Regolamento   ●   Registrati al forum   ●   Non riesci ad accedere ad alcune sezioni?   ●   Funicard la carta per gli appassionati   ●   Sostieni Funivie.org   ●   Pubblicità   ●   Assistenza
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 31 a 56 di 56
  1. Top | #31
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Era un marchisio con curva e il casotto di partenza è ancora presente sulla destra della stazione della seggiovia ma più in alto

  2. Top | #32
    Utente
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roccavione
    Messaggi
    406
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Nel commento n. 3 sono citati tutti i dati, si tratta della sciovia in curva "Bec Pio Merlo" costruita dalla ditta F.lli Marchisio di Torino.
    La scorsa estate ho cercato di documentare e rintracciare la vecchia linea dell'impianto, come noterete nelle foto sottostanti restano poche testimonianze. Quasi tutti i plinti da cui si denota che i pali erano a traliccio e il piazzale di partenza dell'impianto.
    L'area di sgancio a monte coincideva con l'attuale pista n. 13 di collegamento fra Ventina e Cielo Alto, mentre la curva era situata a metà impianto.

    linea vista dall'area di sgancio


    la linea o meglio quello che rimane del tratto precedente alla curva


    la probabile area di partenza

  3. Top | #33
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Località
    Karlsruhe (GER) / Canazei
    Messaggi
    91
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    alcuni fundamenti dei plinti sono sempre visibile.
    http://www.bing.com/maps/?v=2&cp=45....ia&form=LMLTCC

    probabilmente questo tracciato:

  4. Top | #34
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    I pali erano dei portali me li ricordo da bambino. Il casotto di partenza è quello della foto

  5. Top | #35
    Utente
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roccavione
    Messaggi
    406
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Andrea ti ricordi fino a che anno è rimasto in funzione? Che sia arrivato fino alla costruzione della seggiovia Bardoney?

  6. Top | #36
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Località
    Milano
    Messaggi
    68
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Si ricordo che è stato sostituito con la bardoney la stagione successiva

  7. Top | #37
    Utente
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roccavione
    Messaggi
    406
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Da tempo sono alla ricerca di immagini della vecchia sciovia Marchisio "Bec Pio Merlo" vi pubblico qui per ora l'unica foto trovata in rete.
    Ho evidenziato la linea dell'impianto in giallo per identificarla meglio.


  8. Top | #38
    Utente
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    222
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    dall estensione del ghiacciaio del ventina....a tutto il resto sembra veramente un altro mondo...:-(
    ciaooooooooooooooooooooooooooooo

  9. Top | #39
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Genova
    Messaggi
    120
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da marcol200 Visualizza Messaggio
    dall estensione del ghiacciaio del ventina....a tutto il resto sembra veramente un altro mondo...:-(
    Gia'... non c'era neppure il complesso del Giomein!!

  10. Top | #40
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    114
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Beh non c'era proprio Cervinia!!!...

    Ciao
    Franco

  11. Top | #41
    Utente Habilis
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,130
    Mentioned
    6 Post(s)

    Predefinito

    oggi:
    bardoney nn esiste più ,ed era una bella pista e un bel fuoripista.
    cieloalto c e ed è l uinca vera pista nera indipendente.unico neo che ci si puo arrivare ma er tornare a cervinia bisogna scarlinare
    lago blu è tornato ad essere un alpeggio
    questa zona sara' destinata a morire?
    perché nn pensare come zona alternativa in caso di vento?percio da potenziare assieme alla rinascita di lago blu per far un nuovo ingresso del comprensorio?
    perché nn fare un collegamento alternativo per vaturnanche?

  12. Top | #42
    Utente
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    222
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Fioccano in rete su vari forum le discussioni...SU QUESTA zona.
    Io da ssiduo frequwntatore del luogo...mi sono fatto una banale idea,semplice ma credo realistica.
    Nella conca comandano in pochi...e tutto il cemento gettato dagli anni 50 in avanti...ha arricchito solo pochissimi personaggi...oggi oramai tutti passati a miglior vita,gli eredi...si godono il tutto e non hanno stimoli a smuovere qualcosa.in più..causa valanghe anni 70 dal lato grande muraglia...si è costruito sull unica zona riparata...ovvero cieloalto...a discapito degli impianti...è vero..ma DI fronte a condomini da 400 appartamenti...è difficile che regga una sciovia....si è preferito rendere costruibile quella zona...tanto..gli impianti in quota hanno sempre garantito neve e passaggi.
    Ora le cose stanno cambiando...innanzi tutto..se vedete...i larici sono cresciuti...forse grazie anche a qualche grado in più..o alla sparizione delle mandrie al pascolo..oggi..dal cretaz...i palazzi sono quasi mimetizzati.
    l accesso dal lago blu è ancora fattibile..ma taglierebbe fuori la zona centrale...del paese...e questo credo sia impossibile da sognare...visto che gli interessi sono tutti li.Se fai una bella telecabina da lago blu...fino a cielo alto ad esempio a ancora meglio fino all arrivo della(ex) bardonei...sai...che bello...con un parkin interrato tipo saas fee.....
    è utopia perchè non cè l interesse a fare questo.
    anche perchè credo..potrebbe essere un doppione di valtournenche....alla fine...
    ciaooooooooooooooooooooooooooooo

  13. Top | #43
    Utente
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    222
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    ancora non aperta la seggiovia di cieloalto...
    un comitato di abitanti ha fatto una riunione per protestare sulla non apertura di questa seggiovia.Anche dalla mappa degli impianti aperti...della cervino...non risulta neanche tra i chiusi...
    secondo voi che politica è questa?
    ciaooooooooooooooooooooooooooooo

  14. Top | #44
    New entry
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Come discusso già su altri lidi, il rilancio del Carosello è auspicato da tempo non solo da chi risiede in zona, ma in generale da chi frequenta Cervinia e conosce il potenziale dell'area, specialmente nelle giornate più fredde e ventose, che non sono poche (vedi questo mese di Gennaio).

    Insieme al Furggen, lo smantellamento del carosello costituisce l'errore maggiore fatto dalla precedente gestione.

    Se oggi nella zona Pancheron-Plan Maison si scia decisamente meglio che in passato, con più varianti di piste accessibili in tempi molto più rapidi, la perdita del Furggen e la difficoltà ad accedere alle piste di Cieloalto hanno ristretto le opzioni di piste medio-difficili.

    Ora per Cervinia si prospettano 2 grandi opportunità: la funivia Testa Grigia-Klein Matterhorn, che dovrebbe essere costruita dagli Svizzeri entro 3-4 anni, cementando il collegamento con Zermatt anche dal punto di vista turistico, e il collegamento con Champoluc.

    Queste 2 innovazioni, se realizzate, sposteranno l'asse del comprensorio (e le masse di nuovi sciatori portati dai nuovi collegamenti) sul lato Ventina/Valtournenche e renderanno necessaria una razionalizzazione di tutto quel versante.

    In quest'ottica andrebbe previsto un reintegro del Carosello, questa volta collegandolo direttamente con il colle delle Cime Bianche e Valtournenche, in modo da avere il doppio vantaggio di una terza linea di arroccamento sul Ventina che permetta anche il funzionamento dei collegamenti con Valtournenche e Ayas in condizioni di vento sfavorevoli, quando la funivia del Plateau fosse chiusa, oltre che una migliore distribuzione degli sciatori nelle zone basse del Ventina, che saranno sempre più affollate.

    A me piace molto l'idea di un impianto (servito da appositi parcheggi) che dal lago Blu permetta l'accesso al domaine di Cervinia via Cieloalto e Ventina, evitando l'assalto ai parcheggi del Breuil: andrebbe a vantaggio di tutti (anche di chi ha interessi al Breuil), permettendo una almeno parziale eliminazione del traffico automobilistico giornaliero.

  15. Top | #45
    Utente Habilis
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,130
    Mentioned
    6 Post(s)

    Predefinito

    Sempre chiusa la seggiovia di cielo alto, nella mappa compare e anche nell elenco impianti, ma risulta con il pallino rosso
    E quest anno di vento ce n e stato tanto percio' poteva essere utilizata piu volta in queste situazioni, e per vento spesso cervinia e' stata completamente chiusa in questi mesi

  16. Top | #46
    Utente Habilis
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,130
    Mentioned
    6 Post(s)

    Predefinito

    Oggi finalmente seggiovia aperta

  17. Top | #47
    Utente Habilis
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    1,036
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Non capisco il perché aspettare così tanto ad aprirla se la neve c'è... Oltretutto in alta stagione... Magari c'erano problemi tecnici?

  18. Top | #48
    Utente Sapiens L'avatar di ste1258
    Data Registrazione
    Jul 2011
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    935
    Mentioned
    2 Post(s)

    Predefinito

    Ho visto sulla seggiovia Cieloalto rulliere completamente nuove e (forse?) anche fune nuova... che intervento è stato fatto?

  19. Top | #49
    Curioso
    Data Registrazione
    Aug 2018
    Località
    Varese
    Messaggi
    3
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Sono nuovo del forum, ma non nuovo di Cervinia: ecco perché mi sono imbattuto in questa interessante discussione, cercando temi della Cervinia che fu.
    Per quanto riguarda la seggiovia Cieloalto, autoctoni mi dicono che è stata revisionata venerdì scorso: immagino che i vari interventi dipendano anche dai notevoli lavori in corso per la creazione dell'innevamento artificiale nel comprensorio, il che mi fa ben sperare che la prossima stagione aprano a novembre, anziché a gennaio inoltrato.
    Più in generale, confido che a fronte di un primo importante investimento, ci sia una reale intenzione di rilanciare Cieloalto.

    - - - Aggiornato - - -

    Aggirandomi poi in questi giorni a curiosare tra i lavori per l'innevamento artificiale di Cieloalto, mi sono accorto di tracce di movimento terra e disboscamento sotto la seggiovia omonima, appena a valle degli ultimi due tralicci del vecchio Chapelette (alla cui base giace il materiale smontato).





    Immagino che la pulizia sia funzionale al passaggio dei mezzi che lavorano per l'installazione dei cannoni, ma tant'è che in questi giorni è possibile ripercorrere a piedi il tracciato della vecchia sciovia, che in buona parte era stato divorato dalla vegetazione.





    Nella foto seguente, in basso a sinistra, è ancora visibile il terrapieno realizzato per raccordare la salita verso monte



    E per finire, scendendo lungo il tragitto, si arriva in prossimità della Grand'Ourse, dove immagino che ci fosse una curva (non ho ricordi dell'impianto, ero troppo piccolo quando è stato dismesso)




  20. Top | #50
    New entry
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Buongiorno a tutti.

    Da conoscitore della zona volevo dare il mio personale contributo.

    L'installazione dell'innevamento programmato sulle piste di Cieloalto, nonché sul raccordo Ventina-Cieloalto e, immagino, anche sulla pista che da Cieloalto scende a Cervinia, è il primo fondamentale passo per il rilancio sciistico della zona.

    Do atto al presidente della Spa Cervino Federico Maquignaz, con il quale ho avuto un paio di chiacchierate informali sul tema, che la promessa fatta un anno fa di iniziare a rilanciare la zona è stata mantenuta e pure nei tempi previsti, nonostante la stagione scorsa non sia stata facilissima per Cervinia, per l'eccesso di neve a Gennaio.

    Curiosamente questa gestione "pubblica" della Spa Cervino si sta rivelando molto più lungimirante (oltre che economicamente
    sostenibile) della precedente "privata", che ha commesso una serie di errori madornali (dismissione del Furggen, smantellamento delle seggiovie Bardoney e Lago Blu, scarsi investimenti nell'innevamento artificiale). Tuttavia ci vorranno almeno altri 10 anni per riparare i danni fatti in precedenza.

    La bella pista di Cieloalto negli ultimi anni ha sofferto di 2 gravi problemi: la mancanza dei cannoni, che hanno spesso impedito l'apertura fino a Gennaio e il cattivo collegamento con il resto del comprensorio.

    Il primo problema era aggravato dall'abolizione, avvenuta alcuni anni fa, delle fermate intermedie, che consentivano di attivare la seggiovia anche con scarso innevamento, essendo la parte alta della pista quella più soggetta al vento e quindi a problemi di mancanza di neve ad inizio stagione.

    Ora si è posto rimedio al problema dell'innevamento, ed è un primo grande passo.

    Il secondo problema è stato causato dalla dissennata gestione della Spa Cervino alla fine degli anni '90 e all'inizio degli anni 2000.

    Un tempo le piste di Cieloalto erano ottimamente collegate al resto del comprensorio: vi si poteva accedere infatti in ben 4 modi diversi: da Cieloalto stessa, dal Ventina, dal Bardoney (e quindi dal centro di Cervinia) e dal Lago Blu.

    Ora, a causa della dismissione delle seggiovie Bardoney e Lago Blu, esistono soltanto 2 modi, e cioè da Cieloalto e dal Ventina.

    Inoltre, una volta raggiunta la pista, tornare a Cervinia è complicato: chi non conosce bene la zona e volesse tornare alle funivie da Cieloalto è costretto a farsi quasi 100-150 m. a piedi in salita sulla strada per le funivie.

    Ovviamente gli habitués conoscono i trucchi e con una scorciatoia attraverso il bosco prima di arrivare al Breuil riescono a trasformare i 150 m. in salita in 70-80 m.in discesa, molto più semplice, ma il 90% degli sciatori non conosce (e non è tenuto a conoscere) questi passaggi, peraltro fatti a proprio rischio e pericolo in fuoripista o invadendo proprietà private.

    Questo secondo problema del collegamento è ora la prossima priorità da affrontare.

    In verità già l'anno scorso la Spa Cervino aveva appaltato la costruzione di uno skiweg verso la fine della pista che scende a Cervinia, che avrebbe permesso di arrivare direttamente con gli sci al piazzale delle funivie, ma le solite beghe locali (condominio contrario etc) non hanno permesso di avviare i lavori. Su questo si è innestata la crisi in Comune, e le cose si sono bloccate.

    Di fatto sono 2 le cose da fare con urgenza: lo skiweg in basso (parliamo di 50 metri di roba) e la riattivazione della vecchia pista che consentiva di scendere al Bardoney più o meno da dove oggi finisce la pista 13 di collegamento dal Ventina a Cieloalto.

    Questa pista, di cui si scorgono ancora oggi le tracce, non è su un terreno facilissimo, che andrebbe comunque in parte adattato, ma è certamente fattibile (percorsa più volte in neve fresca).

    Quindi bene i cannoni, ma poi andranno fatti collegamento basso e collegamento alto, e solo allora la prima fase di rilancio potrà dirsi conclusa, in attesa di un progetto più organico che consenta di sfruttare meglio tutta l'ex area del Carosello, ottima in caso di maltempo o freddo intenso, anche in previsone delle orde che si riverseranno sul versante del Ventina con i nuovi impianti svizzeri e il possibile collegamento con Champoluc.

  21. Top | #51
    Utente Habilis
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    1,036
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Ma secondo voi in futuro è possibile che si pensi di riaprire il Lago Blu? Darebbe un accesso ulteriore alla zona e secondo me completerebbe la fruibilità dell'area.

  22. Top | #52
    New entry
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    11
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Come già detto, la priorità è secondo me costruire ora una nuova Bardoney, con arrivo più in alto in zona Goillet, sostituendo anche la vecchia seggiovia triposto che arriva al colle superiore delle Cime Bianche (in sostanza costruire 2 nuove seggiovie, eliminandone una).

    In questo modo si avrebbero almeno 3 vantaggi evidenti:

    - Nuova linea di arroccamento sul Ventina, con la possibilità di aprire il collegamento con Valtournenche anche quando il vento forte blocca la cabinovia Plan Maison- Cime Bianche Laghi (l'impianto più sensibile al vento di tutto il comprensorio, per tipologia ed esposizione).
    - Reintegro delle piste e della seggiovia Cieloalto nel domaine skiable complessivo, che potrebbero essere così raggiunte da Cervinia senza dover fare tutto il giro da Plan Maison/CBL (come accadeva una volta).
    - Miglior sfruttamento delle piste del Bardoney e del "Ventina Basso" e della zona Goillet, oggi percorribili solo venendo da Plateau o CBL o servite dalla "lentoseggiovia" a 3 posti, un impianto francamente imbarazzante.

    Una volta effettuata questa fondamentale miglioria, si può pensare di recuperare anche l'area del Lago Blu, ma occorre farlo secondo con un progetto organico, che preveda:

    - La presenza di un parcheggio alla partenza, che dreni ulteriore traffico automobilistico verso Cervinia.
    - L'innevamento artificiale sulle piste del Lago Blu, esposte a SW e ad una quota relativamente bassa (1900 m. a valle)
    - Una stazione di arrivo del nuovo impianto del Lago Blu in posizione più elevata rispetto alla vecchia, in corrispondenza dell'arrivo della Seggiovia Cieloalto o addirittura più in alto, in modo da poter scollinare direttamente verso il Ventina o comunque poter raggiungere la zona del Bardoney, via la pista di collegamento Cieloalto-Bardoney da riattivare (vedi mio post precedente).

    Il tutto va comunque pensato in relazione alle nuove esigenze che potrebbero crearsi con il futuro collegamento co Champoluc, nonche con il nuovo collegamento con il KM via TS, che sposteranno parecchi flussi di sciatori verso l'area Plateau/Colle delle Cime Bianche/Ventina.

  23. Top | #53
    MODERATORE L'avatar di pmghisalberti
    Data Registrazione
    Jun 2004
    Località
    Provincia di Bergamo
    Messaggi
    4,069
    Mentioned
    21 Post(s)

    Predefinito

    Fermo restando il mi personale pessimismo sul collegamento con la Val d'Ayas concordo al 100% e aggiungo che, parcheggi permettendo dovrebbero incentivare lo sciatore giornaliere a fermarsi in Valtournache.

  24. Top | #54
    Utente Junior
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    61
    Mentioned
    1 Post(s)

    Predefinito

    Questo era il vecchio Carosello:

    G seggiovia Cieloalto
    H seggiovia Lago blu
    I skilift Lago blu
    U seggiovia Bardoney



    E qui la situazione attuale:



    Nell'attesa di fantaimpianti non basterebbe la riattivazione dello skiweg 34 che partiva dall'intermedia della seggiovia Cieloalto fino alla pista 33, ed eventualmente dalla parte bassa della 32 che arrivava nei pressi della funivia ?

    Anche se erano classificate nere non le ricordo come particolarmente impegnative, specie la 34.

    Non ho mai capito perché sono state soppresse, visto che erano fondamentali per spostarsi dal Carosello a Cervinia.
    Ultima modifica di ags820; 12-08-2018 alle 12:33

  25. Top | #55
    Utente Junior
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Genova
    Messaggi
    120
    Mentioned
    0 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dickdastardly Visualizza Messaggio
    Sono nuovo del forum, ma non nuovo di Cervinia: ecco perché mi sono imbattuto in questa interessante discussione, cercando temi della Cervinia che fu.
    Per quanto riguarda la seggiovia Cieloalto, autoctoni mi dicono che è stata revisionata venerdì scorso: immagino che i vari interventi dipendano anche dai notevoli lavori in corso per la creazione dell'innevamento artificiale nel comprensorio, il che mi fa ben sperare che la prossima stagione aprano a novembre, anziché a gennaio inoltrato.
    Più in generale, confido che a fronte di un primo importante investimento, ci sia una reale intenzione di rilanciare Cieloalto.

    - - - Aggiornato - - -

    Aggirandomi poi in questi giorni a curiosare tra i lavori per l'innevamento artificiale di Cieloalto, mi sono accorto di tracce di movimento terra e disboscamento sotto la seggiovia omonima, appena a valle degli ultimi due tralicci del vecchio Chapelette (alla cui base giace il materiale smontato).





    Immagino che la pulizia sia funzionale al passaggio dei mezzi che lavorano per l'installazione dei cannoni, ma tant'è che in questi giorni è possibile ripercorrere a piedi il tracciato della vecchia sciovia, che in buona parte era stato divorato dalla vegetazione.





    Nella foto seguente, in basso a sinistra, è ancora visibile il terrapieno realizzato per raccordare la salita verso monte



    E per finire, scendendo lungo il tragitto, si arriva in prossimità della Grand'Ourse, dove immagino che ci fosse una curva (non ho ricordi dell'impianto, ero troppo piccolo quando è stato dismesso)



    Mitico e vituperato Chapelette… quante volte l'ho preso per arrivare sugli impianti del Carosello!

  26. Top | #56
    Sostenitore sito
    Data Registrazione
    Sep 2004
    Località
    Padova e Vigo Di Fassa
    Messaggi
    719
    Mentioned
    8 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Childerique Visualizza Messaggio
    Mitico e vituperato Chapelette… quante volte l'ho preso per arrivare sugli impianti del Carosello!
    Io, che da sempre sono andato a Cervinia alla Grand Ourse, mi baso su di esso per scendere in "fuoripista" al condominio, arrivando dalla Ventina e dal raccordo con Cielo Alto. Quando vedo il rudere del pilone, so che inizia la stradina che tra sacramenti e parolacce mi farà scendere alla Grand Ourse!

Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi della community su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported. E' vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta.La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita. Qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile. Non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer. Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
SITO MOBILE - SITO CLASSICO
.
.
Notizie Forum Cantieri Impianti Macchine Neve Divertimento Turismo Multimedia Annunci Contatti
.
Collaborazione con privati Collaborazione con aziende Pubblicità su Funivie.org
.
.