annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CORTINA Vecchia funivia Belvedere di Pocol

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • RICK
    ha risposto
    Eh beh...negli anni ‘30, se la Freccia del Cielo é datata 1969
    Peró lo slittone al Col Druscié penso si sarebbe visto (se inquadrato nella foto)

    Lascia un commento:


  • fede1986
    ha risposto
    Originariamente inviato da Paolo Visualizza il messaggio
    Notare il rinvio della contrappesatura davanti alla fossa
    e pure che il comprensorio delle tofane ancora non esisteva

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto


    Notare il rinvio della contrappesatura davanti alla fossa

    Lascia un commento:


  • RICK
    ha risposto
    Originariamente inviato da Kaliningrad Visualizza il messaggio
    Bellissimo, grazie di cuore
    Prego Kalin

    Originariamente inviato da Kaliningrad Visualizza il messaggio
    Prima metà anni '60 (c'era già la FIAT 850)
    Grazie! hai ragione, avevo riportato quanto scritto da chi aveva pubblicato il video, poi grazie anche alla tua segnalazione, ho eseguito una ricerca sulle referenze ed appare evidente che siamo circa a metà degli anni ‘60.

    Originariamente inviato da ciao.ciao Visualizza il messaggio

    RICK, a giudicare dalla linea la sciovia che si vede nel video a 14:20 a me sembra la sciovia del Col Gallina, quella che parte vicino all' arrivo dell' attuale 3CLF.
    L’avevo pensato anche io, ma avendo trovato un solo impianto sulle mappe di quel periodo con quel nome, è evidente che fosse al posto della seggiovia, perchè altrimenti la posizione della sciovia attuale sarebbe stata irraggiungibile dalla strada.

    Lascia un commento:


  • fede1986
    ha risposto
    Bello sentire che c'era un buono per consumare il pranzo nei rifugi dato dagli hotel.
    Una cosa più moderna di adesso!

    Lascia un commento:


  • alexxx
    ha risposto
    In un ottica di riqualificazione della conca questa linea potrebbe ancora avere un senso pratico?

    Lascia un commento:


  • ciao.ciao
    ha risposto
    Il carrello appendice a cosa serviva?


    RICK, a giudicare dalla linea la sciovia che si vede nel video a 14:20 a me sembra la sciovia del Col Gallina, quella che parte vicino all' arrivo dell' attuale 3CLF.
    Ultima modifica di ciao.ciao; 04-05-2018, 15:18.

    Lascia un commento:


  • Kaliningrad
    ha risposto
    Bellissimo, grazie di cuore!

    Originariamente inviato da RICK Visualizza il messaggio
    Questo video promozionale degli anni ‘50
    Prima metà anni '60 (c'era già la FIAT 850)

    Lascia un commento:


  • RICK
    ha risposto
    Originariamente inviato da Fourclaz Visualizza il messaggio
    ... sono quasi sicuro che ci sia un video bellissimo sul tubo , chiamato " settimana bianca a Cortina" con delle musiche di Fabio Fabor (sic), in cui si vede un altro spezzone di video con la funivia in esercizio!
    Eccolo qua, al minuto 06:00:


    Questo video promozionale degli anni ‘50 ci dà modo di rivedere in azione anche altri impianti della conca ampezzana, ecco quelli che ho individuato:

    Min— IMPIANTO
    07:16 Doppia sciovia Olympia (Troyer)
    09:10 Prima sciovia Pierosá (Nascivera?)
    10:40 Sciovia dei Tondi (Leitner’62)
    10:50 Seggiovia Vitelli (Graffer)
    11:04 Pulsee Faloria-Cabane—>Tondi (C&T)
    12:24 Seggiovia Duca d’Aosta—>Forc.Pomedes
    13:40. Funivia Falzarego

    Domanda: a 14:20 poteva essere la sciovia Falzarego (Leitner’64) oggi sostituita dalla CLF3 Falzarego-Col Gallina?
    Ultima modifica di RICK; 04-05-2018, 21:27.

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    Una foto ancora precedente, con il carrello appendice
    Notare il complesso ancoraggio delle funi con un carrello quasi doppio

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    Una bellissima e rara foto storica

    Lascia un commento:


  • Fourclaz
    ha risposto
    Non so dove sian finite le cabine, ma sono quasi sicuro che ci sia un video bellissimo sul tubo , chiamato " settimana bianca a Cortina" con delle musiche di Fabio Fabor (sic), in cui si vede un altro spezzone di video con la funivia in esercizio!

    Lascia un commento:


  • Fraggo
    ha risposto
    Era una ceretti tanfani?

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    Grazie! Chissà dove sono finite le cabine...

    Lascia un commento:


  • fede1986
    ha risposto
    Aggiornamento dicembre 15

    Come sapete la stazione di valle è stata demolita perchè stanno facendo il nuovo parcheggio.
    Nella stazione di monte hanno eliminato quei maledetti pannelli di truciolato che non permettevano l'accesso all'imbarco...
    in calce 4 foto che ho scattato + una direttamente presa dal mio profilo instagram







    FOTO DAL MIO PROFILO INSTAGRAM: https://www.instagram.com/p/__iU9Lvkt8/

    Lascia un commento:


  • MaTT telemark
    ha risposto
    ops è vero... le foto sono nell'album "Cortina, ATW Pocol"

    http://www.funivie.org/funigallery/t....php?album=764

    Lascia un commento:


  • MaTT telemark
    ha risposto
    Ho postato alcune foto della stazione di monte nella funigallery

    http://www.funivie.org/funigallery/d..._display_media

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    Si chiedo scusa, valle

    Lascia un commento:


  • MaTT telemark
    ha risposto
    Originariamente inviato da Paolo Visualizza il messaggio

    Scusatemi mi sembra che la foto sia della stazione a valle ( a Cortina) e non di monte (Pocol) ...

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    C'era un progetto si, ma tutta la zona è assolutamente franosa...

    Lascia un commento:


  • fede1986
    ha risposto
    secondo me visto il punto centrale della stazione sarebbe da cambiare l'arrivo (ormai la zona pocol è morta) e metterlo a socrepes... in linea d'aria è fattibile e pure il terreno lo permette. Ovviamente passare ad una cabinovia sarebbe meglio e in fin dei conti dovrebbe solo gestire il traffico la mattina per chi va a sciare e al ritorno il pomeriggio. Inoltre sarebbe utile per tutte le famiglie che portano i bimbi (e gli adulti invece non sciano ma vanno prendere il sole, un classico a cortina) alle scuole sci invece di usare le auto e intasare tutto il centro.

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    Questa è la stazione di valle
    https://www.google.com/maps/@46.5378...t5IPZcb6EA!2e0

    La stazione di monte purtroppo è stata chiusa da questo grigliato in legno che non lascia più vedere l'interno della struttura, grazie a Marchelli per la segnalazione e la foto

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto

    Lascia un commento:


  • FE
    ha risposto
    Nella funigallery, sezione storia, ci sono varie foto da cartoline di questa funivia.
    http://www.funivie.org/funigallery/t...pocol&B5=Cerca

    Lascia un commento:


  • Childerique
    ha risposto
    Originariamente inviato da carlo depi Visualizza il messaggio
    I sostegni erano tre: uno in stazione a valle, uno un centinaio di metri oltre il boite e uno a mortisa molto alto poco prima dell'incrocio delle vetture.
    Grazie per la precisazione... io ne ricordavo uno solo, ma ero molto piccolo: evidentemente si trattava di quello posizionato a Mortisa!

    Peccato che di questa funivia ormai se ne parli cosi' poco, anche in questo forum...

    Lascia un commento:


  • carlo depi
    ha risposto
    I sostegni erano tre: uno in stazione a valle, uno un centinaio di metri oltre il boite e uno a mortisa molto alto poco prima dell'incrocio delle vetture.

    Lascia un commento:


  • Childerique
    ha risposto
    Vorrei portare un contributo personale a questo topic dedicato alla funivia Cortina-Pocol, tanto famosa in passato (e' stata la prima funivia di Cortina ad essere costruita, ancor prima di quella del Faloria e prima della seconda guerra mondiale) quanto dimenticata adesso.

    Quando ero molto piccolo (negli anni '70) ho avuto il privilegio di prenderla, per andare a Pocol dove avevo appuntamento con un maestro di sci per prendere delle lezioni.

    Ricordo che circa a meta' del percorso aveva un pilone davvero molto alto, che poi per fortuna e' stato rimosso, in seguito alla cessazione del servizio.

    La stazione di arrivo e' tuttora esistente ed accessibile, e se andate a vederla (ve lo consiglio)... potrete notare che e' ancora perfettamente conservata: mancano soltanto le cabine!

    Lascia un commento:


  • GiorgioXT
    ha risposto
    Nell'articolo non si fa parola della stazione a Pocol, che meriterebbe di essere recuperata.

    E pensare che Cortina invece dovrebbe riattivarla questa funivia , o meglio , ripensare tutta la stazione sciistica (se verrà fatta la circonvallazione) per essere chiusa al traffico auto e permettere un rapido trasferimento da un comprensorio all'altro.
    Questa è la differenza - Cortina è sepolta dalle auto.

    Lascia un commento:


  • fede1986
    ha risposto
    Originariamente inviato da gio4 Visualizza il messaggio
    wow...pensare che nn lo mai vista
    con google maps in modalità street view ci arrivi proprio di fianco perchè muore là la strada

    Lascia un commento:


  • gio4
    ha risposto
    wow...pensare che nn lo mai vista

    Lascia un commento:


  • carlo depi
    ha risposto
    La stazione d'arrivo è in perfette condizioni di abbandono ed è anche quella oggetto del PAT. Non ci sono sciovie intorno alla stazione d'arrivo ma solo la mitica discoteca Belvedere !!

    Lascia un commento:


  • gio4
    ha risposto
    in centro cortina c'è un stupenda casa in perfette condizioni: quella era la stazione di partenza della funivia Pocol
    La stazion di arrivo nn lo mai vista (secondo me è stata demolita o restrutturata per la insulsa sciovia con lo stesso nome che ormai da un paio di anni è stata rimossa

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    http://corrierealpi.gelocal.it/crona...univia-4819001

    Lascia un commento:


  • Paolo
    ha risposto
    Foto stazione di valle:





    Lascia un commento:


  • tatino
    ha risposto
    ..so che è stata usata in un certo periodo anche per portare derrate alimentari o altro alla frazione pocol(ci sono due alberghi, un gruppo di case isolate ed un ossario militare) quando il trasporto su gomma era poco diffuso o impedito dalle condizioni meteo..In effetti la stradina del 'belvedere' doveva essere spesso impraticabile in inverno.

    Lascia un commento:


  • tatino
    ha risposto
    circa a metà di corso italia pedonale, scendendo, c'è uno slargo(piazza roma) con l'hotel posta(edificio giallo) sulla dx. attraversa la strada (via battisti?) e accanto alla piazzola taxi dovrebbe ancora esserci l'edificio della stazione di partenza..

    Lascia un commento:


  • FE
    ha risposto
    appena riesco vi posto foto della stazione di Pocol scattate lo scorso luglio. Purtroppo l'adiacente ristorante ha un po' "invaso" la stazione, ma la posizione ha un panorama bellissimo!

    Lascia un commento:


  • Coccodrillo
    ha risposto
    È da tanto che cerco le stazioni, ma dimentico sistematicamente di farlo. Dovrò ricordarmene quest'inverno...

    Lascia un commento:


  • campolino
    ha risposto
    Caro Giorgio
    l'incidente della Funivia Cortina Pocol credo sia avvenuto negli anni 50.
    Ricordo di aver visto la funivia in funzione negli anni 70, la chiusura quin-
    di non fù dovuta all'incidente.
    La stazione di partenza è ancora presente nel centro di Cortina.

    Lascia un commento:


  • fedex
    ha risposto
    Confermo per quanto riguarda la stazione di arrivo: devi seguire un viottolo che porta verso il mausoleo.
    La stazione si trova in parte ad un ristorante, l'ho vista tre anni fa ed era ancora in buono stato.

    Lascia un commento:


  • gioto
    ha risposto
    Sono tuttora esistenti entrambe le stazioni.
    Quella inferiore è di fronte all'Hotel Posta, presso il Duomo, vicino al capolinea delle linee urbane di autobus (l'edificio è quello con il parcheggio dei Taxi).
    Quella superiore è alla fine di un "viottolo" che dall'Hotel Pocol raggiunge il mausoleo-museo.
    Sono perfettamente conservate e conservano le loro bellissime strutture in legno (tipo stazione superiore della funivia del Colle a Bolzano).

    Ciao!

    Lascia un commento:


  • giorgio
    ha iniziato la discussione CORTINA Vecchia funivia Belvedere di Pocol

    CORTINA Vecchia funivia Belvedere di Pocol

    Ho trovato in Funigallery diverse foto relative a questo impianto che mi ha sempre affascinato, perché, pur essendo stato diverse volte a Cortina, fino a poco tempo fa ne ignoravo l'esistenza.
    Sapete qualcosa della sua storia, del tracciato che seguiva, da dove partiva nel centro di Cortina? Paolo mi diceva qualche giorno fa che la stazione d'arrivo è ancora esistente, in prossimità dell'Hotel Tofana a Pocol. Si può visitare? E' ancora in condizioni accettabili?
    Cito da un altro topic:
    Originariamente inviato da campolino
    Per quanto riguarda gli incidenti alle funivie Veneto ci sarebbe da aggiungere anche se sono impianti dismessi, la caduta della cabina della
    Funivia dei Tondi di Faloria e quella della funivia Cortina Pocol
    E' stato questo incidente che ne ha causato la chiusura definitiva? Quando e come avvenne?
NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi del forum su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. E' altresì vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita, qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile, non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer.
Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
Sto operando...
X