione e Lanzo sono a due quote altimetriche molto diverse, rispettivamente 273m contro 892m...credo che costerebbe un po'!

                    Commenta

                    • madmax
                      * Utente GOLD *
                      • Sep 2007
                      • 847
                      • lugano-rovio

                      Ciao a tutti, metto un paio di foto degli interni della stazione a monte. Purtroppo niente targhe con nomi di fabbrica o altro.... Strano neppure i pezzi massicci e fusi non portano indicazione del fabbricante.

                      "sala macchine"




                      la ruota di trazione

                      i "contappesi"


                      pilone acciaio visto da su


                      Appena scelgo qualche foto un po' in ordine la metto nella funigallery (Paolo magari ti mando un po' di foto da ....selezionare )

                      Ciaooo!

                      Commenta

                      • BALLA77
                        MODERATORE
                        • Jan 2005
                        • 3176
                        • Piacenza

                        mi vien male vedere che sono arrivati a... tanto così dal farla funzionare e poi han mollato tutto.

                        Comunque bella la sala macchine. Il riduttore a tre assi paralleli, il motore principale che si innesta direttamente con doppio freno di servizio del tipo a tamburo, mi pare ad azionamento elettrico.

                        Il motore di riserva invece si innesta trasversalmente nel riduttore ed è dotato di proprio freno sempre del tipo a tamburo.

                        L'albero lento è dotato di giunto a pioli, quindi probabilmente quella parte coperta sul fianco della puleggia motrice nasconde la corona dentata del gruppo di recupero. Disinnestando il giunto era possibile fare girare la puleggia liberamente in caso di guasto del riduttore.

                        Alle spalle di tutto si intravedeno due gruppi, probabilmente il gruppo waard leonard ancora da assemblare, che produceva la corrente continua necessaria per far funzionare l'argano.

                        Non capisco invece il castello del contrappeso. non capisco se si tratta del contrappeso della traente o della portante... .non riesco a trovare il supporto dei perni delle pulegge....

                        Commenta

                        • elettrico11
                          * Utente GOLD *
                          • Dec 2004
                          • 644
                          • Lecco

                          Ottimo servizio fotografico finalmente qualcosa di concreto su questo impianto fantasma.

                          Commenta

                          • madmax
                            * Utente GOLD *
                            • Sep 2007
                            • 847
                            • lugano-rovio

                            vi ringrazio per i vostri commenti :-)
                            purtroppo ci capisco poco....ma mi ha fatto infinito piacere l'intervento di BALLA77: mi hai fatto capire un po' di cose

                            Allora allego ancora un paio di foto: magari servono a qualche cosa!

                            Sempre la trasmissione





                            ancora le pulegge di trasmissione


                            ancora un dettaglio del gruppo motore-generatore appoggiato posteriormente

                            Commenta

                            • Paolo
                              ADMIN
                              • Jul 2003
                              • 23470
                              • FVG

                              Tecnica vecchia e superata...freni a tamburo...pare Garaventa o Von Roll

                              Stesso riduttore di Val Senales ma pulegge diverse, e Senales ha i freni a disco

                              Commenta

                              • madmax
                                * Utente GOLD *
                                • Sep 2007
                                • 847
                                • lugano-rovio

                                Originariamente inviato da BALLA77 Visualizza il messaggio
                                Non capisco invece il castello del contrappeso. non capisco se si tratta del contrappeso della traente o della portante... .non riesco a trovare il supporto dei perni delle pulegge....
                                ..per i contappesi provo ad aggiungere due cose che ho visto...

                                le due coppie di contrappeso sono composte ognune da un castello centrale con l'elemento grande (leggi più sotto.... ) e da due castelli per elementi più stretti trattenuti nella parte superiore da un "bilancere" che ha nella parte centrale un perno. Il castello centrale non è solidale ai due laterali.



                                ...ogni contappeso ha esclusivamente 1 elemento . Forse serviva per prendere le misure per costruire i castelli? che sono quasi interamente saldati ed esteriormente -ultima foto- ci sono altri pezzi....

                                Il perno è in corrispondenza, una decina di metri più sopra ad una apertura nel soffitto, in corrispondenza con le 2 "orecchie" della stazione... che da quel che capisco servono per mantenere in trazione le 2+2 portanti (o no? ). Nella foto sotto nei riquadri in rosso....ma mi scuso se i particolari sono in parte "coperti" da altri elementi ....ho fatto delle foto a caso ...:-(



                                con il giallo ho inquadrato l'apertura che scende dalle pulegge poste sulle due "orecchie" in direzione dell pulegge di trasmissione. Ma non capisco come entrno in gioco i due contrappesi "grandi" e come viene messa in tensione la "traente"....

                                Commenta

                                • krisu
                                  MODERATORE
                                  • Mar 2004
                                  • 996
                                  • Innsbruck / Austria
                                  • * Progetto Cestovie: Tutte le cestovie del mondo --> www.retrofutur.org

                                  L'impianto fu costruito nel 1970 dalla ditta svizzera Bell di Kriens (Lago dei Quattro Cantoni).
                                  Le cabine erano previste per 60 persone.


                                  Una funivia di tiplogia identica a quella della Sighignola e stata costruita un anno prima a Crans Montana nel Vallese. Come si vede, il pilone e praticamente identico a quello della nostra funivia sfortunata. Anche la cabina e dello stesso tipo.

                                  Da Claude Gentil [che gestisce un fantastico sito sulla storia dei impianti funiviari svizzera (www.seilbahn-nostalgie.ch), mi sono permesso di trarre una foto da lui postata su Alpinforum:

                                  Ultima modifica di krisu; 13-09-2009, 23:00.

                                  Commenta

                                  • massimo grecchi
                                    Curioso
                                    • Sep 2008
                                    • 1507
                                    • Piani Resinelli (LC)
                                    • DATEMI 2 PUNTI D'APPOGGIO E VI TIRERO' UNA FUNE
                                      DATEMENE 3 E SARA' ALTAVIA

                                    Almeno qui si vede la cabina...
                                    Comunque l'impianto di Campione sta venendo ad assomigliare sempre più al vascello dell'Olandese Volante. A parte i ruderi, niente trapela. Ma in Comune é possibile che non abbiano la cronistoria degli eventi? Se hanno teso le funi (come qualcuno dice) avranno pure informato l'Ufficio Tecnico. Se non altro per la sicurezza.
                                    Ultima modifica di massimo grecchi; 21-01-2011, 17:31.

                                    Commenta

                                    • BALLA77
                                      MODERATORE
                                      • Jan 2005
                                      • 3176
                                      • Piacenza

                                      Dunque, funi dell'anello trattivo non ne hanno tese, si vede bene dalla gola immacolata della puleggia motrice, o se le hanno tese non le hanno messe completamente in opera.

                                      Innanzitutto una correzione alla mia precedente affermazione, dopo aver visto le foto più complete (carica tutto a questo punto visto che hai fatto un bel giro completo). Non c'è la corona del del recupero, ma la fascia del freno d'emergenza, anch'esso com'era d'uso in quegli anni, di tipo a tamburo, comandato da pistone idraulico con frenata in due stadi solitamente temporizzati.

                                      Poi....

                                      Riduttore

                                      nel bel primo piano vedi bene il riduttore ed i due motorini che azionavano il freno a tamburo sull'albero veloce del motore principale (quello più grosso che si innesta longitudinalmente).

                                      Sull'altro lato si vede il motore di riserva, evidentemente più piccolo e probabilmente fungeva da recupero consentendo la sola calata verso valle. In alcuni impianti infatti il motore di riserva era parecchio sotto dimensionato e permetteva solo la discesa del carico.

                                      I castelli che si vedono nel pozzo, a questo punto, dico che non sono per l'anello trattivo, ma per le portanti.

                                      Per tantissimi motivi. Innanzitutto ci era sfuggita (come abbiamo fatto?) l'immensa carrelliera presente sulle grosse tome di deviazione sulla sommità della struttura. Evidentemente se c'è la carrelliera a monte significa che le portanti NON SONO ANCORATE.

                                      inoltre i contrappesi dell'anello trattivo non sono mai indipendenti, mentre qui si vede benissimo che i due contrappesi non sono uniti.

                                      infine, se guardate la posizione delle pulegge della sala argani, sono talmente rasenti al muro del pozzo che è impossibile piazzare un contrappeso per la traente. Del resto anche osservando con attenzione e dedicandosi a più fervidi giochi di fantasia , non si riesce a individuare un giro fune che possa passare per dei contrappesi. Molto semplicemente le due pluegge che si trovano a lato della motrice sono di deviazione e permettono di dare il massimo attrito sulla puleggia motrice.

                                      Infine, i due motori elettrici appoggiati.... Dunque, vista l'età io sono portato a pensare che si tratti del gruppo waard leonard ancora da assemblare... tuttavia non riesco a riconoscere con certezza quale dei due sia la dinamo..... In alternativa potrebbe trattarsi di un motore di scorta oppure ancora (ma qui siamo in immaginazione spinta) un secondo motore principale che doveva innestarsi nel retro di quello già collegato al riduttore. Quest'ultimo se notate ha sul retro dei perni sporgenti...

                                      direi davvero una configurazione interessantissima per questa motrice. Con una pendenza del genere non mi sarei neanche lontanamente immaginato di poter avere un tensionamento delle portanti a monte. A meno che come a Chiesa Valmalenco non fosse previsto un ancoraggio in linea.... Non oso comunque pensare al tiro che dovevano avere su quelle carrelliere.... Guardate l'attacco dei respingenti e capite subito la pendenza abnorme!

                                      Da notare la sospensione lasciata sul piano di imbarco, più bella e quasi più moderna di quella di crans montana.

                                      Commenta

                                      • massimo grecchi
                                        Curioso
                                        • Sep 2008
                                        • 1507
                                        • Piani Resinelli (LC)
                                        • DATEMI 2 PUNTI D'APPOGGIO E VI TIRERO' UNA FUNE
                                          DATEMENE 3 E SARA' ALTAVIA

                                        La domanda finale: avrebbe potuto funzionare l'impianto, in quelle condizioni di trazione e pendenza, visti i carichi? E se sì sotto quali condizioni (velocità, consumi meccanici, esigenze particolari)?
                                        Ultima modifica di massimo grecchi; 21-01-2011, 17:31.

                                        Commenta

                                        • bifune67
                                          * Utente GOLD *
                                          • Dec 2003
                                          • 1074
                                          • Milano

                                          Confermo l'assenza del contrappeso delle traenti e il giro funi a W sulle tre pulegge che si vedono, che complessivamente sono larghe come l'intervia e sono esattamente sotto alle pulegge di deviazione visibili in mezzo alle carrelliere.

                                          bifune

                                          Commenta

                                          • madmax
                                            * Utente GOLD *
                                            • Sep 2007
                                            • 847
                                            • lugano-rovio

                                            Originariamente inviato da bifune67 Visualizza il messaggio
                                            Confermo l'assenza del contrappeso delle traenti e il giro funi a W sulle tre pulegge che si vedono, che complessivamente sono larghe come l'intervia e sono esattamente sotto alle pulegge di deviazione visibili in mezzo alle carrelliere
                                            ... da persona assolutamente ignorante in fatto di funivie quale sono ti ringrazio per questa frase! Hai espresso quello che io a parole avrei fatto molta fatica a descrivere ... ma che per principio di funzionamento sono riuscito a capire :-)

                                            E grazie 1000 anche agli interventi di BALLA77 :-) ...se vuoi che fotografo qualche cosa in particolare hai solo da chiedere

                                            Per il gruppo "motore-generatore" posteriore inizialmente pensavo proprio che fossero dei motori da intercalare in serie... proprio per la presenza del giunto di accoppiamento. L'unico cosa che non quadrava è il basamento in cemento molto più indietro rispetto al gruppo motore riduttore e leggermente disassato. Poi manca il basamento in acciaio che avrebbe dovuto sollevare i due aggregati per portarli in altezza con l'asse del gruppo di trasmissione.... strano che non ci sia.... Una piccola riflessione: internamente manca assolutamente una gru o i segni della presenza di un argano o altro per collocare gli elementi della trasmissione.... è possibile che siano stati collocati prima di gettare la soletta superiore? A parte che nell'edificio (nel pozzo dei contappesi sono presenti diverse potrelle che avrebbero potuto essere state utilizzate allo scopo di costruire un castello per una gru provvisoria...

                                            ...se non fosse per il giunto di accoppiamento attaccato in uscita del motore di trasmissione si direbbe proprio che i due elementi siano separati dal gruppo motore-riduttore... e montati accoppiati tra di loro direttamente sul basamento in cemento.

                                            per la "tesi" motore di scorta...in effetti i due aggregati sono differenti tra di loro.... ma sono anche differenti dal motore della trasmissione
                                            quindi che sia effettivamente il gruppo waard leonard (che in tutta onestà, se non fosse per la breve spiegazione che hai dato, ...non saprei assolutamente cosa sia e cosa serva )
                                            Ora dovrei riprendere in mano i libri di scuola che parlano di macchine elettriche per capire se effettivamente uno dei due è una dinamo...perchè differenze ci sono...uno dei due ha una serie di spazzole extra

                                            Commenta

                                            • GoodByeBalma
                                              Curioso
                                              • Jan 2006
                                              • 8
                                              • Lago Maggiore

                                              Sui "motori misteriosi", anche io mi sentirei di affermare che si tratta di
                                              un gruppo Ward-Leonard, e in particolare che la macchina più vicina all'argano
                                              è la generatrice in CC, mentre l'altra è il motore asincrono in CA alimentato
                                              dalla rete.

                                              Questo perché:

                                              1. Da una delle foto si vede che la macchina più vicina all'argano sembra avere
                                              un collettore a lamelle, che la connota come macchina in CC. Il collettore è
                                              parzialmente visibile dallo sportello di ispezione aperto, quello verso il
                                              giunto.

                                              2. Inoltre, anche il confronto fra questa stessa macchina e il motore dell'
                                              argano, è di conforto a questa tesi. Infatti si vede che si tratta di due
                                              macchine gemelle; pertanto se il motore dell'argano è sicuramente
                                              in CC (anche di questo si vede il collettore a lamelle, peraltro), anche
                                              l'altra macchina è tale.
                                              Va anche ricordato che il Ward-Leonard è reversibile: in caso di carico in
                                              discesa (semplificando al massimo) il motore in CC diventa generatore CC, e
                                              quello che era generatore diventa a sua volta motore CC trascinando in rotazione
                                              il motore in CA che diventa alternatore, realizzando così un funzionamento a
                                              recupero (l'energia prodotta per frenare l'impianto viene restituita alla rete).
                                              Questo scambio di funzione fa si che in un Ward-Leonard motore e generatore
                                              possano essere proprio gemelli.

                                              3. I giunti del motore in CA e della generatrice sono identici e simmetrici,
                                              sembrano proprio destinati ad essere accoppiati, per realizzare un Ward-Leonard
                                              appunto.
                                              La protuberanza (proprio non sono riuscito ad capire o anche solo immaginare
                                              cosa sia) sul retro del motore, non mi sembra comunque un giunto.

                                              4. Sull'albero posteriore - opposto al giunto - è montata la dinamo
                                              eccitatrice, altro componente tipico del Ward-Leonard. Essa alimenta in
                                              parallelo gli avvolgimenti di campo (statori) delle due macchine in CC, che
                                              vengono però regolati separatamente con propri reostati.
                                              L'armatura (rotore) del generatore invece alimenta direttamente quella del
                                              motore, senza reostati.
                                              La regolazione, nel Ward-Leonard, si realizza infatti variando prima la
                                              corrente di eccitazione della generatrice, all'avviamento, e poi quella di
                                              eccitazione del motore.
                                              Questo consente fra l'altro di ottenere una regolazione molto precisa e dolce,
                                              agendo solo su correnti relativamente, quelle di campo, piccole rispetto a quelle
                                              di armatura, decisamente più elevate.

                                              Commenta

                                              • massimo grecchi
                                                Curioso
                                                • Sep 2008
                                                • 1507
                                                • Piani Resinelli (LC)
                                                • DATEMI 2 PUNTI D'APPOGGIO E VI TIRERO' UNA FUNE
                                                  DATEMENE 3 E SARA' ALTAVIA

                                                Ottime disquisizioni, degne del miglior Balla. In ogni caso non ci sono novità dall'eventuale spunto di atti pubblici? Ormai resta l'unica via per capire cosa sia successo all'impianto, sempre più nel thriller.
                                                Ultima modifica di massimo grecchi; 21-01-2011, 17:32.

                                                Commenta

                                                • madmax
                                                  * Utente GOLD *
                                                  • Sep 2007
                                                  • 847
                                                  • lugano-rovio

                                                  Ciao!!!
                                                  @ GoodByeBalma: ....ti confermo (ma non ce n'è bisogno ;-) ) quanto hai detto sulle tre macchine elettriche perincipali: motore AC, generatore motore CC con "dinamo eccitatrice" e motore generatore CC.

                                                  Quindi grazie mille per la spiegazione, a te e a BALLA77 che ci ha visto giusto alla prima analisi ;-)

                                                  Grazie a tutti per farmi aver capito diverse cose interessanti ;-) Ciaooo!

                                                  magari faccio ancora foto a quella strana cosa che sembra un giunto del motore della trasmissione ....

                                                  Commenta

                                                  • BALLA77
                                                    MODERATORE
                                                    • Jan 2005
                                                    • 3176
                                                    • Piacenza

                                                    beh max grazie a te per le foto finalmente. Senti potresti salire al piano superiore e fotografare le carrelliere delle portanti, magari fare un salto in zona sospensione abbandonata, più una bella foto con vista da "zona pulpito" sulla linea

                                                    in particolare ti sarei grato se riuscissi a individuare una curiosità mia personale.... sulla stele che sostiene le carrelliere e le pulegge di deviazione, verso valle, prova a guardare (e fotografare) se trovi qualche dispositivo di ancoraggio per i lavori di manutenzione.. che ne so grossi perni o agganci di qualunque tipo (sicuramente di grosse dimensioni) utili per fare tiri delle funi.

                                                    si tratta di una semplice curiosità che mi è nata osservando gli impianti Agudio da sempre predisposti per i grandi lavori di manutenzione. Da allora mi piace vedere quali altri costruttori hanno previsto già in fase di costruzione questi piccoli particolari.

                                                    se poi riesci a fare dei primi piani sui motori... complimenti ha chi ha visto lamelle e quant altro... io devo andare dall'oculista!

                                                    infine l'impossibile: pensi di riuscire a prendere la misura del diametro delle pulegge? potremmo recuperare il diametro della fune traente. Se riesci a rcuperare anche il raggio di curvatura della carrelliera potremmo ricavare anche il diametro delle portanti...

                                                    sarebbe interessante... nonchè affascinante e divertente ricostruire a ritroso..

                                                    Commenta

                                                    • madmax
                                                      * Utente GOLD *
                                                      • Sep 2007
                                                      • 847
                                                      • lugano-rovio

                                                      @ BALLA77: Ok! ...era gia mia intenzione risalire ;-), con metro e scala!
                                                      l'ultimo piano non è facilissimo da raggiungere!
                                                      ...ma non prima di settimana prossima....questo fine settimana non riesco
                                                      per i motori AC e CC quasi tutti hanno sportellini di controllo da qui forse l'indizio per le lamelle!

                                                      ciao a tutti!

                                                      p.s.: allego un paio di foto dei sostegni delle carrelliere e le pulegge di deviazione, ev. dimmi se individui un particolare da fotografare più vicino


                                                      Commenta

                                                      • massimo grecchi
                                                        Curioso
                                                        • Sep 2008
                                                        • 1507
                                                        • Piani Resinelli (LC)
                                                        • DATEMI 2 PUNTI D'APPOGGIO E VI TIRERO' UNA FUNE
                                                          DATEMENE 3 E SARA' ALTAVIA

                                                        Bel panorama dal pulpito, vero Balla? Si capisce anche da queste utime foto. Scommetto portanti da 44 e traente da 32.

                                                        Commenta

                                                        • BALLA77
                                                          MODERATORE
                                                          • Jan 2005
                                                          • 3176
                                                          • Piacenza

                                                          vincevo il super enalotto la tiravo in piedi ex novo io sta funivia... solo a vedere la curvatura delle portanti mi vien male a pensare alle campate!

                                                          Commenta

                                                          • massimo grecchi
                                                            Curioso
                                                            • Sep 2008
                                                            • 1507
                                                            • Piani Resinelli (LC)
                                                            • DATEMI 2 PUNTI D'APPOGGIO E VI TIRERO' UNA FUNE
                                                              DATEMENE 3 E SARA' ALTAVIA

                                                            A pro, quelle campate che tiro potevano avere? kN?

                                                            Commenta

                                                            • madmax
                                                              * Utente GOLD *
                                                              • Sep 2007
                                                              • 847
                                                              • lugano-rovio

                                                              :-)ciao a tutti!

                                                              Allego "al volo" un paio di foto prese oggi...appena avrò un attimo di tempo seleziono le altre foto richieste (motori, sospensione, ecc...)

                                                              - una foto dal centro del "tetto" della stazione in quota, direzione lago:


                                                              - una foto, sempre direzione lago, dalla sommità di una delle carrelliere:


                                                              - due foto di una puleggia di deviazione, larghezza esterna gola (trapezioidale) 60 mm, larghezza interna 47 mm



                                                              ...è bastata una leggerissima spinta e la puleggia si è messa a girare :-), senza nessuno sforzo!...considerato che un qualche annetto è passato...

                                                              - i "binari" delle carrelliere da davanti, nel riquadro rosso un "dispositivo di ancoraggio per i lavori di manutenzione"... BALLA77, non so se intendevo questo. Comunque i due elementi di sostegno in cemento armato non sono ultimati...si vedono i punti in cui le bacchette di acciaio "attendono" altro cemento . Poi un dettaglio dei due "supporti"



                                                              - i "binari" delle carrelliere da dietro, da qua poi scendono verticalmente verso il basso in direzione dei contrappesi

                                                              Commenta

                                                              • BALLA77
                                                                MODERATORE
                                                                • Jan 2005
                                                                • 3176
                                                                • Piacenza

                                                                dunque, innanzitutto, vista questa anteprima di foto, dico: SANTO SUBITO!

                                                                E aggiungo, richiedo la promozione ufficiale a utente GOLD CON LODE!

                                                                Detto questo, sei un grande. Quando ho visto la foto fatta in mezzo alle due carrelliere sullo strapiombo sono rimasto in arresto cardiaco! complimenti, complimenti e ancora complimenti per le foto! sono uno spettacolo.

                                                                ottimi i primi piani sulle carrelliere, ovviamente incomplete perche' manca tutta la parte che viene fissata alla fune portante.

                                                                i due supportiche hai fotografato nel dettaglio penso pero' siano i fissaggi dei respingenti di monte. mi sembrano supporti troppo piccoli per poter essere ancoraggi per i tiri. Tieni conto che Agudio per i tiri usava due perni da 200 mm come ancoraggio...

                                                                Bellissima anche la puleggia, con la gola completa e non a tacchetti. Stupefacente, ma fino ad un certo punto, il fatto che la puleggia si muova cosi' bene.. del resto quelle aziende erano abituate a lavorare bene, con precisione e qualita'.

                                                                Mi vien sempre piu' da piangere a vedere questo gioiello di funivia rimasto incompleto.

                                                                ad ogni modo, ti rinnovo i complimenti per le foto.

                                                                Commenta

                                                                • madmax
                                                                  * Utente GOLD *
                                                                  • Sep 2007
                                                                  • 847
                                                                  • lugano-rovio

                                                                  ciao a tutti :-)
                                                                  ciao BALLA77 , grazie per i tuoi commenti!

                                                                  mi fa piacere salire a fare le foto, ma mi fa ancora più piacere sentire i commenti per capire esattamente cosa ho fotografato :-) ! Quindi grazie a voi

                                                                  I respingenti a monte potrebbero essere questi?





                                                                  ...non giocano molto gli agganci... invece la distanza tra le boccole sintetiche bianche combaciano con la distanza tra le funi portanti

                                                                  ciao!

                                                                  Commenta

                                                                  • BALLA77
                                                                    MODERATORE
                                                                    • Jan 2005
                                                                    • 3176
                                                                    • Piacenza

                                                                    porca miseria mi fai svenire... si parla dei respingenti e pam... salta fuori la foto... sei un mito.

                                                                    si sono sicuramente quelli. anchei supporti di fissaggio alla stazione combaciano perfettamente. mi suonano strane invece le boccole... cosa avevano previsto di mettere?

                                                                    e le rotaie che si vedono nell'erba? rotaie per una gru a torre semovente? a fianco si vede un quadrilatero di fondazioni, poteva essere il basamento dell'impianto di betonaggio?

                                                                    Commenta

                                                                    • madmax
                                                                      * Utente GOLD *
                                                                      • Sep 2007
                                                                      • 847
                                                                      • lugano-rovio

                                                                      Ciao a tutti!
                                                                      stasera ho trovato il tempo di ridurre e inserire alcune foto....

                                                                      @ BALLA77: le "rotaie" sono quanto resta di una passerella che portava a penultimo piano della costruzione. La vedi in alcune foto "da dietro", soprattutto in quelle del messaggio #21 di molival a pagina 3 della discussione. Attualmente (ma ritengo sia cosi da diversi anni ) &#232; abbastanza instabile tanto che ora hanno messo una rete Tecta per impedire il transito(nella foto mia si vede appena). Non penso che abbia mai sorretto una gru mobile. Invece ti confermo la presenza di diversi basamenti in cemento che con tutta probabilit&#224; sorreggeva la torre per il cemento e con tutta probabilit&#224; una gru (sarebbe interessante poter vedere l'emissione del regionale del 13.09.1968....che tratta proprio <<< CAMPIONE D'ITALIA, Lombardia MONTE SIGHIGNOLA, Lombardia - Visita ai cantieri della funivia del Sighignola da parte di alcuni invitati italiani e svizzeri G. BUSTELLI: pres CdA Funivia Sighignola >>>
                                                                      da li in poi proseguiva una strada (oggi completamente coperta d'erba) che dopo circa 200-300 metri si ricollega alla strada asfaltata. C'&#232; anche una vecchia costruzione disabitata ed in rovina....

                                                                      Per quanto riguarda la sospensione abbandonata metto le seguenti foto:

                                                                      - l'interasse tra il foro a destra e la base della sospensione (non conosco i termini esatti) &#232; di circa 6 metri.

                                                                      Dettaglio del foro:

                                                                      - il foro ha un diametro di circa 175 mm;
                                                                      - la flangia ha diametro massimo 350 mm;
                                                                      - sono presenti 8 fori filettati, a interasse di 270 mm;
                                                                      - il raggio esterno &#232; di 285 mm.

                                                                      Dall'altra parte :


                                                                      La base:

                                                                      - a sinistra si vedono due tubolari tagliati con cannello da taglio, di interasse 1450 mm. Idem dalla parte opposta, che &#232; del tutto identica. Quindi penso che in origine c'erano dei tubi collegati da parte a parte . Sono presenti, a 1300 mm di distanza altri 3 traverse, di cui solo una ancora esistente: due di fatti sono tagliate .

                                                                      Un'altra vista:

                                                                      - l'apertura max alla base &#232; di 2400 mm a mezzaria dei "piedini"

                                                                      Un'ultima vista :

                                                                      ....alle spalle della sospensione si intravvede una potrella sospesa con travi in legno e legata con funi di acciaio trasversalmente ad una via.... (lato corde )

                                                                      A cosa poteva servire? Pu&#242; essere un indizio del fatto che la funi portanti siano state montate o no?

                                                                      Ciaoooo!
                                                                      Ultima modifica di madmax; 29-09-2009, 23:02.

                                                                      Commenta

                                                                      • Paolo
                                                                        ADMIN
                                                                        • Jul 2003
                                                                        • 23470
                                                                        • FVG

                                                                        Da sempre piu l'idea di un cantiere abbandonato da un giorno all'altro...

                                                                        Commenta

                                                                        • madmax
                                                                          * Utente GOLD *
                                                                          • Sep 2007
                                                                          • 847
                                                                          • lugano-rovio

                                                                          Per completare le foto della sospensione metto una simpatica foto del mini biotopo che si è creato spazio sul tetto della costruzione :-)


                                                                          Per le carrelliere allego invece queste foto:


                                                                          - la distanza tra il centro dei due binari è di 580 mm (distanza tra le portanti... giusto? )

                                                                          - poi queste:




                                                                          tutti gli elementi di appoggio dei carrellini sono in legno, ad eccezione di uno (nel riquadro) al quale ho misurato la gola: circa 52 mm

                                                                          Spero serva per scoprire il diametro delle funi!!!

                                                                          e aggiungo velocemente ancora due cose:
                                                                          - nel locale dei contrappesi ho trovato questi (tra rifiuti degli ultimi 40 anni:-():


                                                                          immagino che sono i pezzi di collegamento tra le funi portanti e i contrappesi... Il foro è da 120 mm, come i perni alla sommità dei contrappesi , di cui allego un dettaglio:


                                                                          Si vedono chiaramente i due perni , quello "in basso" è del contappeso "grande", quello in alto del contappeso "piccolo". In entrambe le coppie di contrappesi i perni sono disassati di circa mezzo metro... per cui è giusto pensare che i due contrappesi grandi tendevano le portanti interne, e i 2+2 contrappesi piccoli tendevano le portanti esterne ???

                                                                          I contappesi "grandi" (cemento armato) hanno Base di 1400 x 6700 mm, quelli "piccoli" di 800 x 5400 mm. Entrambi sono alti 400 mm. In altezza vi è un solo elemento in cemento, dal quale spuntano bacchette in acciao. è possibile che servivano ba "base" ed il resto del peso veniva messo colandoci dentro direttamente cemento (naturalmente dopo la costruzione di un cassero perovvisorio....)?

                                                                          Ciao a tutti!

                                                                          Commenta

                                                                          • BALLA77
                                                                            MODERATORE
                                                                            • Jan 2005
                                                                            • 3176
                                                                            • Piacenza

                                                                            cavolo ma... era tutto pronto

                                                                            queste ultime sono i carrellini che costituiscono la carrelliera. essi accolgono la fune portante e scorrono sulle rotaie per assecondare il movimento della fune portante diretta al contrappeso.

                                                                            se hai misurato 52 di diametro beh quello potrebbe essere poco di meno rispetto alla fune portante. non ricordo quanto debbano avvolgere della portante le carrelliere.

                                                                            riguardo alla sospensione, un perno di quelle dimensioni mi fa pensare a poco peso, quindi una cabina piccola intorno alle 50 60 persone lo stesso discorso vale per l'altezza. una sospensione di soli sei metri con quella pendenza implica necessariamente una scarsa sporgenza della cabina rispetto al profilo della sospensione... altrimenti andrebbe a sbattere contro le portanti in caso di frenata brusca....

                                                                            Dunque... il messaggio di prima l'ho scritto mentre postavi le foto... i carrellini sono le ultime foto del messaggio 138

                                                                            riguardo ai pezzi in fondo al contrappeso hai immortalato quelli che dovevano servire per effettuare la testa fusa sulle portanti e e ancorarle ai contrappesi

                                                                            una finezza enorme quella che hai svelato, ossia il contrappeso singolo per ogni portante... questo permetteva sicuramente di azzerare le differenze di tiro fra le due funi della stessa via di corsa...

                                                                            cavolo davvero razionale come soluzione... contrappeso piccolo, funzionante e ancoraggio semplice poco ingombrante...

                                                                            una scelta irrazionale.... il contrappeso a monte... proprio non me lo spiego...

                                                                            ps... dimmi che hai il diametro del foro verticale degli attacchi rilevi il diametro della portante

                                                                            scusa se insisto ma non hai per caso delle foto migliori di quei pezzi accatastati in fondo al pozzo? quelli tra i rifiuti?

                                                                            Commenta

                                                                            • Il_pittore
                                                                              Curioso
                                                                              • May 2006
                                                                              • 53
                                                                              • Como

                                                                              Complimenti a Madmax per le foto. Voglio sottolineare il suo coraggio per quelli che non conoscono la zona: il cantiere abbandonato ormai non &#232; assolutamente pi&#249; sicuro e ci sono anche dei buchi nella parte di cemento dove si cammina, ma soprattutto quando Balla77 dice "Quando ho visto la foto fatta in mezzo alle due carrelliere sullo strapiombo sono rimasto in arresto cardiaco! " posso garantire che la sensazione che si ha di vertigine dal vivo &#232; ancora peggio.
                                                                              Complimenti davvero!

                                                                              Commenta

                                                                              • madmax
                                                                                * Utente GOLD *
                                                                                • Sep 2007
                                                                                • 847
                                                                                • lugano-rovio

                                                                                Originariamente inviato da BALLA77 Visualizza il messaggio
                                                                                una scelta irrazionale.... il contrappeso a monte... proprio non me lo spiego...
                                                                                Ciao a tutti! grazie anche a il_pittore

                                                                                BALLA77 : ...il contrappeso a monte.... forse una soluzione dettata dalla logistica? Mi spiego: la stazione a valle (nel riquadro rosso della foto di google maps) è costruita sul limitare del lago, aggrappata alla roccia. L'accesso da campione è dato esclusivamente da sud da un cunicolo scavato nella roccia (riquadro blu). Oppure da sud e ovest (circa ) dal lago. A nord e a est ci sono roccie abbastanza impervie.... Magari hanno voluto limitare al massimo i lavori a valle percui hanno deciso di costruire le parti "più complicate" a monte?
                                                                                Oppure la decisione di mettere macchine e contrappesi a monte è dovuta al fatto di rimanere su territorio Svizzero?

                                                                                la camminata verso l'ingresso:

                                                                                il cunicolo di ingresso:

                                                                                il corridoio sotto roccia:
                                                                                (il cancello non è per l'ingresso alla funivia, ma per accedere alle vecchie fornaci per la calcina, oggi sede di un club di subacquei. L'ingresso alla stazione è sbarrato)
                                                                                ultima foto, visibile il punto di partenza delle portanti


                                                                                Originariamente inviato da BALLA77 Visualizza il messaggio
                                                                                ps... dimmi che hai il diametro del foro verticale degli attacchi rilevi il diametro della portante

                                                                                scusa se insisto ma non hai per caso delle foto migliori di quei pezzi accatastati in fondo al pozzo? quelli tra i rifiuti?
                                                                                ...del fatto che non ho preso la misura del foro me ne sono accorto solo quando ho postato la foto.....
                                                                                non ero convintissimo di aver trovato gli ancoraggi delle portanti :-(
                                                                                percui ritornerò a rilevare i dati

                                                                                ...purtroppo quel settore è carico di rottami... tra cui un pezzo mancante di un motore


                                                                                ....ed a proposito di motori, alcune foto di dettaglio
                                                                                sul generatore CC, e più precisamente sul carter delle spazzole di eccitazione ho trovato questa targhetta:

                                                                                altre viste della macchina




                                                                                dettagli del motore AC




                                                                                i giunti di accoppiamento delle due macchine :-)


                                                                                i due lati del motore CC di trazione:


                                                                                e...per i più esperti un dettaglio del retro del motore


                                                                                I resti del motore ausiliario che qualcuno probabilmente ne ha uno simile a casa e si è portato via i pezzi :-(


                                                                                e una seconda targhetta, trovata su uno degli attuatori dei freni, sempre BROWN BOVERI


                                                                                niente di più....

                                                                                un'ultima targhetta è visibile su due finecorsa della camme del freno posto sulla puleggia di trazione, la ditta è GHIELMETTI

                                                                                Commenta

                                                                                • BALLA77
                                                                                  MODERATORE
                                                                                  • Jan 2005
                                                                                  • 3176
                                                                                  • Piacenza

                                                                                  Bestiale, semplicemente bestiale. Sembra tutto abbandonato con la rincorsa, questi erano pronti a tirare le funi, quelle putrelle a monte erano sicuramente state predisposte per questa attivit&#224;, magari per appoggiare dei rulli o dei rinvii per tenere pi&#249; alte le funi e non mandarle per terra.

                                                                                  del resto, una sospensione era pronta, gli ancoraggi delle portanti erano pronte, i contrappesi erano armati pronti da essere gettati, e all'improvviso... puff spariti tutti...

                                                                                  mah.... affascinante...

                                                                                  Commenta

                                                                                  • angelo
                                                                                    * Utente GOLD *
                                                                                    • May 2004
                                                                                    • 830
                                                                                    • Alagna-Alpe di Mera

                                                                                    Complimenti per tutte le foto: anche queste ultime fatte a Campione d'Italia sono molto interessanti e chiarificano molti dubbi...un vero peccato che questo impianto non sia mai stato collaudato ed apero al pubblico.

                                                                                    Commenta

                                                                                    • madmax
                                                                                      * Utente GOLD *
                                                                                      • Sep 2007
                                                                                      • 847
                                                                                      • lugano-rovio

                                                                                      :-) un amico mi ha inviato un breve articolo in tedesco, che appena tradotto inserirò nella discussione. è un articolo del '64 che parla dei progetti per la futura teleferica del Sighignola

                                                                                      Ad ogni modo ho tentato una ricerca in tedesco e i primi "frutti" più importanti sono la conferma della marca degli impianti: è proprio la BELL di Kriens.

                                                                                      Una lista di una parte di modelli costruiti:

                                                                                      1961 25PB Lungern-Schönbüel (Schweiz)
                                                                                      1962 40PB Andermatt-Gurschen Andermatt (Schweiz) Umbau Garaventa
                                                                                      1962 12PB Guadalupe Medellin (Kolumbien) In Betrieb
                                                                                      1962 50PB Stone Mountain Park, Atlanta (USA) ersetzt durch Von Roll Pendelbahn
                                                                                      1963 40PB Gurschen-Gemsstock Andermatt (Schweiz) Umbau Garaventa
                                                                                      1964 60PB Sandia Peak, Albuquerque (USA) In Betrieb
                                                                                      1968 60PB Cry d'ErBellalui Crans/Montana (Schweiz) In Betrieb
                                                                                      1970 60PB Campione-Sighignola (Schweiz) Nie ganz fertig gestellt, Winter 2009 abgebrochen.

                                                                                      ....quindi tre info principali:
                                                                                      - sono tre i modelli di funivia dello stesso tipo progettati (e due costruiti integralmente), ossia il modello 60PB
                                                                                      - di cui la Bellalui di cui sono già state postate info in questa discussione ;
                                                                                      - beh, sembra che a quella del Sighignola restano pochi mesi: Winter 2009 abgebrochen ...

                                                                                      Riporto una foto presa da alpinforum.com


                                                                                      è un respingente montato sull'impianto di Crans: molto simile a quello del Sighignola! le portanti passano dalle boccole

                                                                                      Ciaooo!

                                                                                      Commenta

                                                                                      • bifune67
                                                                                        * Utente GOLD *
                                                                                        • Dec 2003
                                                                                        • 1074
                                                                                        • Milano

                                                                                        Che spettacolo di foto! Complimenti, anche al coraggio di salire sulle carrelliere!

                                                                                        Proprio dalla foto verso il basso presa da l&#236; si vede bene il punto dove, secondo il famoso barista con cui parlai, la cabina avrebbe toccato le rocce per un errore di progettazione.

                                                                                        Guardando il pilone dal bordo esterno della fossa (io non ebbi il coraggio di salire) e considerando che quando ci sono stato io la vegetazione quasi non c'era (si vedeva la roccia del costone), il costone entrava un po' troppo nel campo visivo...

                                                                                        Sono abbastanza sicuro di ricordare invece la sospensione in piedi, appoggiata ai punti dove si aggancia la cabina, e con il carrello presente.

                                                                                        A memoria (ma son passati almeno 15 anni) avrei detto anche con uno spezzone di traente dentro, ma pare assodato che invece le funi non siano mai state tirate, anche se all'epoca mi ero abbastanza convinto (dal cablaggio completo dei motori e dall'ingrassaggio) che quella sospensione avesse "girato", magari solo provvisoriamente, come teleferica per portare l&#236; gli ultimi materiali.

                                                                                        bifune

                                                                                        Commenta

                                                                                        • Paolo
                                                                                          ADMIN
                                                                                          • Jul 2003
                                                                                          • 23470
                                                                                          • FVG

                                                                                          Se l'impianto era arrivato a quel punto sicuramente le cabine erano gi&#224; pronte....non &#232; che sono in qualche orto della zona?

                                                                                          Commenta

                                                                                          • BALLA77
                                                                                            MODERATORE
                                                                                            • Jan 2005
                                                                                            • 3176
                                                                                            • Piacenza

                                                                                            io continuo a dire che secondo me il progetto &#232; da rivalutare e riprendere in considerazione. dopo aver visitato la funivia di sal&#232;ve questa a confronto &#232; un paradiso...

                                                                                            Commenta

                                                                                            • madmax
                                                                                              * Utente GOLD *
                                                                                              • Sep 2007
                                                                                              • 847
                                                                                              • lugano-rovio

                                                                                              ciao a tutti!
                                                                                              metto ancora un po' di foto prese oggi :-)
                                                                                              penso che sono le ultime .... a meno che ci siano specifiche richieste ... penso di aver fotografato tutto

                                                                                              x BALLA77: per i giunti capicorda ho fatto un disegno... sono troppo pesanti per essere spostati :-( ....ho messo un paio di misure , altrimenti ripeto diametro del perno che &#232; da 120 mm, mentre il diametro primitivo del pezzo che &#232; 320 mm che si riduce a un minimo di 220 mm (&#232; un po' conico ). Il foro per ancorare le funi portanti ha un diametro minimo di 55 mm all'estremit&#224; del giunto e di 130 mm all'interno del giunto:

                                                                                              due foto:



                                                                                              quindi il diametro delle portanti dovrebbe essere circa 55 mm , ma aggiungo questa foto, che riguarda le boccole presenti sui respingenti:

                                                                                              ....il diametro preciso &#232; 54 mm scarsi (il calibro da 53.9 ) misurati su un materiale "tenero".

                                                                                              Due viste del presunto basamento per torre beton/gru e passerella, preso da due "angolazioni" diverse



                                                                                              Poi oggi finalmente ho fatto una ...corsetta... fino al pilone, che non &#232; stato facilissimo da raggiungere.... . Purtroppo non ho potuto fare grandi foto :-( , per due motivi:
                                                                                              - la batteria della macchinetta delle foto ha fatto cilecca ;
                                                                                              - mancavano un po' di elementi per salire "in sicurezza" sui due supporti dei supporti laterali delle funi :-( ...

                                                                                              Basamento del pilone visto da "valle" nei riquadri due piedi del pilone: notare il dislivello "laterale"... che non &#232; niente rispetto al dislivello della tratta


                                                                                              da sotto in su


                                                                                              La vista a valle e a monte da "altezza cabina"



                                                                                              Una vista a valle dal centro del pilone, nel riquadro il punto dove c'era il pilone in cemento:


                                                                                              ....una serie di foto dei sostegni delle funi:






                                                                                              e alcune foto della struttura... purtroppo mancano alcuni pezzi e viti... il che non da molta fiducia nell'avvanzare... :-(. Ma mi sono chiesto se i pezzi non sono stati montati, oppure se si era gi&#224; cominciato lo smontaggio




                                                                                              da ultimo questo:


                                                                                              .......

                                                                                              Ciaoooo!

                                                                                              Commenta

                                                                                              • BALLA77
                                                                                                MODERATORE
                                                                                                • Jan 2005
                                                                                                • 3176
                                                                                                • Piacenza

                                                                                                Max, a te, ogni onore e gloria nei secoli dei secoli!

                                                                                                Commenta

                                                                                                • BALLA77
                                                                                                  MODERATORE
                                                                                                  • Jan 2005
                                                                                                  • 3176
                                                                                                  • Piacenza

                                                                                                  Bene, scrivo un secondo messaggio per non inquinare il precedente contenente i complimenti riservati a un mito dei funiviari doc.

                                                                                                  Le funi portanti ormai ufficialmente del 54 venivano infilate negli ancoraggi, poi veniva effettuata la testa fusa che andava ad incastrarsi nel foro conico. A questo punto il dispositivo veniva agganciato ai perni del contrappeso.

                                                                                                  Un sistema sicuramente comodo in termini di aggancio e di spazi, ma col vincolo di dover periodicamente rifare la testa fusa e di dover quindi lavorare ogni 5 anni ancorando in taglie la portante ed il contrappeso per liberare il punto di aggancio. Un'operazione non tanto sbrigativa e soprattutto non molto simpatica.

                                                                                                  Sarebbe a questo punto interessante capire come erano ancorate le portanti a valle.

                                                                                                  Relativamente al discorso ecomostro, mi trattengo, e mi limito a dire che esso &#232; brutto inquanto abbandonato, diroccato, non curato, ma che se venisse ripristinato, sistemato e ben definito non avrebbe nessun impatto di questo genere. Certo nessuno ha tirato fuori gli attributi per prendere in mano seriamente il progetto, perch&#232; se la linea si abbassava a toccare terra con le vetture bastava piantare un sostegno in pi&#249; per ridurre l'abbassamento di campata o eventualmente modificare il profilo della linea.

                                                                                                  tra l'altro ho notato che a meno di 800 metri dalla stazione motrice arriva una seggiovia da lanzo d'intelvi e ci sono due o tre piste e un campo scuola...come dire... il collegamento era l&#236;... non un impianto astronomico.... un belvedere mostruoso sul lago e una piccola zona sciistica alle spalle.... beh... insomma VOLERE &#232; POTERE

                                                                                                  Rinnovo i complimenti a madmax.

                                                                                                  Commenta

                                                                                                  • FE
                                                                                                    FE
                                                                                                    * Utente GOLD *
                                                                                                    • Jul 2005
                                                                                                    • 963

                                                                                                    Grazie. Anch'io mi complimento perch&#233; davvero ci hai fatto vivere nei dettagli un impianto mai nato, ma quasi finito. Sembrava proprio di viaggiarci su.
                                                                                                    Naturalmente vale per tutti la raccomandazione della prudenza nel salire a fare certe foto.
                                                                                                    Propongo che queste foto siano salvate in una monografia in modo da preservarle per il futuro.

                                                                                                    Commenta

                                                                                                    • Paolo
                                                                                                      ADMIN
                                                                                                      • Jul 2003
                                                                                                      • 23470
                                                                                                      • FVG

                                                                                                      Ma il problema era in alto o in basso?

                                                                                                      A che progressiva si trovava il palo 1? a 100 metri da valle appena dopo il burrone?
                                                                                                      Se il problema era il palo 1 probabilmente alzando ulteriormente il sostegno la linea diventava ancora piu ripida richiedendo una sospensione di misura diversa (per non sbattere contro le funi) che andava a modificare anche le quote del piano imbarco in negativo (quindi senza neanche la possibilita di alzare il piano imbarco.


                                                                                                      Se il problema era il 2 bastava semplicemente ricostruirlo piu alto.

                                                                                                      Questo &#232; il profilo...divertitevi

                                                                                                      Commenta

                                                                                                      • madmax
                                                                                                        * Utente GOLD *
                                                                                                        • Sep 2007
                                                                                                        • 847
                                                                                                        • lugano-rovio

                                                                                                        io ringrazio voi tutti x i commenti che fate! Ripeto che sono fuori dal ramo funiviario ma che mi affascina capire il funzionamento un po di tutto! E quindi grazie ancora!
                                                                                                        Tra l'altro mi sono andato a guardare la bellissima sezione del Come Funziona, nella sezione dedicata alla tecnica, in particolare la parte relativa a "Le funivie va e vieni". Bellissima! ...e ....ehm... mi sono accorto che ancora non ho fotografato qualche cosa ....che si riallaccia a :
                                                                                                        Originariamente inviato da BALLA77 Visualizza il messaggio
                                                                                                        Le funi portanti ormai ufficialmente del 54 venivano infilate negli ancoraggi, poi veniva effettuata la testa fusa che andava ad incastrarsi nel foro conico. A questo punto il dispositivo veniva agganciato ai perni del contrappeso.

                                                                                                        Un sistema sicuramente comodo in termini di aggancio e di spazi, ma col vincolo di dover periodicamente rifare la testa fusa e di dover quindi lavorare ogni 5 anni ancorando in taglie la portante ed il contrappeso per liberare il punto di aggancio. Un'operazione non tanto sbrigativa e soprattutto non molto simpatica.

                                                                                                        Sarebbe a questo punto interessante capire come erano ancorate le portanti a valle.
                                                                                                        quindi (e scusate... se continuo a mettere foto...), gli ancoraggi delle portanti:

                                                                                                        un dettaglio del (presumo) ancoraggio delle funi:


                                                                                                        Ed un paio di viste delle scarpe delle portanti a valle:





                                                                                                        qua, invece, la vista dal punto di partenza della portante pi&#249; a sinistra, la tratta affianca la montagna e la distanza &#232; veramente ridotta (quanto deve essere al minimo?)


                                                                                                        Parlando con una persona presente (che adirittura dice che erano arrivate pure le cabine ) a creare problemi erano anche la distanza laterale con la roccia :confuso: oltre che problemi per il dislivello. Ma non solo per il passaggio a distanze esigue dal terreno, ma pure per alcuni tratti troppo alti da terra! magari con la sezione del terreno di Paolo (grazie!!!!!!) si pu&#242; studiare qualche cosa , ma....mancano le altezze e le posizioni dei piloni esistenti :-)

                                                                                                        Questa persona ha comunque confermato che nel pilone in cemento armato era previsto un presidio di guardie di confine . Infatti sopra la torre circolare era posto un balconcino ed un piccolo locale, accessibile da terra per mezzo di una scala a chiocciola. Il pilone fungeva pure da stazione intermedia.

                                                                                                        Riprendendo lo schema di "Le funivie va e vieni" manca all'appello il contrappeso della traente...
                                                                                                        Ora, domanda da neofita: nel caso della funivia del Sighignola, con motore a monte, era d'obbligo il contrappeso a valle della traente? In ogni caso la traente era chiusa ad anello oppure in questo caso no? Se il contrappeso ci doveva essere...&#232; possibile sia questo?

                                                                                                        non &#232; grandissimo (base 2.50x1.0 metri) ed &#232; privo di ancoraggi o perni per puleggia....

                                                                                                        ciaoooo!

                                                                                                        Commenta

                                                                                                        • Paolo
                                                                                                          ADMIN
                                                                                                          • Jul 2003
                                                                                                          • 23470
                                                                                                          • FVG

                                                                                                          Originariamente inviato da madmax Visualizza il messaggio
                                                                                                          magari con la sezione del terreno di Paolo (grazie!!!!!!) si pu&#242; studiare qualche cosa , ma....mancano le altezze e le posizioni dei piloni esistenti :-)
                                                                                                          Le altezze...le posizioni le trovi con le progressive da valle...basta misurare su google; il problema &#232; l'altezza, quanto pu&#242; essere alto il pilone 2?
                                                                                                          Quelle che hai fotografato a valle sono le tome di ancoraggio pare per due funi alla volta, la grossa per le due esterne e la piccola per le due interne. Non mi sembra di veder nessun segno di sfregamento o di grasso nelle funi, che quindi non sono mai state tirate.

                                                                                                          Pare assolutamente incredibile che siano stati sbagliati i franchi nel progetto, &#232; la prima cosa che si guarda nel calcolo di linea quando si fa ancora approssimativamente con catenella e pesi sul profilo del terreno...io penso di piu che fossero stati previsti degli sbancamenti del terreno che in seguito non sono mai stati autorizzati dagli svizzeri.

                                                                                                          Commenta

                                                                                                          • madmax
                                                                                                            * Utente GOLD *
                                                                                                            • Sep 2007
                                                                                                            • 847
                                                                                                            • lugano-rovio

                                                                                                            .....mentre tornando a monte, ho notato una cosa strana
                                                                                                            tutti e 4 i contrappesi "piccoli" sono spezzati alle estremit&#224;, giusto fuori dal castello in acciaio


                                                                                                            Pure il castello di questi contrappesi &#232; deformato, come se fosse stato "schiacciato". Non ho foto che mostrano bene queste deformazioni, ma qualcosa si capisce dalla foto seguente


                                                                                                            parrebbe quasi che siano stati lasciati cadere dall'alto....

                                                                                                            in questa foto si vede invece il disassamento tra i due contrappesi


                                                                                                            ciao a tutti!

                                                                                                            ...su youtube un filmino della sala macchine.... ;-)
                                                                                                            [YOUTUBE]YROicHoc6JA[/YOUTUBE]

                                                                                                            Commenta

                                                                                                            • Paolo
                                                                                                              ADMIN
                                                                                                              • Jul 2003
                                                                                                              • 23470
                                                                                                              • FVG

                                                                                                              Sotto ci son resti di qualche incastellatura di legno che avrebbe dovuto tenerli alti durante il fissaggio delle funi che poi ha ceduto/marcito?

                                                                                                              Commenta

                                                                                                              • BALLA77
                                                                                                                MODERATORE
                                                                                                                • Jan 2005
                                                                                                                • 3176
                                                                                                                • Piacenza

                                                                                                                Mad... vado a casablanca mi faccio operare, torno e ti sposo!

                                                                                                                dunque

                                                                                                                quei due grossi "formaggioni" di calcestruzzo inclinati che trovi a valle sono le tome di ancoraggio delle 4 funi portanti.

                                                                                                                la superiore serve per avvolgere le funi portanti interne alla linea, quella inferiore serve per le portanti più esterne. i perni che vedi spuntare dalle tome con ogni probabilità servivano per l'avvolgitore della scorta di fune portante.

                                                                                                                Bestiale da vedere lo scorrimento, al contrario, cioè tirando verso monte... chissà che razza di tiro veniva fuori. Ti dico solo che a Bormio per una fune del 64 tiriamo in 27esima per gli scorrimenti... ma neanche da paragonare la pendenza!!!!

                                                                                                                finezza le tome inclinate... segno che il costruttore rispettava le funi e le trattava con quei famosi guanti bianchi di lana!

                                                                                                                probabilmente dove vedi spuntare i tirafondi all'inizio delle scarpe di deviazione in statzione erano installati i perni e le pulegge della fune zavorra, quelle che probabilmente come si diceva in qualche messaggio erano state prese per ricambio a crans montana.

                                                                                                                quell blocco di calcestruzzo potrebbe essere proprio il contrappeso della fune zavorra da installare in un castello metallico tipo quello che hai visto a monte. 2,5 metri può essere tranquillamente il diametro della puleggia di rinvio del contrappeso.

                                                                                                                da notare quel piccolo spuntone di calcestruzzo a fianco della scarpa di deviazione... foto da davanti ne hai? potrebbe essere un supporto di ancoraggio per le taglie dei tiri... se così fosse, beh altra finezza del costruttore...

                                                                                                                Riguardo alla linea, osservando la tua foto da bordo scarpa (adoro fare quelle foto) si vede bene che il palo doveva essere dove finiscono le piante... sul franco laterale a occhio immaginandolo senza tutte quelle piante direi che non ci sono problemi.

                                                                                                                se dove si vede il limitare del bosco (per intenderci quella linea orizzontale di piante proprio larga come la linea) non c'era un palo, beh è davvero probabile che quelle cabine a carico toccassero terra.

                                                                                                                giustamente come dice paolo è probabile che fosse prevista la demolizione della roccia ma che non sia poi stata autorizzata. a quel punto sarebbe stato saggio prevedere un palo in quel punto.

                                                                                                                riguardo i franchi verticali tipo massima altezza... beh... kitz o canada insegnano direi...

                                                                                                                riguardo i contrappesi a monte sicuramente erano stati alzati a metà quota pozzo, probabilmente appesi con delle funi per poter ancorare le portanti. Non puoi lavorare in fondo altrimenti ti giochi il contrappeso...

                                                                                                                probabilmente una volta deciso di chiudere il cantiere han tagliato col cannello e buttati giù... mi vien da piangere...

                                                                                                                ad ogni modo più guardo quella sospensione da sei metri e più mi pare cortina per quel profilo di linea...

                                                                                                                Commenta

                                                                                                                • madmax
                                                                                                                  * Utente GOLD *
                                                                                                                  • Sep 2007
                                                                                                                  • 847
                                                                                                                  • lugano-rovio

                                                                                                                  ciao! due cosine al volo:
                                                                                                                  Originariamente inviato da BALLA77 Visualizza il messaggio
                                                                                                                  ad ogni modo più guardo quella sospensione da sei metri e più mi pare cortina per quel profilo di linea...
                                                                                                                  .... anche per la cabina da 50-60 posti ipotizzata nel messaggio #108???
                                                                                                                  Originariamente inviato da BALLA77 Visualizza il messaggio
                                                                                                                  riguardo alla sospensione, un perno di quelle dimensioni mi fa pensare a poco peso, quindi una cabina piccola intorno alle 50 60 persone lo stesso discorso vale per l'altezza. una sospensione di soli sei metri con quella pendenza implica necessariamente una scarsa sporgenza della cabina rispetto al profilo della sospensione... altrimenti andrebbe a sbattere contro le portanti in caso di frenata brusca....
                                                                                                                  riporto l'estratto dell'articolo di cui ho parlato nel messagggio #113 datomi da un amico (grazie Nelson !), è del '64, si scriveva questo:
                                                                                                                  ".... Gegenüber von Lugano nämlich wird eine neue Luftseilbahn gebaut.Sie
                                                                                                                  wird von der italienischen Exklave Campione am Schweizer Ufer des LuganerSees auf den 1321 Meter hohen Monte Sighignola führen. Kabinen für je 60Personen sollen stündlich 600 Touristen auf den Gipfel bringen. Es ist
                                                                                                                  die ersteSeilschwebebahn in der Schweiz, in der man lautlos über die Grenze
                                                                                                                  schwebt.Die Gipfelstation soll rittlings über der Landesgrenze errichtet
                                                                                                                  werden und siehtbeiderseits Zollämter vor.Man kommt direkt an der Grenze auf Schweizer Bodenan. Unmittelbar daran soll das auf italienischem Gebiet bestehende Restaurantum eine große Aussichtsterrasse erweitert werden. Die
                                                                                                                  Konzessionen der beidenLänder sind bereits erteilt worden.Sechs Millionen
                                                                                                                  Schweizer Franken wird diese neue Seilbahn kosten, deren Baunoch in diesem
                                                                                                                  Sommer beginnt...."

                                                                                                                  ....che tradotto grossomodo dice:

                                                                                                                  “...di fronte a Lugano verrà costruita una nuova funivia. Essa collegherà l’enclave Italiana di Campione, dalla riva del Lago di Lugano fino ai 1321 metri del Sighignola. Le cabine da 60 persone porteranno i turisti al vertice della montagna ad una cadenza di 600 persone/ora. Sarà il primo mezzo di trasporto via fune in Svizzera che trasporta silenziosamente le persona sopra e oltre il confine di stato. La stazione a monte verrà costruita a cavallo del confine e prevederà
                                                                                                                  gli uffici doganali su entrambi i lati. Le persone arriveranno direttamente sul confine del suolo Svizzero. La terrazza del ristorante su suolo italiano verrà ingrandita. Le Licenze dai due paesi sono già state rilasciate. La funivia costerà 6 milioni e i lavori cominceranno questa estate…”

                                                                                                                  Per il pilone di acciao ho stimato un' altezza tra il punto più vicino al terreno e le funi di 23 metri.... per il calcolo ho contato i pioli della scala per la tratta tra la gamba più corta del pilone fino al raggiungimento della quota delle funi: i pioli sono 85, per una distanza (media) tra i pioli di 27 cm (forse 30 cm )

                                                                                                                  ciaooo!

                                                                                                                  Commenta

                                                                                                                  • krisu
                                                                                                                    MODERATORE
                                                                                                                    • Mar 2004
                                                                                                                    • 996
                                                                                                                    • Innsbruck / Austria
                                                                                                                    • * Progetto Cestovie: Tutte le cestovie del mondo --> www.retrofutur.org

                                                                                                                    Complimenti per la meticolosa ricerca, da Sherlock Holmes. Un mistero che bisogna risolvere!

                                                                                                                    "Questa persona ha comunque confermato che nel pilone in cemento armato era previsto un presidio di guardie di confine . Infatti sopra la torre circolare era posto un balconcino ed un piccolo locale, accessibile da terra per mezzo di una scala a chiocciola. Il pilone fungeva pure da stazione intermedia."

                                                                                                                    Qui pero penso che la persona ha torto... non penso che il pilone fungeva da intermedia. Almeno da quello che si vedeva da Lugano, era un (poco comune) pilone cilindrico in c.a., con su la traversa e scarpe ecc. in acciaio...

                                                                                                                    Commenta

                                                                                                                    • cf
                                                                                                                      cf
                                                                                                                      Curioso
                                                                                                                      • Apr 2006
                                                                                                                      • 61
                                                                                                                      • Svizzera (TI-BE-JU)
                                                                                                                      • Visita il mio sito: binarimorti.altervista.org
                                                                                                                        Il sito dedicato alle ferrovie scomparse

                                                                                                                      Originariamente inviato da madmax Visualizza il messaggio
                                                                                                                      Parlando con una persona presente (che adirittura dice che erano arrivate pure le cabine )
                                                                                                                      Confermo: anche io ho sentito dire che erano arrivate pure le cabine.
                                                                                                                      Chissà che fine hanno fatto.
                                                                                                                      CF

                                                                                                                      Commenta

                                                                                                                      • bifune67
                                                                                                                        * Utente GOLD *
                                                                                                                        • Dec 2003
                                                                                                                        • 1074
                                                                                                                        • Milano

                                                                                                                        Complimenti ancora per le spendide foto!

                                                                                                                        Non ne avevo mai viste dal basso: impressionante la vicinanza alla parete (altro che a monte...). Mi sa che il mio famoso barista, che non specificò dove la cabina avrebbe sbattuto nella roccia, poteva dunque riferirsi alla stazione a valle, e non a quella a monte.

                                                                                                                        La pendenza a valle è impressionante: il piano da cui spunta la scarpa di deviazione è il piano d'imbarco, e la scarpa è direttamente nella fossa, non più indietro: la cabina ci si sarebbe fermata praticamente contro!

                                                                                                                        Mi vien da pensare che anche in questo potrebbero aver fatto un errore, e aver ottenuto una cabina che avrebbe potuto sbattere nella traente in caso di oscillazione longitudionale...

                                                                                                                        Per il resto il pilone in cemento era effettivamente appena sopra la linea orizzontale di piante che si vede dal basso, vicino al flesso della strada per chi guarda una mappa aerea.

                                                                                                                        La stessa linea di piante si vede dall'alto nella foto dal pilone verso valle: ci sta che non ci fossero altri piloni in mezzo.

                                                                                                                        Ho caricato in funigallery un'immagine presa da google con indicata la zona (la linkerò qui appena diventa visibile).

                                                                                                                        bifune
                                                                                                                        Ultima modifica di bifune67; 12-10-2009, 19:37.

                                                                                                                        Commenta

                                                                                                                        • madmax
                                                                                                                          * Utente GOLD *
                                                                                                                          • Sep 2007
                                                                                                                          • 847
                                                                                                                          • lugano-rovio

                                                                                                                          Originariamente inviato da krisu Visualizza il messaggio
                                                                                                                          "Questa persona ha comunque confermato che nel pilone in cemento armato era previsto un presidio di guardie di confine . Infatti sopra la torre circolare era posto un balconcino ed un piccolo locale, accessibile da terra per mezzo di una scala a chiocciola. Il pilone fungeva pure da stazione intermedia."

                                                                                                                          Qui pero penso che la persona ha torto... non penso che il pilone fungeva da intermedia. Almeno da quello che si vedeva da Lugano, era un (poco comune) pilone cilindrico in c.a., con su la traversa e scarpe ecc. in acciaio...
                                                                                                                          ....ciao a tutti!!! dopo più di due mesi di assenza in questa discussione posso riaprire con del nuovo materiale... tra cui :




                                                                                                                          sono la vista, rispettivamente il fianco, prospetto e sezione del pilone in cemento armato in località S. Evasio. Questo pilone era stato concepito proprio per essere la fermata intermedia della tratta. Inoltre, cosa non realizzata, nella sua parte superiore doveva esserci una piattaforma panoramica circolare con chiosco oltra alla piattaforma di sbarco/imbarco

                                                                                                                          Anzi, di più !

                                                                                                                          Il progetto iniziale prevedeva due distinte funivie va e vieni, per un totale di 4 cabine. Una prima tratta da Campione d'Italia, zona lido (non l'attuale partenza) fino a S. Evasio, ed una seconda tratta da S. Evasio fino al Sighignola. A S. Evasio una doppia stazione di arrivo/partenza delle due tratte con le due distinte sale macchine. Faccio una breve cronologia di fatti che hanno portato a quanto abbiamo visto in precedenza:

                                                                                                                          1962 completazione da parte del promotore del progetto di tutti i progetti inerenti le opere di "genio civile" relative alla due funivie, Campione-S.Evasio-Sighignola. Dimensionamento delle macchine, cabine e strutture funiviarie da parte della ditta Bell con la collaborazione della ditta Brown Boveri. Inizio della ricerca di finaziatori, della richiesta delle concessioni e altro.

                                                                                                                          1964 il progetto incontra già grosse difficoltà: si devono assolutamente ridurre le spese, la zona di partenza della funivia è da cambiare ma soprattutto si incontrano i primi scetticismi sulle proiezioni circa il turismo futuro in quella regione e l'utilità alla doppia funivia per la regione. Uno dei principali finanziatori e, soprattutto, sostenitore del progetto fa dietro front. È un "cliente" Italiano.

                                                                                                                          1964 viene comunque rilasciata la concessione Federale per la tratta, si attende quella Italiana.

                                                                                                                          1965 febbraio, sempre sostenuto dal suo ideatore, che ne esegue le modifiche del progetto, il piano va avanti. Avviene un incontro con Italia e Svizzera per valutare il nuovo progetto e i nuovi termini.

                                                                                                                          1965 in giugno viene fondata la società Funivia Campione-Sighignola S.A. Lugano. Il progetto prevede ora una singola funivia (più veloce) con stazione di partenza in zona Fornaci a Campione (quella attuale), un pilone in acciaio (in luogo di due previsti), una stazione intermedia (pilone in cemento armato), un secondo pilone in acciaio (in luogo dei tre previsti) e la stazione a monte, che comprende la sala macchine. Manca sempre la concessione Italiana per la funivia e in parte resta da risolvere la problematica doganale.

                                                                                                                          1968 settembre: hanno inizio i lavori. L'italia è interessata al progetto, prepara le concessioni per la funivia ma non tratta la problematica "dogana". Ma si giunge alle seguenti decisioni: imbarco a Campione e sbarco a S. Evasio e viceversa: non necessita di controlli doganali particolari. Imbarco a Campione o S. Evasio e sbarco alla stazione del Sighignola: non necessita di controlli doganali particolari. Unico problema il transito delle persone dalla stazione del sighignola verso e dal suolo Italiano....Nella stazione viene progettato uno "scalo" doganale... D'altro canto la stazione dispone di "tutte" le infrastrutture per soddisfare un cliente salito in quota.....

                                                                                                                          1969 marzo: viene stampata la brochure per i turisti, inizia la pubblicità. Prospetto illustrativo dei lavori per l’aumento del capitale. Messa in servizio prevista degli impianti per l'autunno dei quell'anno. Tutte le macchine sono piazzate e le cabine arrivate.... Ma il progetto viene improvvisamente fermato.

                                                                                                                          '70 non ho più trovato documenti, in particolare del molto ottimista promotore dell'impianto, che si dimette da tutti gli oneri a causa di diverse discordanze (?)

                                                                                                                          Inquietante capire cosa è successo in quei sei mesi! il mistero è ancora aperto! Con tutta probabilità (mia idea) è che con la fretta di cominciare (e finire) i lavori sia stato davvero fatto un grossolano errore di progettazione nella prima tratta: Campione-S.Evasio. Forse i problemi sono nati davvero l'avvicinandosi alla parete rocciosa con la stazione di partenza, cosa non prevista dal progetto iniziale, che tra l'altro prevedeva una distanza tra le due vie di 6 metri, aumentato a 10 metri in seguito.... appena avrò il tempo metterò altro materiale

                                                                                                                          peccato.... misterioso.... ma poteva essere bello!




                                                                                                                          Ultima modifica di madmax; 15-10-2012, 11:07.

                                                                                                                          Commenta

                                                                                                                          • stracchino
                                                                                                                            Curioso
                                                                                                                            • Oct 2007
                                                                                                                            • 144

                                                                                                                            quanto mi piacciono di più gli allora disegni dagli attuali redering

                                                                                                                            Commenta

                                                                                                                            • krisu
                                                                                                                              MODERATORE
                                                                                                                              • Mar 2004
                                                                                                                              • 996
                                                                                                                              • Innsbruck / Austria
                                                                                                                              • * Progetto Cestovie: Tutte le cestovie del mondo --> www.retrofutur.org

                                                                                                                              Whow...documenti impressionanti.... ed il salone sul pilone lo volevano fare d'avvero...!
                                                                                                                              Comunque e stato costruito il solo pilone, senza quella sovrastruttura...

                                                                                                                              Commenta

                                                                                                                              • edelweiss
                                                                                                                                Curioso
                                                                                                                                • Dec 2008
                                                                                                                                • 90
                                                                                                                                • Lombardia-Provincia di Como.

                                                                                                                                Ciao Madmax, veramente molti complimenti per la tua ricerca e molto belle le foto superdettagliate della stazione a monte e dalla cima del pilone. Sei un grande!

                                                                                                                                Commenta

                                                                                                                                • madmax
                                                                                                                                  * Utente GOLD *
                                                                                                                                  • Sep 2007
                                                                                                                                  • 847
                                                                                                                                  • lugano-rovio

                                                                                                                                  ciao a tutti!!!
                                                                                                                                  allego un po' del materiale raccolto ... per gli interessati della discussione :-)
                                                                                                                                  Come anticipato ne 1962 il "Comitato promotore funivie Campione-Sighignola" presenta a Italia e Svizzera il progetto per due funivie per collegare l'enclave di Campione d'Italia al comune di Lanzo di Intelvi via Svizzera. Il progetto (Svizzero) aveva fini turistici e di utilità: i promotori volevano valorizzare la vetta del Sighignola, già denominata "balcone d'Italia" sulla Svizzera, all'epoca raggiungibile neve permettendo unicamente da una stretta strada "forestale", ed inoltre intendevano agevolare i comuni di Arogno, Pugerna e Caprino nella discesa a Lago e a Campione. Idem, con l'allargamento previsto dal progetto della strada su suolo Italiano tra Lanzo e il Sighiglola si voleva agevolare il turismo "sedentario" di Campione alla salita sulla vetta.... come pure la discesa dei residenti di Lanzo e dintorni in direzione della Svizzera e/o di Campione ;-)
                                                                                                                                  Come detto il primo progetto prevedeva due distinte funivie a cavallo del confine Italia-Svizzera tra Campione e Arogno e arrivo in prossimità del confine italiano a monte. La prima interamente sul suolo dell'enclave, con partenza dal lido di Campione ed arrivo a San Evasio. Il tutto con una funivia indipendente, interamente gestita da personale Italiano ed interamente su suolo dell'enclave. La stazione di arrivo a San Evasio era poi direttamente collegata alla stazione di partenza della funivia per il Sighignola, tutto su suolo Svizzero. Dei cancelli avrebbero permesso di "chiudere" il confine tra i confini.

                                                                                                                                  Nei rettangolini rossi la zona dell'attuale partenza e quella del pilone-fermata intermedia. Lo sbarco al Sighignola sarebbe avvenuto in Svizzera e la stazione comprendeva un ufficio doganale per curare lo sbarco e imbarco tra passeggeri e merci dei due stati.
                                                                                                                                  Le funivie erano così pensate:
                                                                                                                                  - entrambe le sale macchine a S. Evasio (una nell'enclave e una in Svizzera);
                                                                                                                                  - a Campione i contrappesi per le portanti traenti della prima tratta;
                                                                                                                                  - invece per la seconda tratta i contrappesi per le portanti sarebbero stati a S. Evasio e al Sighignola per le traenti.

                                                                                                                                  Entrambe le tratte avrebbero avuto uno scartamento di 6 metri con due portanti per linea, la cabine sarebbero state uguali tutte e quattro ;-)

                                                                                                                                  La prima tratta avrebbe avuto una velocità di 5 m/s, due piloni in acciaio intermedi da 15 metri ed una pendenza di circa 53° (1330 %o)


                                                                                                                                  La seconda una velocità di 7 m/s, tre piloni in acciaio intermedi da 30 m il primo, rispettivamente 25 m gli altri due ed una pendenza dell'815 %o.... qua la tratta finale


                                                                                                                                  e qua l'intero sviluppo



                                                                                                                                  La concessione viene data dal Comune di Campione l'anno seguente (non totalmente convalidata dagli uffici statali) e solo nel '64 dalla Svizzera... ma il progetto incontra i primi problemi di ricerca del capitale e dei permessi necessari dagli uffici della Commissione delle bellezze naturali.

                                                                                                                                  Questo progetto viene quindi accantonato e ne viene studiato uno nuovo.

                                                                                                                                  Le macchine sarebbero state della ditta Bell con Brown-Boveri e le cabine da 50 passeggeri della carrozzeria S.A. di Aarburg

                                                                                                                                  Commenta

                                                                                                                                  • madmax
                                                                                                                                    * Utente GOLD *
                                                                                                                                    • Sep 2007
                                                                                                                                    • 847
                                                                                                                                    • lugano-rovio

                                                                                                                                    Nel '65, ottenuti (quasi) tutti i permessi e raccolto il capitale iniziale viene costituita la società "funivia Campione-Sighignola S.A." e viene presentato il nuovo progetto ad una unica tratta. Il progetto viene rivisto altre 3 volte per arrivare a quello attuale che prevede la partenza alle vecchie cave di calcare, a ridosso delle (ancora visibili) fornaci per il trattamento del minerale. In pratica la stazione di partenza e notevolmente allontanata dal "centro" di campione, il lido viene lasciato intatto e si intende sfruttare i terrazzi e le pareti praticamente verticali della vecchia cava ;-). In progetto quindi anche l'attuale cunicolo pedonale per il raggiungimento della stazione di partenza ed un più grande cunicolo per il passaggio delle autovetture fino ai posteggi che sarebbero stati ricavati appunto nei terrazzi della cava. Non credo che sia stato perforata completamente quest'ultima galleria : anche se esiste un portale ed alcuni metri di tunnel (di cui non ho visto la fine ) oggi adibiti a deposito....
                                                                                                                                    La funivia è notevolmente semplificata nei lavori da eseguire (una sola sala macchine, due cabine, contrappesi delle portanti a monte e traente/zavorra a valle, un unico pilone in cemento armato a San Evasio in luogo delle due stazioni e "solo" due piloni in acciaio).

                                                                                                                                    I dati tecnici:
                                                                                                                                    quota portanti stazione a valle 287.50 m s/m
                                                                                                                                    quota portanti stazione intermedia 555.00 m s/m
                                                                                                                                    quota portanti stazione a monte 1298.90 m s/m
                                                                                                                                    dislivello 1011.40 m
                                                                                                                                    lunghezza efettiva della funivia 1933 m
                                                                                                                                    pendenza massima 82%
                                                                                                                                    scartamento 10 m
                                                                                                                                    diametro funi portanti 50 mm
                                                                                                                                    diametro fune traente 32 mm
                                                                                                                                    diametro fune zavorra 28 mm
                                                                                                                                    numero posti cabine 60
                                                                                                                                    velocità max 10 m/s
                                                                                                                                    durata viaggio 4 minuti

                                                                                                                                    alla stazione di arrivo era previto ristorante e chiosco, ma anche l'ufficio doganale: si era arrivati a stabilire che l'entrata/uscita da campione non comportava alcun problema a livello di dogana (percui alla fine il pilone a San Evasio è stato notevolmente semplificato nell'ultima versione del progetto) mentre fino all'ultimo è stato trattato il problema del valico doganale in vetta ... La società era disposta a incaricarsi e impegnarsi alla costruzione di eventuali infrastrutture doganali italiane.
                                                                                                                                    Un intero piano dello stabile era comunque previsto per le dogane svizzere:




                                                                                                                                    Il resto dello stabile era comunque "autonomo" per le questioni turistiche, per i passeggeri imbarcati a Campione o Svizzera non era necessario far dogana per fermarsi sulla terrazza panoramica, al ristorante o su suolo Svizzero ...



                                                                                                                                    qua la sezione dell'arrivo

                                                                                                                                    in cima la terrazza, sotto il ristorante, poi dogana, piano imbarco e sala macchina per ultimo.

                                                                                                                                    qua il piano di imbarco:


                                                                                                                                    Le prime due tappe della costruzione, iniziate nel 1968 e con il termine previsto a autunno '69 prevedevano, possibilmente in parallelo, la costruzione delle opere in cemento e la posa delle macchine e funi.... La terza tappa prevedeva la finitura delle opere e l'installazione di servizi e ristortante

                                                                                                                                    Commenta

                                                                                                                                    • gpgp
                                                                                                                                      Curioso
                                                                                                                                      • Mar 2009
                                                                                                                                      • 22

                                                                                                                                      Accipicchia madmax, hai fatto un lavoro di ricerca davvero strepitoso! Complimenti! Quindi praticamente sono arrivati a meta' della seconda "tappa". E poi...? mi sembra incredibile che di colpo si sia fermato tutto senza lasciare tracce...

                                                                                                                                      Commenta

                                                                                                                                      • madmax
                                                                                                                                        * Utente GOLD *
                                                                                                                                        • Sep 2007
                                                                                                                                        • 847
                                                                                                                                        • lugano-rovio

                                                                                                                                        e.... un aggiornamento alla cartina della tratta:


                                                                                                                                        in pratica, partenza a Campione, zona vecchie cave-fornaci, coordinate e altezza funi portanti:
                                                                                                                                        718967.0 92787.0 287.5 metri

                                                                                                                                        poi un primo pilone in acciaio, abbattuto, altezza del pilone 28 metri circa a quota 415.8 m s/m, coordinate e altezza funi:
                                                                                                                                        719137.0 92683.3 444 metri

                                                                                                                                        il pilone-stazione intermedia in cemento armato, anche lui demolito (1993), con fondamenta ad altezza 523.3 m s/m e alto un po' più di 30 metri, coordinate e altezza funi:
                                                                                                                                        719317.0 92573.5 555 metri

                                                                                                                                        il pilone in acciaio ancora presente, alto circa 30 metri, coordinate e altezza funi:
                                                                                                                                        720115.1 92086.6 1120 metri

                                                                                                                                        e la stazione a monte, coordinate e altezza funi all'arrivo:
                                                                                                                                        720371.5 91930.2 1298.9

                                                                                                                                        di seguito ancora una sezione di quest'ultima, che mostra le fondamenta e il sostegno delle carrelliere e della puleggia di deviazione della fune traente ed il pozzo dei contrappesi:


                                                                                                                                        ciaooo!

                                                                                                                                        Commenta

                                                                                                                                        • madmax
                                                                                                                                          * Utente GOLD *
                                                                                                                                          • Sep 2007
                                                                                                                                          • 847
                                                                                                                                          • lugano-rovio

                                                                                                                                          :-) per risponderti brevemente gpgp,
                                                                                                                                          diciamo che entrambe le tappe avvanzavano in parallelo e secondo i tempi stabiliti: per questo oggi i resti ci presentano le opere "portanti" in cemento praticamente finite e le macchine installate.

                                                                                                                                          Il problema è che i costi, in particolari della mano d'opera e del materiale, sono stati troppo sottovalutati a livello di preventivo.... o meglio: se tutto (o quasi....) era stato "correttamente" previsto nel '65, i ritardi provocati da tutti i contrattempi dell'ultimo minuto che la società ha dovuto affrontare hanno portato i 4 milioni preventivati ad oltre 6 milioni. In più la "crisi" ha fatto in modo che parte degli azionisti non hanno liberato i capitali promessi e le banche non hanno concesso i crediti previsti.... sono anche stati sottovalutati per esempio i costi di trasporto, i problemi causati dal periodo invernale a cavallo del '68-'69, ecc..... vedi foto: gli operai lavorano nel cantiere parzialmente innevato...

                                                                                                                                          ripettivamente il cantiere a lago, con approvigionamento dei materiali via acqua

                                                                                                                                          e soprattutto: i lavori di sbancamento dei fianchi nella prima tratta ed i lavori di perforazione delle gallerie...


                                                                                                                                          ....per rispettare i tempi c'è voluta mano d'opera in più... e quindi soldi in più..

                                                                                                                                          Ma in particolare sono stati i previsti, ma ampiamente sottovalutati, lavori di sbancamento del fianco sinistro che hanno liquidato i fondi....

                                                                                                                                          Rispetto al progetto iniziale la stazione di partenza si è spostata sempre più a nord...fin contro alla vecchia cava, luogo che pur dando alcuni vantaggi imponeva di togliere parecchio materiale.... Inoltre per passare da San Evasio ci si è dovuti spostare ancor più a nord per non intaccare il casolare li presente ("monumento" storico, antico convento e masseria )... I progetti precedenti prevedevano tutti di passare a sud dell'edificio...

                                                                                                                                          in seguito metterò la carta dettagliata dei fianchi nella prima tratta ;-)

                                                                                                                                          I lavori si interrompono quindi a fine '69... le ditte si ritirano a inizio '70...
                                                                                                                                          Nel '77 si costituisce la società "Nuova Sighignola S.A." che acquista quanto costruito e rinnova le concessioni, "sostenuta" da interessati di entrambi gli stati..... nel '79 si dichiara il fallimento della vecchia società.... i lavori non riprendono e tutto viene definitivamente abbandonato. Solo nel 1990 viene cancellata anche la Nuova Sighignola S.A. ...

                                                                                                                                          Restano ancora alcuni punti da chiarire... per esempio se le funi sono state tirate (le funi ci stavano ;-) , non toccavano la roccia e le cabine erano già li!)....quindi invito tutti coloro che sanno qualche cosa di più a farsi avanti! Ringrazio d'anticipo!!!!

                                                                                                                                          ...metto anche una foto del cantiere a valle, dove si vede il futuro piano che avrebbe accolto le funi portanti (lo stato attuale si può vedere in alcuni messaggi fa... ;-) )
                                                                                                                                          Ultima modifica di madmax; 09-01-2010, 21:59.

                                                                                                                                          Commenta

                                                                                                                                          • BALLA77
                                                                                                                                            MODERATORE
                                                                                                                                            • Jan 2005
                                                                                                                                            • 3176
                                                                                                                                            • Piacenza

                                                                                                                                            Eh... dunque... praticamente... come si dice.... Max istituiremo per te il nobel per l'archeologia funiviaria

                                                                                                                                            Commenta

                                                                                                                                            • cf
                                                                                                                                              cf
                                                                                                                                              Curioso
                                                                                                                                              • Apr 2006
                                                                                                                                              • 61
                                                                                                                                              • Svizzera (TI-BE-JU)
                                                                                                                                              • Visita il mio sito: binarimorti.altervista.org
                                                                                                                                                Il sito dedicato alle ferrovie scomparse


                                                                                                                                              Molto ma mooooooooooolto interessante.
                                                                                                                                              Una sola domanda: qualcuno ha le foto delle cabine?
                                                                                                                                              CF

                                                                                                                                              Commenta

                                                                                                                                              NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi del forum su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. E' altresì vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
                                                                                                                                              La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita, qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile, non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer.
                                                                                                                                              Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
                                                                                                                                              Sto operando...
                                                                                                                                              X