Regolamento   ●   Registrati al forum   ●   Non riesci ad accedere ad alcune sezioni?   ●   Funicard la carta per gli appassionati   ●   Sostieni Funivie.org   ●   Pubblicità   ●   Assistenza
Risultati da 1 a 16 di 16
  1. Top | #1
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito Teleferica Bifune Rodi Fiesso-Diga del Sambuco (CH)

    Questo impianto fu costruito nel 1953 dalla Ceretti&Tanfani per la Ofima (Officine Idroelettriche della Valle Maggia ) in Canton Ticino. L'impianto con partenza a Rodi-Fiesso (a fianco alla linea ferroviaria del San Gottardo) compiva in 7435 metri attraversando il passo del Campolungo l'attraversamento del lago di Tremorgio e giungeva infine al cantiere della diga di Sambuco.
    L'impianto fu poi ripiegato e smantellato finiti i lavori nel 1956/1957.
    Il materiale trasportato era il Cemento tramite carrelli a tramoggia a bicchiere (tbc C&T) che proveniva dal cementificio in ferrovia fino a Rodi-fiesso e da qui trasbordato nei sili di betonaggio e caricato poi in teleferica con dosaggio automatico, veniva infine scaricato sempre automaticamente alla stazione di arrivo in Val Sambuco.
    L'impianto era costituito da 3 tronchi di cui i primi 2 divisi a loro volta in 2 tronchini da un dispositivo intermedio di doppio ancoraggio ciascuno (lunghezza pari a 1710 metri per il primo e 4678 metri per il secondo). L'ultimo tronco della lunghezza pari a 1047 non presentava dispositivi intermedi, perciò le funi erano ancorate all'intermedia superiore e tensionate alla stazione di arrivo in Val Sambuco.
    Sotto alcune fotografie




  2. Top | #2
    ADMIN L'avatar di Paolo
    Data Registrazione
    Jul 2003
    Messaggi
    18,729
    Mentioned
    52 Post(s)

    Predefinito

    Sarebbe interessante, se riesci a trovare documentazione, quanto potesse costare una teleferica del genere all'epoca, per confrontarla con i costi attuali. Evidentemente molto meno di ora

  3. Top | #3
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Sicuramente molto meno di oggi Paolo, considerando che però i tempi erano molto diversi, era il periodo del Boom Economico/energetico, l'idroelettrico si stava espandendo moltissimo nelle Alpi.

  4. Top | #4
    Utente Junior L'avatar di Card2000
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    Cardada-Cimetta
    Messaggi
    56
    Mentioned
    2 Post(s)

    Predefinito

    Qualche anno fa avevo fatto anche io delle ricerche su questo impianto ma purtroppo non ero riuscito a trovare qualche documentazione.
    Se non sbaglio lungo il tracciato si trovano ancora alcuni plinti in cemento dei pali

  5. Top | #5
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Si i PLinti sono visibili anche dal satellite

  6. Top | #6
    Utente
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    363
    Mentioned
    6 Post(s)

    Predefinito

    Il libro pubblicato da AET nel 2008 parla anche di una seconda funivia che collegava Rodi al lago tremorgio per la costruzione delle condotte, il libro è difficile da trovare ma è ricco di fotografie e dati dei due impianti.

  7. Top | #7
    * Utente GOLD * L'avatar di madmax
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    lugano-rovio
    Messaggi
    654
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    ciao! Interessante! In queste settimane grazie al Forum scopro interessanti impianti ed argomenti in luoghi che frequento! Non sapevo di questa (queste) teleferiche! Conosco quelle più a nord, in particolare costruite per lo scavo delle gallerie di adduzione acque (tra cui quella della triste sciagura di Stabiascio).
    Ho trovato la foto seguente di swisstopo (siamo nel 1953):

    lungo lo sbarramento anticarro artificiale che "taglia" la valle dopo quello naturale delle Gole del Piottino penso che sia giusto interpretare (dall'alto al basso):
    - Ferrovia del Gottardo
    - Silos
    - binario "industriale"
    - stazione preparazione cemento attiguo alla stazione della teleferica
    - e seguendo lo sbarramento anticarro, subito dopo la strada, 1° pilone!

  8. Top | #8
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da madmax Visualizza Messaggio
    ciao! Interessante! In queste settimane grazie al Forum scopro interessanti impianti ed argomenti in luoghi che frequento! Non sapevo di questa (queste) teleferiche! Conosco quelle più a nord, in particolare costruite per lo scavo delle gallerie di adduzione acque (tra cui quella della triste sciagura di Stabiascio).
    Ho trovato la foto seguente di swisstopo (siamo nel 1953):

    lungo lo sbarramento anticarro artificiale che "taglia" la valle dopo quello naturale delle Gole del Piottino penso che sia giusto interpretare (dall'alto al basso):
    - Ferrovia del Gottardo
    - Silos
    - binario "industriale"
    - stazione preparazione cemento attiguo alla stazione della teleferica
    - e seguendo lo sbarramento anticarro, subito dopo la strada, 1° pilone!
    L'ultimo non era un pilone ma penso più un ponte di protezione

    - - - Aggiornato - - -

    La Prima campata

    Attraversamento laghetto di tremorgio

  9. Top | #9
    * Utente GOLD * L'avatar di madmax
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    lugano-rovio
    Messaggi
    654
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    ciao FuniCampo57! ciao a tutti
    ok! ponte di protezione! guardando l'ombra proiettata era una struttura molto alta, pertanto ho pensato ad un pilone. Metto un ingrandimento in cui si vede anche l'ombra della rampa di partenza della teleferica (che dovrebbe corrispondere alla prima foto che hai postato, si vede il silos "grande"!)

    purtroppo è l'unica foto con le funi, le altre sono del 1961 ed è già tutto smantellato.

    Qua penso sia rompitratta e piccola deviazione (a circa 3.6 km dalla partenza coordinate 697.400-147.060 o 46°28'04N 8°42'24E)


    e qua grande deviazione in prossimità del cantiere (695.580-145.700 o 46°2'21N 8°40'58E)

  10. Top | #10
    Utente Junior L'avatar di Card2000
    Data Registrazione
    Mar 2014
    Località
    Cardada-Cimetta
    Messaggi
    56
    Mentioned
    2 Post(s)

    Predefinito

    Ti riferisci alla funivia esistente e aperta al pubblico Rodi - Tremorgio o a un altra smontata alla fine dei lavori?
    Citazione Originariamente Scritto da Sebastiano Vitali Visualizza Messaggio
    Il libro pubblicato da AET nel 2008 parla anche di una seconda funivia che collegava Rodi al lago tremorgio per la costruzione delle condotte, il libro è difficile da trovare ma è ricco di fotografie e dati dei due impianti.

  11. Top | #11
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da madmax Visualizza Messaggio
    ciao FuniCampo57! ciao a tutti
    ok! ponte di protezione! guardando l'ombra proiettata era una struttura molto alta, pertanto ho pensato ad un pilone. Metto un ingrandimento in cui si vede anche l'ombra della rampa di partenza della teleferica (che dovrebbe corrispondere alla prima foto che hai postato, si vede il silos "grande"!)

    purtroppo è l'unica foto con le funi, le altre sono del 1961 ed è già tutto smantellato.

    Qua penso sia rompitratta e piccola deviazione (a circa 3.6 km dalla partenza coordinate 697.400-147.060 o 46°28'04N 8°42'24E)


    e qua grande deviazione in prossimità del cantiere (695.580-145.700 o 46°2'21N 8°40'58E)
    La grande deviazione confermo.
    Per la piccola deviazione smentisco è soltanto un effetto prospettico della foto che essendo scattata da un aereo, non è detto che fosse perfettamente // al terreno

    - - - Aggiornato - - -

    Operazioni di scarico del bicchiere

  12. Top | #12
    * Utente GOLD * L'avatar di madmax
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    lugano-rovio
    Messaggi
    654
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    ciao a tutti! ciao FuniCampo57!
    Qua penso sia rompitratta e piccola deviazione (a circa 3.6 km dalla partenza coordinate 697.400-147.060 o 46°28'04N 8°42'24E)
    Per la piccola deviazione smentisco è soltanto un effetto prospettico della foto
    ok! grazie! avevo guardato su foto sat tracciando la linea per trovare i plinti di piloni e altro e quel punto (che potrebbe essere rompitratta visto le due tome) non quadra di circa 5°... anche verificando direttamente le coordinate dei plinti prima e dopo matematicamente non mi quadra qualcosa in quel punto ... ho quindi ipotizzato la soluzione più semplice

    domanda: quale è la fonte delle immagini? pare derivino da un filmato B/N più che da foto
    ciaooo!

  13. Top | #13
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Le foto me le aveva date un signore in valle Maggia, Proprio oggi ho scoperto che le immagini provengono da un documentari fatto dalla OFIMA sulla costruzione della sue centrali e dighe

    - - - Aggiornato - - -

    Se riesco a recuperarlo vedo di digitalizzarlo

  14. Top | #14
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Ho finalmente trovato il documentario sul sito della RSI. Si vedono alcuni spezzoni della teleferica Rodi Fiesso-Val sambuco.
    Linko qui sotto dove potete trovare il documentario.
    Spiega in modo chiaro le caratteristiche dell'enorme lavoro.
    http://www.lanostrastoria.ch/medias/90582

  15. Top | #15
    * Utente GOLD * L'avatar di madmax
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    lugano-rovio
    Messaggi
    654
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    FuniCampo57: ti ringrazio tantissimo per il link al filmato del quale per ora ho guardato solo, ma con grande interesse, la parte dedicata alla teleferica!

  16. Top | #16
    Utente Junior L'avatar di FuniCampo57
    Data Registrazione
    Nov 2016
    Località
    Campodolcino, Provincia di Sondrio
    Messaggi
    123
    Mentioned
    3 Post(s)

    Predefinito

    Segnalo inoltre che esiste un altro documentario prodotto invece dalla Blenio S.A., che mostra i lavori di costruzioni degli impianti idroelettrici in Val di Blenio. Alcuni fotogrammi mostrano la teleferica per il trasporto della condotta forzata.

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
NOTA Il forum è un luogo di discussione dove ogni intervento rappresenta il punto di vista del singolo utente che l'ha inserito. Ogni utente è responsabile del contenuto dei propri messaggi; il forum non è pre-moderato, l'amministrazione non si assume quindi nessuna responsabilità sui messaggi inseriti dagli utenti. E' vietata la riproduzione di qualsiasi contenuto digitale o di citazione dei messaggi della community su altri media/web/riviste senza la nostra autorizzazione scritta. Tutti i contenuti di Funivie.org sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Unported. E' vietato l'utilizzo degli stessi per fini commerciali senza nostra autorizzazione scritta.La consultazione di Funivie.org è completamente gratuita. Qualunque testo vi appaia non ha alcun tipo di cadenza predeterminata ne predeterminabile. Non è una testata giornalistica, non esiste editore. Disclaimer. Questo sito si serve dei cookie per fornire servizi. Utilizzando questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori Informazioni
SITO MOBILE - SITO CLASSICO