annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

CAMPO DI GIOVE Storia degli impianti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi
  • fralau
    * Utente GOLD *
    • May 2006
    • 858
    • Appennino centro-meridionale e isole
    • fralau

    Sembrerebbe un Tapis di una cinquantina di metri di lunghezza. Da posizionare dove mi chiedo.... a valle o au al Guado di Coccia? In ogni caso nuova linfa per la scuola sci. Ottima cosa. Impensabile far salire subito dei principianti sulla lunga sciovia Quartarana. Ci vuole più gradualità. Ma soprattutto servirebbero cannoni per l'innevamento.

    Commenta

    • gigiotto98
      * Utente GOLD *
      • Sep 2003
      • 4215
      • QUEBEC , Trento

      Così ho guardati il tracciato della quadriposto proposta. La blu sarebbe certamente 7na pista interessante. Ma la rossa e la nera così come indicate no. Non seguirebbero la linea di massima pendenza ma sarebbero sempre di traverso e per di più su un versante piuttosto ripido.
      per cui a meno di non fare enormi movimenti terra, verrebbero o strette, o di traverso.
      l’alterantiva e’ fare una sola pista oltre alla blu, che segua dapprima la schiena d’asino e poi curvi diritto verso la partenza della seggiovia sulla linea di massima pendenza. Però sarebbe una nera.
      risse li non ne vedo.
      Piuttosto il tracciato migliore per una bella rossa lo vedo che porti in cima alla serie di tornanti. Però siamo più in basso della pulse.

      Commenta

      • Fulviodavis
        Curioso
        • Oct 2008
        • 236
        • Roma

        Guardo spesso la webcam, la neve c'è molto di rado: siamo a 1160 m soltanto!

        Commenta

        • fralau
          * Utente GOLD *
          • May 2006
          • 858
          • Appennino centro-meridionale e isole
          • fralau

          Fulviodavis, stiamo parlando dell'altro versante della Serra Campanile esposto a nord-est dove avevamo ipotizzato delle nuove piste da 1380 a 1793.

          Commenta

          • Gianni_Funivia
            Utente Sapiens
            • May 2008
            • 746
            • Volterra, Toscana

            Secondo me il passo decisivo per Campo di Giove è ripristinare gli impianti le piste e i pendii alla tavola Rotonda, da 2.400 metri, togliere le sciovie e sostituirle con impianto/i seggioviario in modo da non dover innevare anche le risalite e dotare tutto il comprensorio di innevamento artificiale con un bel bacino a guado di ciocca... Ripeto, poter sciare dal oltre 2.400 fino a 1.100 è un lusso che pochi si possono permettere, sopratutto nell'appennino, è un punto di forza mostruoso, immerso in un ambiente a dir poco strepitoso, e non sfruttarlo così è veramente un peccato... Quanto sarà, 15 anni che hanno chiuso le sciovie alte? Secondo me anche qualcosa di più...

            Commenta

            • fralau
              * Utente GOLD *
              • May 2006
              • 858
              • Appennino centro-meridionale e isole
              • fralau

              Benché ad alta quota, il crinale da Guado di Coccia a Tavola Rotonda è esposto in pieno sud. In Appennino, i versanti a solatìo sono caratterizzati da vento, trasformazione precoce ed instabilità notevole del manto nevoso. Quanto si riuscirebbe a sciare? Basta guardare il versante aquilano del Gran Sasso nella zona del Pizzo Cefalone o il versante meridionale del Velino per rendersi conto che, anche a gennaio o febbraio i pendii meridionali dei grandi crinali appenninici possono rimanere a lungo glabri e secchi, nella loro desolante veste arida e marrone. L'Appennino è così, prendere o lasciare. Quindici giorni di bufere incredibili e 3 mesi di sole e prati scoperti fino a oltre 2000 metri nei versanti esposti a sud. Idea infelice secondo me quella di puntare alla Tavola Rotonda se non in un'ottica di fruibilità extra-sciistica per bike ed escursioni. Ma renderebbe?

              Commenta

              • Gianni_Funivia
                Utente Sapiens
                • May 2008
                • 746
                • Volterra, Toscana


                Ovviamente le sciovie sarebbero da sostituire con un impianto seggioviario con funzionamento anche estivo in modo da portare gli escursionisti da 1.100 a 2.400 con due tronconi di impianti e secondo me sì, la parte alta, tutti i pendii che scendano dalla tavola rotonda potrebbero benissimo ospitare un bel bike park, secondo me non è una cattiva idea... Per quanto riguarda il lato invernale è vero, l'esposizione è la peggiore per quando riguarda l'insolazione (Sud-Sud-Ovest) però le quote sono ragguardevoli, e ovviamente bisognerebbe innevare artificialmente la/le pista/e che scende dalla tavola rotonda fino a guado di ciocca... Con un buon innevamento artificiale secondo me si riuscirebbe a tenere aperto ben più dei soli 15 giorni da te ipotizzati...

                Commenta

                NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione, anche parziale, di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi del forum su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. E' altresì vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported.
                La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita, qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile, non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer.
                Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
                Sto operando...
                X