annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CAMPO IMPERATORE GRAN SASSO Vecchia seggiovia Fontari Agudio-Poma

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi
  • ioannesg
    Curioso
    • Sep 2005
    • 229
    • Roma, San Martino di Castrozza
    • Giovanni

      "Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?" (EcceBombo)

    CAMPO IMPERATORE GRAN SASSO Vecchia seggiovia Fontari Agudio-Poma

    La vecchia SA4 fontari è una Agudio-Poma del 1991. Le seggiole penso siano quelle dall'origine, visto come sono ridotte.
    E' nata A.A. con motore e tensionamento a monte. Anzi, la puleggia a monte sta posta oltre il giro stazione.
    Sostituiva un vecchio skilift del quale rimangono ancora i casotti a valle e a monte. Li usano come magazzini e garage per le motoslitte.
  • Sporty
    MODERATORE GLOBALE
    • May 2005
    • 1053
    • Roma

    #2
    La vecchia SA4 fontari è una Agudio-Poma del 1991. Le seggiole penso siano quelle dall'origine, visto come sono ridotte.
    E' nata A.A. con motore e tensionamento a monte. Anzi, la puleggia a monte sta posta oltre il giro stazione.
    Le seggiole sono le originali. L'impianto è nato come agganciamento. L'unica cosa è che mi sembra che è del 1992 e non del 1991 ma non ci giurerei potrei sbagliarmi

    Commenta

    • fralau
      * Utente GOLD *
      • May 2006
      • 692
      • Appennino centro-meridionale e isole
      • fralau

      #3
      Il vero problema ora è la revisione generale ( dopo 25 anni di esercizio ) della seggiovia quadriposto ad attacchi fissi "Fontari" e la riapertura dell'albergo di Campo Imperatore. Pare che ci sia questa emergenza e si rischia di non poter sciare per la prossima stagione. Ci risiamo...ogni anno alcune stazioni abruzzesi ripropongono gli stessi problemi. Anche quest'anno Campo Imperatore è in bilico, la seggiovia di Scanno non si sa a chi passerà, Pescasseroli si dice che abbia fallito...rimaniamo pure con la solita suspance fino a gennaio , sprechiamo pure altre vagonate di soldi pubblici......ma ragioniamo: "chi se lo compra uno stagionale con queste problematiche ?".

      Commenta

      • BALLA77
        MODERATORE
        • Jan 2005
        • 2974
        • Piacenza

        #4
        Se la seggiovia "fontari" ha davvero 25 anni non deve fare alcuna revisione generale per i prossimi 5 anni.

        Commenta

        • fralau
          * Utente GOLD *
          • May 2006
          • 692
          • Appennino centro-meridionale e isole
          • fralau

          #5
          La seggiovia Fontari forse ne avrà 15 di anni...per me non c'è differenza tra 15 , 20 o 25 ma stai tranquillo che se dico che deve essere revisionata urgentemente l'ho letto da qualche parte! Credimi, la Fontari deve effettuare una revisione...
          Ultima modifica di fralau; 27-08-2011, 19:24.

          Commenta

          • fralau
            * Utente GOLD *
            • May 2006
            • 692
            • Appennino centro-meridionale e isole
            • fralau

            #6
            da www.ilcapoluogo.it

            L'Aquila, 23 ago 2011 - Sempre più difficile la sopravvivenza degli impianti sciistici del Gran Sasso. Archiviata l'emergenza funivia, un'altra tempesta sta per abbattersi sulla stazione, la revisione speciale dell'impianto di risalita “Le Fontari” per cui occorrono 3 milioni e mezzo di euro. Si tratta di una revisione con cadenza venticinquennale che comporta anche un progetto di ammodernamento dell'impianto. Impossibile per il Comune dell'Aquila né tantomeno per la Spa a capitale comunale reperire una somma così ingente. Si è dunque alla ricerca di una formula alchemica, o della solita soluzione all'italiana, che consenta di guadagnare tempo. Al lavoro anche per trovare la chiave di volta per un altro rebus che mina la sopravvivenza del Centro turistico, quello della ricapitalizzazione. Entro il 31 agosto, data in cui l'assemblea straordinaria sarà chiamata a votare la ricapitalizzazione della spa, il consiglio comunale avrà dovuto votare l'emendamento allegato al bilancio che dà l'assenso all'operazione chirurgica di salvataggio. Se il termine non sarà rispettato il Collegio dei revisori dei conti non potrà fare altro che mettere in liquidazione la spa.

            L'assessore al Bilancio Silvana Giangiuliani e la dirigente ai rapporti con le Spa Paola D'Ascanio hanno già detto che il consiglio non può essere chiamato a varare una ricapitalizzazione quando solo nel 2008 decise invece di privatizzare il centro turistico attraverso un bando pubblico. Secondo le due figure apicali ciò sarebbe contraddittorio. Sarebbe dunque necessario trovare una formula da inserire nell'emendamento che tolga i consiglieri comunali dall'imbarazzo. In realtà, la sostanza dell'operazione non cambia. Attraverso l'aumento di capitale di 8 milioni di euro si darebbe la possibilità, prima ad un ente pubblico, e in un secondo tempo a privati, di sottoscrivere le azioni della spa. Dopo l'operazione al Comune resterebbe solo un terzo del pacchetto azionario. La ricapitalizzazione si attesterebbe, invece, sugli 8 milioni di euro. Dal canto proprio la proprietà (Comune dell'Aquila) riesce ad erogare un contributo al Centro turistico solo per 1 milione e 600 mila euro attraverso l'approvazione del bilancio di previsione. Si tratta di briciole, ma di più l'Ente non può visto che in sede di Bilancio dovrà riconoscere debiti delle spa comunali per svariati milioni di euro. (A.Cal)
            Aggiornato al 23/08/2011 16:53
            Ultima modifica di fralau; 27-08-2011, 19:24.

            Commenta

            • BALLA77
              MODERATORE
              • Jan 2005
              • 2974
              • Piacenza

              #7
              Vedi, da una parte ci sono le boiate scritte dai giornali, dall'altra ci sono le leggi, che fortunatamente non le scrivono i giornalisti. Poichè solitamente le notizie che vengono riportate dai giornali sono stracolme di incorrettezze e soprattutto molto spesso sono pure incomplete e ricche di incomprensioni (dell'intervistatore), metto sempre in dubbio certe affermazioni e l'articolo che hai postato mette ancor più in evidenza quanto ho appena scritto.

              Per legge le revisioni generali degli impianti fissi (salvo proroghe e modifiche legislative in fase di studio) si fanno al 15esimo e al 30esimo anno di vita dell'impianto e richiedono l'esecuzione di PND sul 100% degli elementi strutturali e di sicurezza dell'impianto con la sostituzione di dispositivi elettrici e meccanici non più a norma. Ad esempio i circuiti di sicurezza di linea piuttosto che le centraline dei freni.

              Sempre per legge le revisioni speciali degli impianti fissi si effettuano ogni 5 anni, per la precisione al quinto, decimo, ventesimo, venticinquesimo e trentacinquesimo. Queste sono semplicissime revisioni che richiedono il solo svolgimento di PND e solo raramente in presenza di componenti altamente usurati o danneggiati si procede con delle sostituzioni. Ad esempio elementi delle ganasce delle morse, sedute delle seggiole, sospensioni dei veicoli, perni di puleggie motrici/rinvio.

              Relativamente ai costi sicuramente siamo ben lontani dai 3 milioni di euro sbandierati sul giornale. Quello è il costo di un impianto NUOVO di fabbrica realizzato in COMPLETA sostituzione di un impianto esistente (per fare un semepio la cabinovia di Isolaccia una Leitner 8 posti è costata di fornitura elettromeccanica 4,5 milioni di euro e una funivia va e vieni si revisiona con un milione di euro). Considerando poi che sul mercato dell'usato ti compri una 4clf con un milione di euro figuriamoci che senso avrebbe fare una revisione con quella spesa.

              Per una revisione speciale poi la cifra è ancora più assurda oltre che lontana anni luce dalla verità.

              Questi sono fatti che qualsiasi impiantista ti può confermare.

              Detto questo, è molto più probabile che quell'articolo sia da interpretare come una valutazione della possibilità di sostituire l'impianto attuale con uno nuovo, ma da lì a dire che l'impianto rischia la chiusura perchè la revisione speciale costa 3 milioni di euro... beh spiacente ma è la ...zata del secolo.

              Commenta

              • fralau
                * Utente GOLD *
                • May 2006
                • 692
                • Appennino centro-meridionale e isole
                • fralau

                #8
                OK Balla hai sempre ragione tu...daltronde sei uno dei moderatori. Certo viene da interrogarsi circa queste boiate scritte dai giornali. Non sarà che si cerca solo di ottenere soldi soldi soldi?

                Commenta

                • BALLA77
                  MODERATORE
                  • Jan 2005
                  • 2974
                  • Piacenza

                  #9
                  vedi non è che voglio avere ragione, cerco solo di dipanare un po' la nebbia che spesso viene scaraventata addosso ai costosissimi mangiasoldi degli impianti a fune, aggiungendo un po' di informazione tecnica. Non si può pretendere che un giornalista conosca la normativa degli impianti a fune, ovvio, ce l'aggiungiamo qui. In questo modo si può perfezionare un pochettino di più l'informazione e permettere alla gente di discutere dei soldi pubblici e privati in modo più corretto.

                  sulla tua domanda finale invece, beh son riusciti a caricare ai fondi per il terremoto la revisione della funivia..... direi che il tuo dubbio è più che lecito nonchè condivisibile.

                  Commenta

                  • Paolo
                    ADMIN
                    • Jul 2003
                    • 22241
                    • FVG

                    #10
                    la revisione speciale dell'impianto di risalita “Le Fontari” per cui occorrono 3 milioni e mezzo di euro. Si tratta di una revisione con cadenza venticinquennale che comporta anche un progetto di ammodernamento dell'impianto.
                    Confermo che è assolutamente impossibile che una 4CLF richieda 3 milioni di euro per una revisione, se non per la completa demolizione e ricostruzione.

                    Commenta

                    • Sporty
                      MODERATORE GLOBALE
                      • May 2005
                      • 1053
                      • Roma

                      #11
                      Originariamente inviato da fralau Visualizza il messaggio
                      Il vero problema ora è la revisione generale ( dopo 25 anni di esercizio ) della seggiovia quadriposto ad attacchi fissi "Fontari"
                      In ogni caso la Fontari è una quadriposto automatica Poma.

                      Allego un video non mio preso da youtube che inquadra l'impianto:



                      Per quanto riguarda l'albergo: http://www.ilcapoluogo.com/News/Attu...-funivia-60458
                      Ultima modifica di Sporty; 27-08-2011, 18:48.

                      Commenta

                      • Paolo
                        ADMIN
                        • Jul 2003
                        • 22241
                        • FVG

                        #12
                        Ah ecco...4CLD del 1992, quindi nel 2012 fa la revisione ventennale! Il discorso comincia a cambiare

                        In ogni caso non è che le scadenze arrivano dal giorno alla notte...si sapeva da 20 anni che sarebbe scaduta nel 2012...
                        Non è possibile fare un piano economico che non metta in previsione le revisioni obbligatorie e poi svegliarsi sempre 6 mesi prima della scadenza e pianger soldi agli enti pubblici minacciando di dover chiudere...non deve diventare un vizio (a parte che non capisco cosa c'entri una revisione ventennale PROGRAMMATA sulla funivia con i fondi del terremoto destinati all'emergenza)

                        Commenta

                        • BALLA77
                          MODERATORE
                          • Jan 2005
                          • 2974
                          • Piacenza

                          #13
                          ok allora l'interpretazione che ho dato all'articolo è corretta: visto il tipo di impianto si sta valutando il costo di sostituzione con uno nuovo. Sostituzione resa secondo me necessaria non dalla revisione o dalla normativa ma dalla vetustà della seggiovia che adotta delle soluzioni tecniche criticabili e sicuramente superate da tempo.

                          Resta il fatto comunque che se non ci sono i soldi si può tranquillamente revisionare e tenere questo con costi sicuramente inferiori di oltre 10 volte tanto.

                          unica precisazione riguardo le scadenze da me postate prima: in questo caso trattandosi di agganciamento automatico, le revisioni generali si fanno al 20esimo anno di età e al 30esimo.

                          in questo impianto (che assomiglia molto ad uno per la quale sto preparando proprio una revisione generale) potrei ipotizzare una sostituzione della centralina idraulica dei freni, una revisione in officina specializzata del riduttore (penso un Poma Kissling) con sostituzione di tutti i componenti d'usura, revisione di tutte le morse (per le quali prevederei una sostituzione del 75% della componentistica intesa come perni, cuscinetti e rulli), revisione di tutte le rulliere smontate in officina (anche della ditta) revisione della centralina idraulica del tensionamento e del pistone, adeguamento del circuito delle sicurezze di linea ed adeguamento dei quadri delle sicurezze di stazione motrice e rinvio (attenzione che NON è obbligatorio sostituire solo alcuni fornitori percorrono la strada della convinzione alla sostituzione.....).

                          A questo occorre ipoteticamente considerare il costo della sostituzione della fune portante traente nel caso in cui essa sia vicino alle soglie minime di tolleranza.

                          Commenta

                          • fralau
                            * Utente GOLD *
                            • May 2006
                            • 692
                            • Appennino centro-meridionale e isole
                            • fralau

                            #14
                            Bravissimo Paolo! Quoto in pieno quello che hai affermato ed è proprio quello che cerco di dire...ogni anno sembra che in certe stazioni si svegliano all'improvviso e iniziano a piangere per ottenere valangate di soldi pubblici spesi male e sempre all'ultimo momento.


                            Quindi è una 4CLD! Credevo che solo la Scindarella fosse una 4CLD.

                            Commenta

                            • fralau
                              * Utente GOLD *
                              • May 2006
                              • 692
                              • Appennino centro-meridionale e isole
                              • fralau

                              #15
                              Balla 77 grazie per le tue delucidazioni chiarificatrici. Come ti ho detto altre volte non sono un tecnico ma un semplice appassionato di montagna e del mondo dello sci, perciò a volte faccio un pò di confusione.

                              Commenta

                              • fla5
                                Utente PLATINUM
                                • Mar 2008
                                • 3937
                                • Flavio

                                #16
                                E' iniziata (alla buon ora) la revisione dei 20 anni della seggiovia Fontari.
                                L' intervento è divisio in più tranche, la prima (che dovrebbe durare 1 mese) riguarda la revisione del motore e sostituzione dei cuscinetti.
                                I lavori sono stati affidati tramite gara alla Sacmif (società che gestisce gli impianti di Campo Felice e concessionaria Leitner del centro-sud).
                                http://assergiracconta.altervista.or...page=1&id=3846

                                Commenta

                                • BALLA77
                                  MODERATORE
                                  • Jan 2005
                                  • 2974
                                  • Piacenza

                                  #17
                                  probabilmente allora è stata concessa una proroga e si è deciso di fare la revisione/ammodernamento in più periodi. Iniziando una generale oggi sarebbe impossibile riuscire ad aprire per l'inverno

                                  Commenta

                                  • Paolo
                                    ADMIN
                                    • Jul 2003
                                    • 22241
                                    • FVG

                                    #18
                                    Guasto e rinvio dell'apertura

                                    http://www.iltempo.it/abruzzo/2012/1...impianti.shtml

                                    Commenta

                                    • fla5
                                      Utente PLATINUM
                                      • Mar 2008
                                      • 3937
                                      • Flavio

                                      #19
                                      Nuovo guasto...

                                      Nuovo Blocco della "Seggiovia Fontari" a Campo Imperatore

                                      Se la sono vista davvero brutta gli sciatori saliti sulla seggiovia a quattro posti: “Le Fontari” di Campo Imperatore. L’impianto si è improvvisamente bloccato a causa della rottura di un giunto. Circa 50 sciatori sono sono rimasti lungo la linea di risalita. Sono immediatamente scattati i soccorsi, in un primo tempo vista la difficoltà tecnica per far ripartire l’impianto, Polizia, Forestali e Vigili Urbani, hanno cominciato dalla parte alta a far scendere le persone dalle seggiole con l’aiuto del soccorso alpino (nella foto Leandro Giannangeli durante le operazioni di soccorso). Grazie al tempestivo intervento dei tecnici del Centro Turistico Gran Sasso, è stato sostituito il giunto danneggiato e dopo circa un’ora l’impianto è ripartito. Tutti gli sciatori infreddoliti sono tornati a monte.
                                      http://assergiracconta.altervista.or...page=1&id=6345

                                      Commenta

                                      • andreai
                                        * Utente GOLD *
                                        • Sep 2007
                                        • 559
                                        • Ascoli Piceno-Macerata

                                        #20
                                        http://www.aquilatv.it/news/11407-pa...-sportivi.html
                                        ...purtroppo questi sono i risultati delle gestioni a singhiozzo, come si era previsto, poi l'età non aiuta.

                                        Commenta

                                        • fla5
                                          Utente PLATINUM
                                          • Mar 2008
                                          • 3937
                                          • Flavio

                                          #21
                                          Se ricordo bene la revisione generale è rimasta a metà per farla andare ancora quest'anno e poi la vorrebbero sostituire.

                                          Commenta

                                          • sertorelli
                                            Curioso
                                            • Sep 2006
                                            • 216
                                            • Civitanova Marche

                                            #22
                                            C'ero anch'io sabato a Campo Imperatore. Fortunatamente non ero a bordo della seggiovia la momento del guasto e potuto continuare a sciare con la seggiovia Scindarella.
                                            Il guasto è avvenuto nella stazione di partenza a valle nel meccanismo che fa scorrere le seggiole nella stazione una volta che si sono staccate dalla fune.
                                            Il gusto non è stato completamente riparato ma facevano andare la seggiovia lentamente ed un operatore dove sollevare un po' ogni seggiola per farla scorrere, inoltre facevano salire solo 2 persone alla volta. La seggiovia è rimasta ferma un'oretta poi, dopo aver fatto risalire tutti (in quanto occorre prendere la seggiovia per forza per tornare alla funivia) hanno chiuso tutto.

                                            Commenta

                                            • sertorelli
                                              Curioso
                                              • Sep 2006
                                              • 216
                                              • Civitanova Marche

                                              #23
                                              http://www.laquilablog.it/laquila-ct...ro/45361-0210/

                                              prevedo strascichi giudiziari.

                                              Commenta

                                              • andreai
                                                * Utente GOLD *
                                                • Sep 2007
                                                • 559
                                                • Ascoli Piceno-Macerata

                                                #24
                                                interessante l'intervista...anche se non penso che gli sciatori coinvolti possano avere vantaggi presentando un esposto, comunque la seggiovia è da sostituire anche per il "brutto nome" che si sta facendo in questi anni.

                                                Commenta

                                                • fralau
                                                  * Utente GOLD *
                                                  • May 2006
                                                  • 692
                                                  • Appennino centro-meridionale e isole
                                                  • fralau

                                                  #25
                                                  A questo punto viene da chiedersi quale possa essere il nuovo tracciato, più lungo e spostato rispetto all'attuale, che verrà proposto.
                                                  Potrebbe essere l'occasione per un dislivello maggiore, finalmente, sulla piana di Campo Imperatore? Ad esempio facendo partire la nuova versione della Fontari dall'attuale partenza della Scindarella a quota 1890 ? O addirittura partenza da Caselle a quota 1790 con stazione intermedia al rifugio Fontari?
                                                  Comunque si prospetta una buona occasione per rilanciare gli impianti alti del Gran Sasso Aquilano, laddove in annate come questa, con clima mite, la neve e le condizioni per sciare, a differenza dell'80% delle altre località appenniniche, non sono di certo mancate.

                                                  Commenta

                                                  • fla5
                                                    Utente PLATINUM
                                                    • Mar 2008
                                                    • 3937
                                                    • Flavio

                                                    #26
                                                    Seggiovia Fontari dopo la bufera dei giorni scorsi. Foto prese da facebook.
                                                    La Scindarella è scarrucolata nonostante le seggiole fossero in magazzino!







                                                    - - - Aggiornato - - -

                                                    Correggo, l'impianto scarrucolato è il Fontari (la seggiovia del topic)



                                                    Ma se la situazione dentro la stazione è questa, dove metti le mani???

                                                    Commenta

                                                    • ste1258
                                                      Curioso
                                                      • Jul 2011
                                                      • 1000
                                                      • Italia

                                                      #27
                                                      Serve un phon?
                                                      Va bene che le coperture delle stazioni Agudio non saranno state proprio stagne, ma dentro è un blocco di ghiaccio

                                                      Commenta

                                                      • Paolo
                                                        ADMIN
                                                        • Jul 2003
                                                        • 22241
                                                        • FVG

                                                        #28
                                                        Ora si spiega benissimo perché per la nuova vogliano le stazioni all'interno di edifici coperti (e gli ambientalisti dicono che non servono...)

                                                        Commenta

                                                        • fla5
                                                          Utente PLATINUM
                                                          • Mar 2008
                                                          • 3937
                                                          • Flavio

                                                          #29
                                                          Lunedì impianto scarrucolato di nuovo, soliti piloni 7 e 8: http://assergiracconta.altervista.or...page=1&id=8448
                                                          Vento con raffiche a 150 km/h, ma le seggiole erano in magazzino.
                                                          Domani dovrebbero riaprire.

                                                          Commenta

                                                          • andreai
                                                            * Utente GOLD *
                                                            • Sep 2007
                                                            • 559
                                                            • Ascoli Piceno-Macerata

                                                            #30
                                                            Ormai non vedo l'ora che provvedano alla sostituzione di questo impianto...purtroppo non ha mai avuto vita facile,ma ormai è controproducente alla stazione di Campo Imperatore, è continuamente fuori servizio per un motivo o per l'altro.

                                                            Commenta

                                                            • sk25
                                                              Curioso
                                                              • Sep 2005
                                                              • 184
                                                              • Napoli

                                                              #31
                                                              Paolo
                                                              Gli ambientalisti sono la rovina della montagna italiana. Tante realtà si sarebbero potute salvare se non fossero intervenuti loro a bloccare tutto.

                                                              Commenta

                                                              • Fulviodavis
                                                                Curioso
                                                                • Oct 2008
                                                                • 241
                                                                • Roma

                                                                #32
                                                                Originariamente inviato da sk25 Visualizza il messaggio
                                                                Gli ambientalisti sono la rovina della montagna italiana. Tante realtà si sarebbero potute salvare se non fossero intervenuti loro a bloccare tutto.
                                                                Questa è un'affermazione perlomeno imprudente e comunque molto lontana dalla realtà, soprattutto per quanto riguarda l'Abruzzo e il rispetto dell'ambiente.

                                                                Commenta

                                                                • gioefilo
                                                                  Curioso
                                                                  • Oct 2006
                                                                  • 34
                                                                  • roma

                                                                  #33
                                                                  La "rovina" sicuramente è un termine eccessivo. Ma in Abruzzo in particolare, hanno fatto ristagnare lo sviluppo turistico/economico che altrimenti sarebbe potuto essere alla pari di molte realtà del nord Italia e che invece a causa loro e del loro ostruzionismo è rimasto indietro di anni. Impianti da sci e Natura possono tranquillamente andare d'accordo, ma tante volte le cose non si fanno per salvaguardare la Natura, ma per puro campanilismo e per interessi

                                                                  Commenta

                                                                  • Fulviodavis
                                                                    Curioso
                                                                    • Oct 2008
                                                                    • 241
                                                                    • Roma

                                                                    #34
                                                                    Questo è il modello di sviluppo prediletto in Abruzzo fino agli anni ottanta. Questa "villetta" sull'Aremogna non l'hanno costruita certo gli ambientalisti...
                                                                    Altra invece cosa è fare degli impianti dove serve (e dove c'è neve) e costruirli cum grano salis, nel rispetto dell'ambiente circostante.
                                                                    Ultima modifica di Fulviodavis; 16-02-2015, 15:39.

                                                                    Commenta

                                                                    • gioefilo
                                                                      Curioso
                                                                      • Oct 2006
                                                                      • 34
                                                                      • roma

                                                                      #35
                                                                      Esattamente Fulvio......perfettamente d'accordo col tuo ultimo post. Il problema è che gli ambientalisti magari non hanno ostacolato la "villetta" come la chiami tu, ed invece per la sostituzione della Fontari (se non la sostituisci sarebbe l'ennesimo rudere in zona dopo gli impianti di Monte Cristo e Fossa Paganica) si mettono di traverso

                                                                      Commenta

                                                                      • Fulviodavis
                                                                        Curioso
                                                                        • Oct 2008
                                                                        • 241
                                                                        • Roma

                                                                        #36
                                                                        Originariamente inviato da gioefilo Visualizza il messaggio
                                                                        Il problema è che gli ambientalisti magari non hanno ostacolato la "villetta" come la chiami tu
                                                                        Non l'hanno fatto semplicemente perché non c'erano e quelli che c'erano si chiamavano soltanto Italia Nostra, INU o InArch ed erano pressoché inascoltati. Considera che la parola "ecologia" è uscita attorno al 1972, prima non c'era.
                                                                        Se dall'altra parte del Gran Sasso, ai Prati di Tivo, avessero fatto le cose perbenino oggi ci sarebbero meno problemi anche di qua. Invece hanno fatto per prima una lottizzazione da "slum" con lotti da 400 metri quadrati nel bosco, poi hanno spezzato i prati con una strada inutile, quindi lasciato costruire due alberghi orribili e fuori misura. Hanno rovinato il posto più bello di tutto l'Appennino. È chiaro che ora a mali estremi, estremi rimedi; magari si va oltre... A Campo Imperatore i problemi ambientali sono poco sentiti; per dirti, tolta la sciovia Scindarella non hanno ripristinato il terreno né eliminato la baracchetta della partenza. E a Monte Cristo e nella fossa di Paganica ci sono ancora in bella mostra i rottami degli impianti che furono e di manufatti vari. Il sospetto che installazioni inadeguate possano ancora aversi non è campato in aria, basta guardarsi intorno. Lassù la parola "sostenibilità" ha ancora un significato vago. Forse pensano che ha a che fare con le carrucole o le ritenute.

                                                                        Commenta

                                                                        • Paolo
                                                                          ADMIN
                                                                          • Jul 2003
                                                                          • 22241
                                                                          • FVG

                                                                          #37
                                                                          E nessuno si batte per la demolizione, almeno delle strutture abbandonate? Anzichè ostacolare le nuove, che vengono fatte sicuramente con numerosi studi ambientali e che alla fine possono portare fondi per lo sviluppo, e anche per le demolizioni stesse?

                                                                          Commenta

                                                                          • fla5
                                                                            Utente PLATINUM
                                                                            • Mar 2008
                                                                            • 3937
                                                                            • Flavio

                                                                            #38
                                                                            Nel piano di recupero di Fossa Paganica a Monte Cristo, insieme alla costruzione dei nuovi impianti, è prevista la rimozione di tutti i ruderi (mi pare 7 impianti).

                                                                            Commenta

                                                                            • gioefilo
                                                                              Curioso
                                                                              • Oct 2006
                                                                              • 34
                                                                              • roma

                                                                              #39
                                                                              Il piano di recupero di Fossa Paganica a Monte Cristo l'ho studiato abbastanza bene , e in tutta sincerità non mi convince(in termini di innevamento sempre più scarso a quote basse e di piste). Bisognerebbe invece a parer mio bonificare tutta quell'area eliminando i ruderi dei vecchi impianti e quella specie di albergo (ora utilizzato dai pastori), e puntare invece su un ampliamento/miglioramento del demanio a monte (dove l'innevamenmto regge fino a maggio) e creando quindi un offerta diversificata rispetto a tutti gli altri resort abbruzzesi(molto meglio sviluppati come impianti e piste).....senza tanti progetti faraonici aumentarndo da 2 a 4 le seggiovie a monte ed offrendo 20 km di piste tra i 2000 e i 2450 metri avresti un comprensorio favoloso, con panorami unici e con un innevamento garantito da novembre a maggio

                                                                              Commenta

                                                                              • Paolo
                                                                                ADMIN
                                                                                • Jul 2003
                                                                                • 22241
                                                                                • FVG

                                                                                #40
                                                                                Proprio questo intendo, condivido

                                                                                Commenta

                                                                                • Fulviodavis
                                                                                  Curioso
                                                                                  • Oct 2008
                                                                                  • 241
                                                                                  • Roma

                                                                                  #41
                                                                                  Eh sì, più di tanto Campo Imperatore non si può sviluppare. Per arrivare ai 2450 bisognerebbe fare un impianto fino al rifugio Duca degli Abruzzi. Sarebbe interessante perché da lì parte lo straordinario fuori pista della Portella. Però la vedo dura davvero. Bisogna considerare anche il microclima non favorevole della zona, spesso battuta da forti venti. Oggi per esempio è chiuso per nebbia; spesso lo è per vento. Ci sono dei giorni che il tempo cambia ogni ora, ti passa dal sole alla nebbia alla neve alla nebbia di nuovo. Una volta non vedevo neanche la punta degli sci. Poi ti fa delle giornate sfavillanti e ti fa sciare fino a maggio inoltrato, se non arriva lo scirocco.

                                                                                  Per la zona della Fossa di Paganica e Monte Cristo credo anch'io che farci degli impianti sarebbe rischioso, se sono pelate vuol dire che sono battute dal vento, poi a Monte Cristo non c'è mai neve e ci batte troppo il sole.

                                                                                  La grande risorsa di Campo Imperatore sono i fuoripista, mentre le discese alpine sono piuttosto brevi. Bisognerebbe studiare la fattibilità di uno skiweg che raccordi l'arrivo della valle Fredda con la funivia. Anche il vento, paradossalmente, è un'ottima risorsa per chi pratica lo sci con la vela (il kitesnow). Bisognerebbe pensare anche a questo; nella parte bassa della piana di Campo Imperatore ci sono delle condizioni che in Italia si trovano soltanto a Castelluccio di Norcia, solo che è un deserto desolato e la strada per arrivarci spesso è intransitabile.

                                                                                  Commenta

                                                                                  • gioefilo
                                                                                    Curioso
                                                                                    • Oct 2006
                                                                                    • 34
                                                                                    • roma

                                                                                    #42
                                                                                    Vedo che più o meno abbiamo tutti idee interessanti e condivisibili. Cmq tornando in tema non capisco che senso abbia ostacolare il rifacimento della Fontari

                                                                                    Commenta

                                                                                    • ciao.ciao
                                                                                      Utente Habilis
                                                                                      • Jun 2016
                                                                                      • 1022
                                                                                      • Umbria

                                                                                      #43
                                                                                      Volevo condividere con voi queste immagini: http://www.neveappennino.it/news/mer...po-imperatore/

                                                                                      Commenta

                                                                                      • Paolo
                                                                                        ADMIN
                                                                                        • Jul 2003
                                                                                        • 22241
                                                                                        • FVG

                                                                                        #44
                                                                                        Ecco, riprendendo l'argomento della copertura telonata di MND, nel caso non sia assolutamente chiusa questo ghiaccio si troverebbe anche all'interno di tutta la stazione

                                                                                        Commenta

                                                                                        • ciao.ciao
                                                                                          Utente Habilis
                                                                                          • Jun 2016
                                                                                          • 1022
                                                                                          • Umbria

                                                                                          #45

                                                                                          http://news-town.it/politica/15039-l...-aquilani.html

                                                                                          Commenta

                                                                                          NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi del forum su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. E' altresì vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
                                                                                          La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita, qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile, non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer.
                                                                                          Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
                                                                                          Sto operando...
                                                                                          X