Regolamento   ●   Registrati al forum   ●   Non riesci ad accedere ad alcune sezioni?   ●   Funicard la carta per gli appassionati   ●   Sostieni Funivie.org   ●   Pubblicità   ●   Assistenza
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 30 di 38
  1. Top | #1
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito Sciovie del Monte Cervellino (Berceto - PR)

    Ciao a tutti :-) qualcuno conosce la storia di questi due skilift LEITNER?

    L'impianto più a valle è denominato "Castago", costruito nel 1974, lunghezza inclinata 508 metri, potenza 29,4 KW, portata oraria 686.

    Ecco una foto della linea ripresa circa da metà percorso guardando verso la partenza a monte



    Questo invece è l'arrivo, ormai "inglobato" dalla vegetazione



    Poco più a nord e a monte vi è la partenza del secondo skilift, il "monte cervellino I" costruito nel 1981, lunghezza inclinata 1607 metri, potenza 110 KW, portata oraria 720.



    Il gabbiotto dei comandi è rimasto "intonso" dall'abbandono...









    Guardate il contaore



    Per terra c'era una gazzetta dello sport datata 29 dicembre 1990...possibile che sia stato l'ultimo giorno di esercizio?



    C'era addiritura una radio!



    La linea dello skilift, benchè più recente del precedente, è stata completamente abbattuta. Erano presenti degli operai ENEL al lavoro, che stavano installando dei pali della luce sfruttando la tagliata degli alberi dello skilift, e tutta la linea è stata smantellata in fretta e furia e lasciata sul posto.



    Persino la fune è a terra lungo il percorso



    Un centinaio di metri più in alto, lontano dalla linea, trovo questo



    portarlo giù dalla cima del monte d'evessere stata dura....ma allora perchè lasciarlo li? Girava ancora benissimo :-)

    Ecco, partendo da sinistra, il monte Cervellino, la pista da sci, e la linea della sciovia



    Ed ecco il cimitero dei pali e delle rulliere lungo la pista da sci :-(






    Se magari avessi fatto questa "gita" poco tempo fa, avrei ancora trovato l'impianto in buone condizioni...peccato

  2. Top | #2
    * Utente GOLD * L'avatar di Lork
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    539
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Gran bel reportage!
    Beh c'è da dire che i vandali si sono risparmiati sta volta....non è messa maluccio la stazione nelle foto.
    Ma più o meno a quanti metri d'altezza sono questi impianti?

  3. Top | #3
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Aggiungo che, guardando le immagini da satellite, si può notare la grande frana che costeggia la pista.
    Questa immagine è precedente alla frana, quindi credo verso fine anni 90



    si nota ancora la presenza della strada e del parcheggio vicino alle case e alla partenza dello skilift "Castago"

    Mentre questa è la situazione da Google Earth



    La frana ha trascinato via strada e parcheggio (infatti non è stato facile arrivare alle sciovie) e come si vede dalla foto successiva, ha anche parzialmente interessato la linea del primo skilift



    il primo palo è parecchio spostato dalla linea

    Non credo però che sia stato questo il motivo della chiusura, perchè la frana è di fine anni 90- primi anni 2000, mentre la chiusura degli impianti sembrerebbe di circa 10 anni prima, vedendo il giornale nel gabbiotto.
    Cercando su internet, i bollettini neve citavano il monte Cervellino sicuramente fino al 1989.
    Chi ha ulteriori info?

  4. Top | #4
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ciao Lork:-) la partenza del primo skilift è a circa 950 metri, l'arrivo a 1055. Il secondo skilift partiva a 1032 e arrivava a circa 1390 metri

  5. Top | #5
    * Utente GOLD * L'avatar di Lork
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    539
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ah ma allora non sono paralleli mi sembrava fossero questi due:

    44 31 09 N
    10 02 45 E


  6. Top | #6
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    No no...quella a sinistra è la pista da sci!
    Volevo aggiungere gli impianti con Google Earth, ma non avendo ancora 10 messaggi non posso scaricare la mappa con tutti gli impianti ed aggiungerli ahahah

  7. Top | #7
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ecco, spero che così si capisca meglio :-)



    44 31 09 N
    10 02 45 E

  8. Top | #8
    MODERATORE L'avatar di piri229
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    397
    Mentioned
    2 Post(s)

    Predefinito

    Complimenti per le foto!
    Per caricare le linee in mondo funiviario non è necessario scaricare gli impianti già segnalati, qui trovi le istruzioni per segnalare le due sciovie.
    In ogni caso porta pazienza, non ti manca molto per poterli scaricare tutti! :-)

  9. Top | #9
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ciao Piri :-) grazie per le info! li ho appena caricati. Ora che ho capito come si fa caricherò altri impianti dismessi è bello scoprire posti dove una volta si sciava, in questo caso però pare che queste sciovie non vennero usate fino alla fine della loro vita tecnica, soprattutto l'impianto più lungo, il "monte cervellino I".
    Il contaore segna quasi 1447 ore di esercizio.
    1447 ore / 24 ore = 60 giorni.
    Ipotizzando però un esercizio effettivo di 7 ore al giorno nella stagione invernale, 1447/7 = 206 giorni.
    Ipotizzando 3 mesi di stagione invernale, ad esempio dicembre, gennaio, febbraio, si hanno 31+31+28= 90 giorni.
    206/90= 2,28
    Solo 2 anni!!!
    per avere almeno 10 anni di uso dell'impianto lo avrebbero dovuto usare 20 giorni all'anno... 206/20= 10,3

    questo mi fa pensare che l'innevamento non doveva proprio essere eccezionale sul Cervellino

  10. Top | #10
    Utente L'avatar di Rgancho
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    ...bellissime foto

    in un sito scrivono come se le 2 sciovie funzionassero ancora

    "Negli ultimi anni l'attività turistica, tradizionalmente sviluppata nel periodo estivo, è caratterizzata da una doppia stagionalità a seguito della creazione, sulle pendici del Monte Cervellino, di una moderna stazione sciistica con due impianti di risalita per circa 1000 persone di trasporto all'ora"

    il resto si trova qui:

    http://www.tuttoparma.com/itinerari_...to_sc_1543.htm

    qualcuno ha foto degli impianti in funzione?

  11. Top | #11
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,443
    Mentioned
    98 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ROCKNROLL Visualizza Messaggio
    Ciao Piri :-) grazie per le info! li ho appena caricati. Ora che ho capito come si fa caricherò altri impianti dismessi
    http://www.funiforum.org/funiforum/s...363#post128363

  12. Top | #12
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Scusa Paolo...me ne ricorderò. Ho provato ad creare un nuovo album, a parte che sembra che si possa fare solo dalla sezione "cantieri" se non vado errato, e poi c'è scritto di cliccare il pulsante "create" ma non lo trovo... più tardi ritento..pardon

    Per Rgancho..già...il sito dice "moderna stazione" sarà un articolo scritto ad inizio anni 80

  13. Top | #13
    Utente L'avatar di Rgancho
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Hai ragione roknroll.Pero e vero anche che nella maggior parte,anzi diciamo in tutte, le localita sciistiche vengono descritte come "moderne stazioni" ache se hanno una sola manovia!!! Pero e possibile che su un sito venga riportato qualcosa che non esiste piu come se fosse perfettamente funzionante.
    ...comunque penso tu abbia ragione ...avra funzionato si e no 20 giorni l'anno e neanche di seguito vista l'altitudine degli impianti e l'esposizione(o e possibile che ci sia stata qualche frana anche in precedenza?!) e poi li intorno era pieno di posti dove sciare e che l'unico che l'abbia spuntata sia Schia.

    Ditemi se sbaglio.

    ....pero e sempre bello,parlo personalmente, vedere questi impianti e posti ormai abbandonati, e pensare a come era lo sci una volta

  14. Top | #14
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,443
    Mentioned
    98 Post(s)

    Predefinito

    Hai fatto login in funigallery (cantieri non c'entra) e non ti lascia creare una galleria personale? Il tasto è "crea album"? (all'inizio, nella sezione Scegli l'album dove postare le tue immagini)

  15. Top | #15
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,443
    Mentioned
    98 Post(s)

    Predefinito

    si, provato, funziona

  16. Top | #16
    Utente
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    St.Pölten (Bassa Austria)
    Messaggi
    266
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Beh, non erano ad alta quota peró bisogna vedere che esposizione avevano...In certi versanti a nord l´Appennino registra in inverno valori che non sono meno bassi di quelli delle Alpi e a volte giá a 700 mt la notte sei abbondantemente sotto lo zero...E´che probabilmente hanno avuto anche altri fattori che hanno segnato in maniera negativa la storia di questa stazione. Schia, del resto, non é certo in alta quota, lí gli impianti sono tra 1100 e 1500...

  17. Top | #17
    Utente Habilis L'avatar di massimo grecchi
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Piani Resinelli (LC)
    Messaggi
    1,591
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Innevamenti naturali come per le Alpi, certo: ma lì soffiano venti mediterranei ancora troppo caldi e umidi (almeno dall'89) regali dell'Anticiclone delle Azzorre del mitico Colonnello Bernacca, da alcuni lustri modificato in temperatura dall'albedo del Sael, per poter mantenere livelli degni sotto i 2000 m.
    La traversa appenninica Nord, dall'Antola al Corno, è una scommessa, nivologicamente parlando, per quelle valli di passaggio (vedi area Cisa) dove non vi sono barriere al flusso NS.
    Non stupisce l'abbandono. Probabilmente l'impianto, programmato a metà anni '80, ha visto la luce al momento sbagliato, quando ormai di neve ne giungeva davvero pochina.
    Il periodo d'oro del passaggio '70-'80 era già lontano.

  18. Top | #18
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ok Paolo, sono riuscito ad aggiungere all'album personale:-)

    Per Rgancho: non so se in precedenza vi fossero altre frane...dalla foto satellitare vecchia sembra di no.

    Ciao Martino, gli impianti sono esposti a nord-nord-ovest

    Ciao Massimo, l'impianto più a valle è del 1974, quindi nel "periodo d'oro" che dici tu, mentre quello più a monte del quale si vede il numero di ore di esercizio è del 1981.
    Se come dici tu, i venti caldi e umidi soffiano dall'89, allora il giornale che si vede nelle foto datato dicembre 90 potrebbe essere veramente la prova dell'ultimo giorno di esercizio

  19. Top | #19
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    19,443
    Mentioned
    98 Post(s)

    Predefinito

    C'eri quasi
    http://www.funivie.org/funigallery/t...s.php?album=98
    dovevi solo leggere che se vuoi che vengano visualizzate da 0000 a 00016 devi ordinarle da 0016 a 0000 ;-)

  20. Top | #20
    Utente Habilis L'avatar di massimo grecchi
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Piani Resinelli (LC)
    Messaggi
    1,591
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Sì, più o meno: già nell'87 avevano combinato quel bel disastro tra Valtellina e Ticino (con 0°C termico a 5000 m...)
    Però da allora, il clima ha cominciatro DAVVERo a cambiare (vedi annali pluviotermici). Confermato dall'allora docente c/o Univ. Nurnberg Prof. Michael Richter che per primo, dai dati acquisiti, definì la variazione come dovuta alla desertificazione del Sael, prima arbustivo poi, dopo assurda semina a cereali, privato in pochi anni dell'humus e del verde; con conseguente riflessione totale dello spettro solare sulle nuvole spinte dall'Atlantico e prossime a sgusciare nel Mediterraneo verso Italia e Grecia.
    A noi umido estivo in Valpadana, ai greci 45°C all'ombra...

  21. Top | #21
    Utente L'avatar di Rgancho
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    ..ho letto in giro che gia dall'89 c'e stato un brusco calo delle precipitazioni nevose e per rivedere un anno con diciamo buone precipitazioni(quindi migliore dei precedenti ma non come prima degli anni 80) si e dovuti aspettare il 95.

  22. Top | #22
    New entry
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Località
    Genova
    Messaggi
    22
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    volevo esprimere un mio parere...per quanto ne so io Berceto la località di questi impianti di inverno è molto fredda...a dicembre quando passo per andare al motor show la temperatura alla mattina presto si aggira sempre intorno allo 0 se non addirittura sotto lo 0....e spesso come quest anno c era un bell innevamento...sicuramente come avete detto voi però ci saranno stati degli anni con un basso innevamento e la stazione è stata abbandonata...purtroppo

  23. Top | #23
    Utente
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Località
    St.Pölten (Bassa Austria)
    Messaggi
    266
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Alla fine, comunque, spero che bonifichino in fretta l´area. I ruderi ferrosi, i piloni e le puleggie sparsi a terra senza complimenti sono un vero pugno nell´occhio, molto peggio che se lo skilift abbandonato fosse in piedi.
    Peccato che gli impianti fossero comunque in avanzato stato di abbandono. Il secondo avrebbe potuto funzionare fino al 2011, giusto? Magari, se fossero stati un po´flessibili e avessero ingaggiato dei volontari del luogo, avrebbero potuto sfruttare l´inverno scorso cosí generoso di apporti nevosi...Se ce la fanno al Carpegna, perché non qui...

  24. Top | #24
    Utente Habilis L'avatar di massimo grecchi
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Piani Resinelli (LC)
    Messaggi
    1,591
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Certo, M.te Carpegna è il fiore all'occhiello della prov. di Pesaro-Urbino; noti centri turistici, storici e culturali, oltre che con una riviera balneabile tra le più belle. Berceto, con tutto il rispetto, è una delle tante plaghe dell'area della Cisa, compressa tra montagna (vera) lontana e realtà industriale di pianura.

  25. Top | #25
    Utente L'avatar di Rgancho
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    nel 2011 la scadenza???? e hanno smontato prorpio quello...e poi dal 90 nn c'e stato solo quest anno abbondante di neve.....e vero potevano trovare qualcuno del posto disposto per dare una mano

    forse i motivi sono altri.......forse ci sono dei problemi demaniali o robe del genere come in altre localita....

    e comunque sia potevano rivenderlo all'epoca...visto che gli mancavano 20 anni!

  26. Top | #26
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Ciao, il "monte cervellino I" avrebbe potuto funzionare fino al 2011, ma in ogni caso senza l'utilizzo dello skilift di valle non lo si sarebbe potuto raggiungere Essendo lo skilift di valle del 1974, l'intero comprensorio avrebbe potuto funzionare sino al 2004. Purtroppo come dicevo nei messaggi precedenti, la frana del Cervellino, presente dall'alluvione del 2000, ha "segato" la via di accesso allo skilift di valle "case castago", interessando sia la linea dello skilift, sia la strada di collegamento vera e propria, spazzando via parcheggio e asfalto (si vede dalle foto nel messaggio numero 3).

    Quindi il comprensorio avrebbe potuto essere utilizzato fino alla fine della stagione invernale 1999-2000.

    Per quanto riguarda i ruderi dello skilift, temo che rimarranno li per sempre, proprio per la difficoltà di raggiungere il posto.

  27. Top | #27
    Utente Habilis L'avatar di massimo grecchi
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Piani Resinelli (LC)
    Messaggi
    1,591
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    In effetti le frane calcareo-marnose dell'Appennino modificano soprattutto la topografia
    "traslando" strade, case, impianti e riferimenti. Al di là del clima mutato, quindi, anche questo accidente... Tutti a Lourdes, allora.

  28. Top | #28
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Esatto Massimo...si nota proprio dalle foto satellitari prima-dopo che anche la sede stradale della strada provinciale è stata traslata, la frana si "appoggia" proprio sulla strada che è stata rifatta in quel punto.

    Comunque c'è chi, impianti o non impianti, ne ha approfittato lo stesso per farsi una discesa sulla bella pista del Cervellino, tra l'altro proprio quest'inverno.....guardate

    http://www.youtube.com/watch?v=TS7zlRR6u04&hl=it

  29. Top | #29
    Utente L'avatar di Rgancho
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Roma
    Messaggi
    240
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    ...forte il filmato...per vedere il posto!! Io anche faccio freeryde ma non mi e mai capitato di andare su piste dismesse....penso si respiri un atmosfera diversa un po malinconica dei tempi andati(parlo da vecchio!!)

    ma comunque quale parte della pista e?perche da quello che ho capito lo sl piu in altro e stato smontato e le parti stanno in mezzo alla pista..ma non si vedono dal filmato.....

  30. Top | #30
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    71
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Sono d'accordo sulla malinconia :-) quasi quasi contatto gli autori del video per avere maggiori info sugli impianti, dato che loro erano a conoscenza della pista e si sono fatti quella faticaccia per arrivarci, devono per forza essere dei "vecchi fan" del Cervellino, anche se sembrano molto giovani.

    Credo che quei ragazzi abbiano fatto questo percorso segnato con la linea gialla. I detriti dello skilift sono posizionati più o meno a lato della pista, li ho segnati con quei puntini rossi. C'è comunque da considerare il fatto che gli operai ENEL erano ancora sul posto per installare la linea elettrica, come dicevo prima, sfruttando la tagliata tra gli alberi dello skilift, e quindi credo che lo smantellamento sia cosa recente di inizio primavera 2009. Nel video purtroppo non si vede alcun palo, ne montato ne smontato.


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi della community su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported. E' vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta.La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita. Qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile. Non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer. Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
SITO MOBILE - SITO CLASSICO
.
.
Notizie Forum Cantieri Impianti Macchine Neve Divertimento Turismo Multimedia Annunci Contatti
.
Collaborazione con privati Collaborazione con aziende Pubblicità su Funivie.org
.