Ecco due foto, una per ciascuna generazione: